1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. wind70

    wind70 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    A gennaio del 2010 ho acquistato un immobile. Durante il rogito il notaio mi ha avvertita che l'immobile era stato acquistato solo 3 anni prima, quindi il venditore aveva usufruito dell'agevolazione delle imposte prima casa eavrebbe dovuto pagare la differenza se non avesse ricomprato casa entro 1 anno dalla vendita.

    L'agente immobiliare, presente all'atto di compravendita, non e' rimasto stupito. Lo sapeva. Io NO! Non ero stata avvertita.

    In quel momento, il notaio ha suggerito che non fosse rilasciato alcun assegno come garanzia del pagamento dell'eventuale somma all'agenzia delle entrate,siccome la parte venditrice era evidente che non possedesse tale cifra. Si trattava infatti di una ragazza russa, con permesso di soggiorno che lavorava come operaia.
    **se io lo avessi saputo tutto questo prima del rogito non avrei acquistato la casa**

    Io ho seguito il suggerimento del notaio e ho accettato di procedere con il rogito senza assegno di garanzia. Ma che scelta avevo? Un assegno comunque senza fondi in banca? Alzarmi ed andarmene? Come ho detto, non ero stata avvertita da nessuno di questa problematica.
    Se dovessi comprare una nuova casa, adesso lo so'. Ma e' troppo tardi :confuso:

    Quindi a questo punto cosa devo fare? La nuova casa, entro 1 anno non l'ha acquistata ne' l'acquistera' dato il brusco cambiamento del mercato dei mutui nell'ultimo anno.
    I soldi per pagare la sanzione, piu' la mora, dubito che li avra' oggi o domani.
    Devo denunciarla ora al ministero delle entrate sperando in una sanzione inferiore o per lo meno non aggravata da magari 4 anni di mora? (tanto la dovro' pagare io!!!)
    Devo denunciare alle autorita' lei, o l'agente immobiliare che hanno omesso di notificarmi di questa problematica, o il notaio che non mi ha consigliata bene in fase di rogito?

    Non sono contenta di pagare oltre 10,000 euro, mi sento truffata.
     
  2. marco tartari

    marco tartari Membro Attivo

    Altro Professionista
    Non conoscevo questo aspetto, praticamente venditore e compratore rispondono in solido ?
    cercherò di informarmi.
    Se ciò è vero hai sbagliato alla grande !!
    Avevi molte possibilità: Rinunciare all'atto, chiedere uno sconto, pretendere il rilascio il un titolo a garanzia!

    Invece hai concluso l'atto
     
  3. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    li hanno chiesti a te?
     
  4. Abakab

    Abakab Ospite

    Il notaio non avrebbe dovuto suggerirti nulla semmai avvisarti di quanto poteva accadere e lasciarti decidere se proseguire o meno con il rogito ( certo .. era a rischio la sua parcella).
    Si discute ancora su questa problematica in quanto la penale non dovrebbe seguire l' immobile ma chi non ha ottemperato alle dichiarazioni rilasciate in sede di agevolazioni fiscali.
    " .. sembra che l'Agenzia delle Entrate voglia cambiare disposizioni andando a colpire chi ha creato il problema" questo è quanto mi ha accennato il notaio di mia fiducia recentemente. Dal dire al fare ......
     
    A frmrudy e Limpida piace questo messaggio.
  5. marco tartari

    marco tartari Membro Attivo

    Altro Professionista
    Ho cercato su internet, non ho trovato niente in proposito!:
    Se è vero mi sembra qualcosa di illogico e incredibile
     
  6. wind70

    wind70 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Marco Tartari,
    E' chiaro e' che se io avessi saputo, ai tempi, mi sarei comportata diversamente no?
    Anche tu stesso dici di non sapere. Pensa se tu ti fossi trovato nella mia condizione.
    Con il senno di poi siamo tutti bravi a dare suggerimenti.
    Quello che dico io e': ma il notaio che cosa ci stava a fare se mi ha consigliato di procedere senza assegno? Chi tutelava? Me o l'ATTO che gli faceva comodo che io stipulassi?
    Se me ne fossi andata e non avessi effettuato la compravendita chi lo pagava a quel furbacchione di stimatissimo professionista?

    Umberto Granducato,
    nessuno mi ha chiesto niente, ma secondo la legge che qua tutti citano a menadito, purtroppo l'obbligo del pagamento e' del proprietario della casa, cioe' io.
    Non mi hanno chiesto niente perche' il pagamento verra' richiesto tra molti anni (fino a 5)dopo che l'agenzia delle entrate avra' accertato l'immobile, peccato che a quel punto dovro' pagare anche la mora, oltre alla sanzione del 30%. Sono sicura che saro' io a dover pagare in quanto la parte venditrice, a meno che non vinca il superenalotto, non ha una lira. Io di sicuro, ho la casa.

    Riformulo quindi la domanda: come mi tutelo in modo che alla fine, alla resa dei conti, io non debba pagare questi 10K?
     
    A pensoperme piace questo elemento.
  7. Abakab

    Abakab Ospite

    E' vero .. molti notai si fanno lasciare, da chi vende, la somma dell'eventuale penale in deposito a garanzia della parte acquirente.
     
