1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. naralis

    naralis Membro Attivo

    Privato Cittadino
    buonasera a tutti,
    sono interessato ad un appartamento ma vorrei però capire più a fondo chi è il proprietario( mi dicono un'impresa che l'ha ritirato in permuta), se ci sono pesi sull'immobile e quant'altro.
    l'unica cosa che conosco é l'indirizzo quindi i miei quesiti sono:
    - se vado al catasto quali dati potrei fornire per risalire al proprietario?
    - ammesso che riesca a reperire tale informazione devo poi far fare una visura ipotecaria sull'immobile per vedere i pesi o sul soggetto?
    - infine é anche possibile visionare l'atto di permuta (ammesso che sia così) o compravendita ultima?
    tutte queste visure quanto costano?
    ringrazio chi saprà fornire risposta
    saluti Gianluca
     
  2. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Con la scheda catastale puoi richiedere una semplice visura storica.
    Anche il geometra piu sgangherato che ci sia, con dieci euro, te la puo reperire, senza che nessuno dei tuoi interlocoturi ne sappia nulla.

    Dalla semplice richiesta e visione dell'atto di provenienza, apparira' evidente, chi e quanti fino a quel momento, risultano essere gli aventi titolo.

    Sulla questione della permuta per ora evita troppe domande.

    Meglio consultare gli atti.

    Il soggetto che vende e' che impone la tassazione.
    Se e' un'impresa la vendita e' soggetta a IVA.

    Gia' in fase di visita, una innocente buttatali' domanda, ai tuoi interlocutori, sul regime di tassazione in essere, ti avrebbe fin da subito aiutato a capire meglio il quadro della situazione. Evidenziando la possibilita', della presenza di "manovre", per concludere la transazione.

    Che sono legittime da parte di chi vende intendiamoci.

    Tra l'impresa e il venditore "originale", possono sussistere accordi precisi, da porre in atto in sede di vendita, facendo intervenire il venditore originale all'atto definitivo.

    I quattrini quindi, vanno intestati tutti al nominativo che appare in atto.
    L'unico o gli unici a poterlo cedere in vendita.

    Se invece i tuoi interlocutori, sostengono che necessita che una parte dei quattrini, andranno intestati e destinati a soggetti diversi da quelli presenti in atto, bisognera' che procurino le fatture per eventuali differenze.
    Diversamente sul saldo prezzo chiederai un forte sconto.
     
  3. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Anche un agenzia immobiliare può aiutarti come il geometra.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  4. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non ho capito perché chiedere lo sconto.
    Se l'ha ritirato l'impresa in permuta difficilmente lo avrà intestato.
    Comunque non c'è nessun problema a chiedere i documenti. Con gli stessi vai dal notaio e fai fare la visura ipotecaria.
     
  5. naralis

    naralis Membro Attivo

    Privato Cittadino
    intanto grazie a tutti intsnto.
    avevo un altro dubbio...
    sull'atto di permuta si può ricavare il valore che é stato dato all'immobile oggetto della stessa?
    grazie in anticipo
     
  6. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Se è una scrittura privata non la daranno. Ma è giusto cosi. L'importante è che tu acquisti ad un prezzo di mercato. Se il costruttore ha deciso di prenderlo in permuta ha fatto la sua trattativa .... A te non deve importare. Non pensare di prenderlo al prezzo di permuta ....
     
  7. naralis

    naralis Membro Attivo

    Privato Cittadino
    ragazzi scusate un attimo.. voi "purtroppo" (o meglio per fortuna) siete troppo avanti x me quindi mi sono perso...
    riepilogo:
    1 passo: trovare intestatario - va bene visura catastale con indirizzo civico? (ho i nomi dei vicini quindi per esclusione dovrei trovarlo)
    2 passo: che visura devo fare per vedere gli ultimi passaggi sull'immobile (vendita, ipoteche, mutui, pignoramenti, permute,ecc...)?
    3 passo: visionare l'eventuale atto di permuta (ammesso che sia stato registrato... cosa difficile presumo)
    vi prego aiutatemi a fare ordine nella mia testolina.
    grazie
     
  8. naralis

    naralis Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Dimenticavo... come fare per risalire al valore dell'immobile che é stato ritirato in permuta?
     
  9. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non ho capito perché non vuoi chiedere ciò che ti devono dare ovvero atto di provenienza brutalmente chiamato rogito.
    Ripeto l'atto di permuta se non fatta con atto pubblico non la vedi quindi non saprai mai a che prezzo lo ha ritirato.
     
  10. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Il suggerimento, e' stato avanzato, in mancanza di "pezze" giustificative.
    Se per le eventuali differenze, queste non fossero presenti, come definisci il loro pagamento..?

    Una volta che ti sei data risposta, bisogna chiedersi quale, possa essere il tornaconto, per il cliente finale.
    A cui viene richiesto di ottemperarvi.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  11. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    La pezza é il prezzo. Cosa cerchi? Dimmi cosa cerchi. Mi sono persa un pezzo di pezza aspetta che vado a rileggere.
     
  12. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Eh rileggi..
    Mi sa' che ti sei persa un pezzo..
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  13. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Pyer ho capito cosa dicevi ....
     
    A PyerSilvio piace questo elemento.
  14. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Di che tipo e' l'alloggio in oggetto..?

    Nuova costruzione oppure usato...?
     
  15. naralis

    naralis Membro Attivo

    Privato Cittadino
    immobile usato di 15 anni
     
  16. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Vuoto...?

    Se l'alloggio, e' stato oggetto di un "ritiro", da parte dell'impresa, che ha venduto un altro alloggio nuovo, al proprietario originale, facile che il trasferimento effettivo, non sia ancora avvenuto.
    Quindi probabile che l'alloggio sia ancora occupato dal proprietario.

    Per avere piu potere di trattativa, ti occorrera' attendere che i loro termini, si avvicinino sensibilmente al rogito.

    L'impresa, vorra' senza dubbio evitare le spese di trasferimento.
    Essendo una societa', queste possono incidere non poco, sull'operazione che e' in essere tra loro e aggravarla di ulteriori oneri, se la vendita avesse luogo post atto.

    Se invece, l'alloggio e' vuoto da diverso tempo, probabile che il trasferimento sia gia' avvenuto.

    Accedere agli atti e' cio' che devi fare.

    Delle permute e dei loro valori poco ti deve importare.

    In ogni caso, farai una stima a metroquadro e su quella scorta, avanzerai la tua offerta.
     
  17. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non vuole farti comprare l'appartamento. Pyer lo fa con tutti quelli che hanno ritirato un usato prima di lui ...
     
  18. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Malalingua. :D

    Ho suggerito solamente di attendere fino all'ultimo.

    Saper attendere e' pure una strategia.
     
  19. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Per il titolo di provenienza se non c'è l'atto notarile dovrà esserci un preliminare di compravendita ! No !
     
  20. naralis

    naralis Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Buonasera ragazzi!!! volevo aggiornarvi e chiedere ulteriori lumi...
    facendo le visure ho scoperto che l'immobile è intestato ad una società che non c'entra nulla con il settore immobiliare.
    All'inizio era un ufficio ma poi é stato adibito ad appartamento.
    ho scoperto che a maggio dell'anno scorso é stata iscritta ipoteca giudiziale(x 4000€ circa) derivante da decreto ingiuntivo e da febbraio 2016 é stato trascritto pignoramento.
    Voi cosa mi consigliereste? in teoria dovrei avere più potere di trattare?
    tra quanto arriverà in asta ammesso che la società non si accordi prima con il creditore (é uno studio legale )
    grazie in anticipo
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina