1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Strega11

    Strega11 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Gentili utenti,
    ho bisogno di qualche delucidazione per un contratto di locazione che devo stipulare.
    Mia zia ha la nuda proprietà di un immobile mentre mia nonna ha il diritto di abitazione, entrambe si sono trasferite in affitto in una nuova casa (quindi nuova residenza diversa da quella dell’immobile)
    - Chi delle due deve stipulare il contratto di locazione?
    - A chi delle spetta pagare l’IMU o il corrispettivo attuale della trise?
    - Avendo la residenza in un’altra abitazione (in affitto non di proprietà) l’IMU si paga come seconda casa e con un canone di locazione di 550 euro a quanto può ammontare?
    - Mia zia non ha nessun reddito (neanche da lavoro) a parte il futuro canone di locazione ha qualche agevolazione per l’IMU?
    So che sono troppe domane e vi chiedo scusa anticipatamente, ma ho consultato più persone, anche all’agenzia delle entrate fra l’altro, ma nessuno è stato chiaro.
    Grazie.
     
  2. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    il diritto di abitazione, diversamente dall'usufrutto, non consente di cedere in locazione la casa oggetto del diritto reale
     
    A Sim piace questo elemento.
  3. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Come ti è già stato risposto da èlisabettam

    Il diritto di abitazione Chi ne usufruisce può abitare una casa di proprietà altrui “limitatamente ai bisogni suoi e a quelli della sua famiglia”.
    II diritto di abitazione, a differenza dell'usufrutto, è strettamente personale e per questo vi si può rinunciare, ma non può essere ceduto ad altri, o avere destinazione diversa da quella dell'abitazione personale da parte del titolare. Inoltre, il bene in questione non può essere dato in locazione.

    Si ritiene tuttavia che tale divieto, posto ad esclusiva tutela del diritto del nudo proprietario, riguardando diritti patrimoniali disponibili, possa essere derogato per accordo tra le parti (Cass. Civ. Sez. II, 3565/89 )[DOUBLEPOST=1382874009,1382873936][/DOUBLEPOST]
    quoto

    tanti auguri Buon Compleanno :spunta:
     
    A Sim piace questo elemento.
  4. Strega11

    Strega11 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie per le risposte,
    quindi se le parti stipulano il contratto di locazione entrambe e fanno una scrittura privata che permette la deroga si può affittare l'immobile?
     
  5. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Auguri di buon compleanno
     
  6. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    grazie degli auguri:torta:
     
    A ludovica83 piace questo elemento.
  7. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Auguriiiiiiiii!!!!!
     
  8. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    grazie
     
  9. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Secondo la cassazione è necessario che le parti in causa decidano di comune accordo. Quindi un accordo preventivo scritto e un contratto di locazione
    sottoscritto da entrambe le parti.
     
    A Sim piace questo elemento.
  10. Strega11

    Strega11 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie per la risposta e per il vostro aiuto.
    La dichiarazione del canone e il pagamento delle relative tasse invece a chi spetta?
     
  11. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Dato che il titolare della nuda proprietà ha concesso al titolare del diritto di abitazione il diritto di locare l'immobile, ritengo che la dichiarazione del canone e il pagamento delle relative tasse spetti al titolare del diritto di abitazione.
    Per non incorrere in errori costosi credo sarebbe meglio cercare risposte da altri professionisti.
     
    A Sim piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina