1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. arcarutigliano

    arcarutigliano Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Locazione, la situazione è la seguente:
    -contratto locazione scaduto il 31/03/2015 dopo 11 anni;
    -raccomandata conduttore di lasciare appartamento alla scadenza del contratto;

    1) con una raccomandata abbiamo risposto alla richiesta dell’inquilino, costretti a concedere proroga di 6 mesi alla signora a patto del pagamento a suo carico delle spese di imposta registro e risoluzione, richiedendo inoltre l'obbligo della firma sul nuovo 4+4, (pattuito successivamente) dove il canone mensile veniva diminuito, rispetto al contratto oramai scaduto il 31 marzo, più dando a Lei possibilità, di poter recedere con un preavviso di almeno 4 mesi prima;

    2) la signora rifiuta inspiegabilmente di firmare il nuovo contratto sostenendo che i 6 mesi passano in fretta!

    3) la signora ha comunque regolarmente versato il mese corrente di affitto ma con l’importo richiamatao dal nuovo contratto (che non firma) n.b. cifra più bassa rispetto al canone scaduto a fine marzo;

    4)un avvocato contattato al telefono ci ha suggerito che prima della scadenza del primo mese, di inviare una lettera di richiesta di sfratto per occupazione senza titolo;

    La domanda è: che obbligo c'è di imporre la firma ad un nuovo contratto, pur se è vero che il conduttore prima con una raccomandata dichiarava di lasciare l’appartamento ed in seguito ha richiesto e ottenuto dal locatore di rimanere ancora 6 mesi dopo la scadenza, in un certo senso utilizzando arbitrariamente una specie di proroga del contatto scaduto?

    Ma desideriamo evidenziare che:

    1) non paga la cifra esatta sottoscritta nel vecchio contratto su cui verseremeo le tasse;

    2) il locatore 6 mesi prima della scadenza, aveva inviato lettera di disdetta al conduttore poiché il conduttore comunicava che non voleva più rimanere, il tutto dichiarato per inscritto nella risposta raccomandata;

    Quindi in tal caso come si può gestire il rapporto e con l'Agenzia delle Entrate?

    Che cosa posso fare? E’ possibile non tenere più conto della disdetta inviata ed utilizzare ancora per 6 mesi il vecchio contratto in proroga? In questo caso è sufficiente fare un semplice versamento per il pagamento dell'imposta di registro relativo alla proroga dei 6 mesi?

    Ma in tal caso dovrei pretendere che sia corrisposta la cifra corretta su cui pago le tasse e non quella in modo improprio versato?

    Un vero casino questa signora pazzoide che non firma, non va via, ma paga il mensile a modo suo

    Quale sarà il suo scopo, cosa vuole fare?

    Insomma mi rivolgo ad un esperto. Oppure devo chiedere direttamente all'agenzia entrate?

    Io non voglio rischiare nulla voglio regolarizzare tutto e non mi fido della signora..

    Grazie

    Arca
     
  2. arcarutigliano

    arcarutigliano Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Più semplicemente: se il conduttore chiede con raccomandata una proroga di ulteriori 6 mesi invece di lasciare l'appartamento in data 31/03/15 (scadenza del contratto), come dichiarato in parola (racc. ottobre 2014) ed a questo punto il locatore si vede costretto a rivedere la sua posizione, concedendo tale proroga di 6 mesi (con raccomandata), per il locatore è corretto, è regolare versare all'Agenzia d'E. l'imposta di registro 2% riferita al canone annuo del vecchio contratto che viene prorogato? In questo caso è legittimo per il locatore, non dare valore più alla disdetta inviata 6 mesi prima al conduttore? Se tutto ciò regolare, ha anche obbligo di presentare o allegare al F24 la certificazione energetica APE? Oppure essendo la proroga di un vecchio contratto non è necessario? Grazie attendo una cortese risposta
     
  3. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    La prima cosa importante: che tipo di contratto di locazione hai fatto?
     
  4. arcarutigliano

    arcarutigliano Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Il contratto da prorogare scaduto il 31/03/2015 era un (4+4) libero.
    Potrei esercitare l'opzione di cedolare secca per evitare le spese di registro, visto che la signora dice che andrà via tra sei mesi ( se mantiene in parola quello che ha scritto nella raccomandata) ed anche perché non vuole accollarsi tutta la spesa dell'imposta, dal momento che è solo causa sua sto casino...
     
  5. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Scusa parli di 11 anni ma il contratto è un 4+4...:occhi_al_cielo: quindi o 8 o 12.
    La proroga per l'agenzia delle entrate non sono i 6 mesi che hai concesso dopo la scadenza del contratto, semmai sono altri 4 anni, ti consiglio quindi di pagare l'imposta di registro entro il 30 aprile, non la risoluzione ( le spese di registro sono da dividere al 50%), poi quando se ne va, farai la chiusura.
    I sei mesi concessi potrebbero essere una indennità di occupazione, ma non so cosa hai scritto. Se la signora ti paga un importo più basso, fra due mesi potresti metterla in mora, se c'è scritto da qualche parte oppure porta pazienza e fai i conti quando se ne va.
    Bisognerebbe vedere cosa hai scritto esattamente in quella concessione che hai inviato tramite raccomandata.
     
  6. arcarutigliano

    arcarutigliano Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    nella raccomandata è scritto semplicemente questo in risposta alla raccomandata del conduttore che esplicitamente mi chideva di rimanere ancora 6 mesi dopo la scadenza:

    Rispondiamo alla Vostra A.R. del 23 marzo scorso confermando con la presente di venire incontro alle sue esigenze, Le concediamo la proroga richiesta di sei mesi a partire dal 1.04.2015 a patto che le spese di registrazione e di risoluzione siano completamente a suo carico.

    Nonostante Lei in precedenza con A.R. del 19.10.2014 nel disdire il contratto ci avesse garantito in parola di liberare l’immobile alla scadenza (31.03.2014), ci vediamo ora costretti a chiedere di sottoscrivere al più presto un nuovo contratto di locazione (libero 4+4) che abbiamo pattuito (copia già in suo possesso), in ragione di quanto disposto dal d.p.r. n. 131/86, che obbliga i contribuenti alla registrazione dei contratti aventi durata superiore a trenta giorni.


    Ma purtroppo l'inquilino si è poi rifiutato di mantenere i patti non firmando il nuovo contratto che aveva un canone leggermente più basso, come ti ho scritto prima, quindi mi sono visto costretto per forza a prorogare il veccho contratto (4+4) scaduto il 31 marzo. Penso che sia stato chiaro.
     
  7. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Il nuovo contratto che hai lasciato all Conduttore tu lo hai firmato?
     
  8. arcarutigliano

    arcarutigliano Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
  9. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Eh, tu lo hai firmato e lei no......
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina