1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. vcatania

    vcatania Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno, Ereditata una casa dei miei genitori al 50% con mia sorella, presso un notaio sto cercando di fare l'atto notarile per il passaggio della mia quota a mia sorella. E' sorto il seguente problema per cui il notaio ha sospeso l'atto: nel 1986 i miei genitori hanno presentato un condono edilizio per una pensilina parapioggia sul balcone con modulo 47/85-c.Tale modulo prevedeva il pagamento di una oblazione per la sanatoria. Quindi io posseggo la mia copia con relativa ricevuta di consegna presso il comune di Torino Edilizia privata con tanto di timbro e firma del funzionario addetto. Il notaio effettuate le ricerche (spero) mi dice che al comune no si trova la pratica, quindi atto fermo!! Secondo voi può esistere una qualche soluzione veloce che possa superare il problema permettendomi di portare a termine il rogito? Grazie a tutti per le Vostre gradite risposte!
     
  2. richy149

    richy149 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Rivolgiti in Comune a Torino e fai richiesta ufficiale di ottenere visione/copia della pratica citando gli estremi in tuo posseso. A questo punto il Comune è costretto a risponderti ufficialmente. E vedi cosa succede, la pratica non se la possono perdere. I tempi non saranno veloci, ma è l'unica strada percoribile se non conosci qualche tecnico ben introdotto in Comune (Ufficio Tecnico) che possa chiedere informazioni direttamente.
     
  3. gennaro63

    gennaro63 Membro Attivo

    Mediatore Creditizio
    il tuo riferimento sara' il numero di protocollo della pratica che dovrebbe essere iscritto sul modello 47/85 della sanatoria...con il numero di protocollo....dovra' uscire la pratica essendo protocollata...vai all'ufficio come precedentemente ti e' stato consigliato...
     
  4. vcatania

    vcatania Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie per le risposte. Eseguendo io una ricerca più approfondita via web presso il comune di torino sono riuscito a trovare la pratica di condono (non capisco come non ci siano riusciti i professionisti del notaio), purtroppo nella voce provvedimento, risulta INCOMPLETA (68), cosa significa ? e dopo tutti questi anni (dal 1968) è possibile in breve tempo sistemarla??
    Grazie ancora
     
  5. richy149

    richy149 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Forse chiamarli professionisti ... comunque ti conviene prendere contatti con l'ufficio tecnico e vedere cosa serve per completare la pratica. Se l'ufficio tecnico del Comune di Torino si comporta come i comuni della mia zona vorrà un rilievo dell'edificio per verificare le dimensioni del manufatto (oltre una certa dimensione fanno anche cubatura) e altre adempimenti. Prova a vedere se ti inviano il tutto per mail, non si sa mai ...
     
  6. vcatania

    vcatania Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Qualcuno mi ha ventilato l'ipotesi che, dato che sono passati 25 anni, è possibile che la pratica sia annullata e che bisogna ripresentare tutto. Ma è possibile questo? Dopo che l'oblazione è stata pagata nel 1986?
    Nello stesso anno altri 2 condomini confinanti hanno presentato lo stesso condono, anche loro INCOMPLETA(68).
     
  7. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Poichè la realizzazione di una pensillina parasole essendo per tre lati libera cioè senza pareti e quindi non suscettibile di cubatura la sanatoria ai sensi della L.47/85 dovrebbe avere la tipologia 4, l'unico provvedimento di diniego sarebbe la decorrenza dei termini ad una notifica da parte dell'ente preposto ad adempiere ad alcune richieste di completamento da parte dello stesso ente, ma qualora fosse stato cosi puoi richiedere l'autorizzazione ai sensi dell'art 37 d.p.r. 380/01 se ci sono i requisiti.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina