• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

franz1984

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno a tutti,
parecchi anni fa con i miei genitori acquistammo la mia casa ma ero poco più che un ragazzino e non ero affatto pratico di questioni immobiliari e ora sto cercando di sistemare varie cose.
Sull'atto di compravendita del 2010 c'è scritto che i precedenti proprietari avevano la piena proprietà dell'immobile e si cita come unica formalità una ipoteca cambiaria del 2000 dei proprietari precedenti ancora, ipoteca alla cui cancellazione fu prestato consenso dal creditore nel 2001, e ci sono gli estremi dell'atto di cancellazione.
Entrando nell'area personale del sito dell'agenzia delle entrate, ho eseguito l'accesso ai servizi catastali ipotecari e ho fatto una visura ipotecaria del mio immobile, selenzionando consultazione personale, visualizzando poi la lista immobili che conteneva l'unico immobile di proprietà, selezionandolo ed effettuando la visura ipotecaria.
Da qui sono presenti solo due trascrizioni: l'atto di compravendita a mio favore, e l'ipoteca collegata al mutuo da me stipulato. E' una corretta verifica per sapere che l'ipoteca sia stata cancellata o in questo modo comunque lo vedrei?
Grazie mille
 

franz1984

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ti sei risposto da solo.
Avendolo fatto dalla mia area personale del sito dell'ade, anche se poi ho selezionato l'immobile (unico mio) e vedevo correttamente particella sub ecc, avevo paura che vedessi, per come dire, solo le ipoteche a mio nome, ma essendo l'immobile mio una ispezione ipotecaria mi farebbe vedere anche le ipoteche iscritte da altri su casa mia prima che la comprassi se ci fossero ancora vero?
 

miciogatto

Membro Senior
Privato Cittadino
Direi anche io che puoi stare tranquillo, ci sono tutti gli elementi per pensare che non ci sono problemi sostanziali.

- L'immobile è già passato di mano 2 volte nonostante questa ipoteca. Evidentemente era inoffensiva.

- Se l'ipoteca fosse stata sostanziale (debito collegato non estinto) e non solo formale (iscrizione nei pubblici registri) assai difficilmente ti avrebbero dato un mutuo.

- Se il notaio in atto scriveva che non solo esiste assenso alla cancellazione ma è anche stato stipulato atto di cancellazione, ancor di più starei tranquillo. Anche se mi domando: dopo 9 anni quel notaio (quello della cancellazione) non ha ancora trascritto la nota di cancellazione? Dimenticanza?

Ma, ragionando un po': mettiamo che la banca era pazza a darti il mutuo e che un notaio ha dimenticato di trascrivere la nota di cancellazione nonostante l'atto stipulato. Cosa tecnicamente possibile.


Io non mi preoccuperei se non devi vendere a breve. Ma se vuoi toglierti la curiosità fai fare una visura ipotecaria per soggetto e per immobile eventualmente usando i dati catastali dell'epoca se per caso sono cambiati. Se è tutto ok troverai la vecchia ipoteca annotata di cancellazione totale. Altrimenti c'è ancora un'ipoteca estinta ma non cancellata dai pubblici registri.

Però considera che male che va, dopo 20 anni l'ipoteca diventa inefficace (se non viene rinnovata) e ormai tra un annetto ci sei.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Se il notaio in atto scriveva che non solo esiste assenso alla cancellazione ma è anche stato stipulato atto di cancellazione, ancor di più starei tranquillo.
Dice che risulta in atto:
Sull'atto di compravendita del 2010 c'è scritto che i precedenti proprietari avevano la piena proprietà dell'immobile e si cita come unica formalità una ipoteca cambiaria del 2000 dei proprietari precedenti ancora, ipoteca alla cui cancellazione fu prestato consenso dal creditore nel 2001, e ci sono gli estremi dell'atto di cancellazione.
Direi che la tranquillità è totale !
 

studiopci

Membro Storico
Agente Immobiliare
Qualche anno fa, capitava anche con i mutui estinti, molti credevano che la cancellazione fosse automatica, per cui si procedeva tranquillamente alle stipula riportando gli estremi.
 

franz1984

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Direi anche io che puoi stare tranquillo, ci sono tutti gli elementi per pensare che non ci sono problemi sostanziali.

- L'immobile è già passato di mano 2 volte nonostante questa ipoteca. Evidentemente era inoffensiva.

- Se l'ipoteca fosse stata sostanziale (debito collegato non estinto) e non solo formale (iscrizione nei pubblici registri) assai difficilmente ti avrebbero dato un mutuo.

- Se il notaio in atto scriveva che non solo esiste assenso alla cancellazione ma è anche stato stipulato atto di cancellazione, ancor di più starei tranquillo. Anche se mi domando: dopo 9 anni quel notaio (quello della cancellazione) non ha ancora trascritto la nota di cancellazione? Dimenticanza?

Ma, ragionando un po': mettiamo che la banca era pazza a darti il mutuo e che un notaio ha dimenticato di trascrivere la nota di cancellazione nonostante l'atto stipulato. Cosa tecnicamente possibile.


Io non mi preoccuperei se non devi vendere a breve. Ma se vuoi toglierti la curiosità fai fare una visura ipotecaria per soggetto e per immobile eventualmente usando i dati catastali dell'epoca se per caso sono cambiati. Se è tutto ok troverai la vecchia ipoteca annotata di cancellazione totale. Altrimenti c'è ancora un'ipoteca estinta ma non cancellata dai pubblici registri.

Però considera che male che va, dopo 20 anni l'ipoteca diventa inefficace (se non viene rinnovata) e ormai tra un annetto ci sei.
Sull'atto di compravendita quando parla dell'ipoteca dice che il debito era ormai estinto, che è stato prestato consenso alla cancellazione con atto notarile (indicati gli estremi e data), depositato per l'annotamento in data (indicata data di annotazione) ecc... l'annotamento immagino sia la trascrizione della cancellazione, vero?

Ho fatto visura ipotecaria sul sito dell'agenzia delle entrate, partendo da me come soggetto, verificando la correttezza dei dati catastali che non ho evidenza siano cambiati (ad esempio ho una planimetria coeva o di poco successiva alla cancellazione dell'ipoteca e i dati catastali sono sempre gli stessi...)

In base a tutto quello che mi avete detto sto tranquillo... grazie mille.
Non esiterò a chiedere qui per altri consigli, siete gentilissimi :)
 

MELISSA75

Membro Attivo
Professionista
Devi fare la visura sui precedenti proprietari per vedere se l'ipoteca iscritta contro di loro è stata cancellata
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno a tutti, mi piacerebbe entrare nel ramo immobiliare, ho provato ad entrare in un'agenzia tramite stage ma i metodi usati sono ancora il porta a porta, telefonate pressanti e mi sono trovata anche ad assistere ad uno scontro che stava sfociando in fisico.. quindi scoraggiata sto pensando di fare il corso per il patentino e trasferirmi a Roma. Vi chiedo qualche consiglio.
Stellina 12 ha scritto sul profilo di francesca63.
Buongiorno @francesca63 sono qui a chiedere di nuovo il tuo aiuto. Oggi mi sono recata in agenzia per mettere in chiaro un po la situazione e parlando mi dicono che l'acquirente potrebbe chiedere il doppio della caparra? Il problema è che io adesso dovrò cercare di risolvere la situazione che mi ritrovo..
Alto