    A pensoperme piace questo elemento.
  8. marco tartari

    marco tartari Membro Attivo

    Altro Professionista
    Comunque mi confermi la cosa!
    Oggi ne ho imparata un'altra:ok:
     
  9. Abakab

    Abakab Ospite

    .. una delle utilità di Immobilio .. abbiamo tutti da imparare! ;)
     
    A marco tartari, Bastimento e Graf piace questo elemento.
  10. wind70

    wind70 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Bene, sono felice di avervi dato modo di imparare :p
    Ma cosa posso fare per tutelarmi?
    Denunciare la parte venditrice all'agenzia delle entrate cosi' almeno paghero' meno mora?
    Contattare un avvocato?
     
  11. Abakab

    Abakab Ospite

    Informati presso l'Agenzia delle Entrate ..se è vero che la stessa si stà muovendo in maniera diversa, colpendo il venditore, potrebbe diventare un non problema .. lascia stare l'avvocato.
     
  12. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Dubito fortemente che la problematica denunciata da wind 70 costituisca giusta causa per un recesso, quindi se si fosse rifiutato di firmare sarebbe diventato inadempiente, inoltre, in capo al notaio, non mi risulta esserci obbligo di trattenere alcuna somma a garanzia della futura ed eventuale richiesta dell' ADE per mancato riacquisto nei termini da parte del venditore.

    Smoker
     
  13. marco tartari

    marco tartari Membro Attivo

    Altro Professionista
    Credo che tu non abbia scappatoie

    Aggiunto dopo 6 minuti...

    Certo che tutto questo mi sembra molto ingiusto;

    1) Se da OK all'atto diviene inadempiente e scatta la penale
    2) Il notaio non può trattenere una caparra
    3) Se il venditore non paga lo deve fare il compratore

    Mi sembra una pazzia, ma purtroppo siamo in Italia
     
    A frmrudy piace questo elemento.
  14. Abakab

    Abakab Ospite

    Non ho parlato di obbligo ma di tutela ..che molti notai fanno.
    Sul fatto dell' inadempienza è tutto da verificare .. di fatto Wind è stata informata al momento dell'atto e non prima.
     
  15. Giacomo Passariello

    Giacomo Passariello Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    In questo caso credo che il notaio possa essere denunciato e fargli dare un'ammonizione da parte dell'Albo.Primo: perchè comunque non doveva consigliare di non farsi dare una garanzia a fronte dell'importo della sanzione.Secondo: (per me la cosa piu' logica da seguire alla luce dei fatti esposti) Dividere per due l'importo della sanzione e scalarlo dal prezzo di vendita.
    Quindi recati dal notaio e digli che lo denunci:se è onesto quella metà della sanzione te la dovrebbe rimborsare lui.Se no,almeno cerca di farlo ammonire:magra consolazione ma meglio di niente.
     
    A Limpida piace questo elemento.
  16. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Trattandosi di imposta complementare dovuta per un fatto imputabile solo ad una parte: la ragazza russa, sarà esclusivamente lei a dover pagare, qualora decadesse dai cd benefici prima casa.
    Non c'è solidarietà tra le parti e tanto meno responsabilità del notaio.

    Smoker
     
    A marcodatorino piace questo elemento.
  17. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    secondo me, da profano..............nel momento che voglio fare una proposta di acquisto voglio vedere
    da quanto tempo e' proprietario il tizio che la vende.
    se vedo che e' inferiore ai 5 anni e vuole vendere, io acquirente, metto una bella clausola sulla proposta/preliminare che al momento del rogito, il venditore deve lasciare a deposito dal notaio una certa somma che verra' usata per pagare le sanzioni.
    si puo' gia' fare il calcolo con il notaio di fiducia dell'acquirente prima di firmare qualsiasi cosa.
    se il venditore accetta questa clausola siamo a posto.
    se al rogito si rifiuta di lasciare la somma e' inadempiente. :sorrisone::shock:
     
  18. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    se non dovesse accettare perdi l' affare, senza che per il compratore ci sia un reale problema.

    Smoker
     
  19. marco tartari

    marco tartari Membro Attivo

    Altro Professionista
    Se hai ragione come sarebbe logico pensare , allora questa discussione non ha senso:confuso:

    Aggiunto dopo 14 minuti...

    Quando uno compra generalemnte è affiancato da un professionista che dovrebbe individuare gli eventuali problemi e risolvere
     
  20. wind70

    wind70 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    giusto! E allora mi domando, siccome qua di profani ce ne sono tanti e non tutti nascono "imparati": il povero compratore ignaro della legge, perche' non e' stato assistito dal pregiatissimo agente immobiliare che ha intastacato una lauta ricompensa del 3% sull'atto di vendita?
    Ed inoltre, come mai l'illustre notaio mi ha "consigliata" di non preoccuparmi a far lasciare l'assegno?

    Non voglio cadere in banalita', ma a sbagliare ero capace di sbagliare da sola, senza l'ausilio dei professionisti.

    Mi rendo conto comunque che non c'e' via di scampo e che nessuno ha in verita' mai visto questa cosa accadere prima d'ora.

    Permane il mio dubbio: segnalo la cosa all'agenzia delle entrate in modo che l'accertamento verso la parte venditrice accada subito e che quindi si giunga al piu' presto possibile alla conclusione che ella non ha i soldi per pagare in modo che io dovro' pagare il meno possibile ?(oltre al delta mancante e alla sanzione del 30% c'e' infatti anche la MORA da pagare , che aumenta al passare del tempo in maniera esponenziale).
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina