1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    Enzo6 mi ha dato l'idea per un tema relativo alla tipologia di compratori.
    In occasione della campagna elettorale, le associazioni GLBT hanno fiutato l'aria che tira, cioé che a sto giro contano solo gli argomenti quattrini, e sostengono che "liberalizzare" i sentimenti, cioé riconoscerelegalmente unioni di fatto, omo, lesbo e chi più ne ha più ne metta, aiuterebbe a rilanciare l'economia, generando di fatto milioni di nuovi nuclei familiari a tutti gli effetti ai fini dei consumi ed investimenti.
    Voi che ne pensate? Avete avuto la sensazione che se la legge avesse tutelato questo genere di nuclei, avreste concluso più affari?
     
  2. enzo6

    enzo6 Ospite

    Mi sembra che tu ne fai un discorso di tutela giuridica ma il punto che credo piu' importante è il concetto di vita di coppia che tende purtroppo ad essere sempre meno presente nella ns. società. Cio' tende a ridurre la propensione all'investimento nel mattone e conseguenti sacrifici.
    La tutela tra le parti puo' avvenire anche con la cointestazione dell'immobile o con atti testamentari quindi non credo quanto scrivi aumenterebbe significativamente le vendite.
     
  3. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    beh no c'è di piu, per esempio le banche non penso riconoscano come garante un fidanzato alle stesse condizioni di un coniuge, poi c'è il problema dell'eredità, la reversibilità previdenziale, etc
    insomma la solidità economica di una coppia non giuridicamente riconosciuta non è la stessa di una coppia sposata
     
  4. enzo6

    enzo6 Ospite

    Quando due soggetti accendono il mutuo prima di sposarsi non sono ancora coniugi e si cointestano la casa (spesso indipendentemente dalle somme versate).
    Non capisco perchè cio' non possa accadere per altri tipi di coppie.
    Alla banca interessa l'aspetto economico/finanziario non il regime coniugale.
     
    A elisabettam piace questo elemento.
  5. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    oddio, tra coniugi sposati regolarmente vigono obblighi che non ci sono per coppie non sposate, prova a chiedere gli alimenti all'ex fidanzato o l'assegnazione della casa non-coniugale al giudice :^^:
     
  6. enzo6

    enzo6 Ospite

    Se poi diciamo che una maggiore tutela delle coppie porta a maggior tranquillità e propensione ad investire nel futuro possiamo essere d'accordo ma non credo sia quella la variabile principale.
     
    A gmp piace questo elemento.
  7. enzo6

    enzo6 Ospite

    Stavo facendo altro discorso.
    In quei casi ci si cointesta la casa ed il mutuo.
    Quello che succede dopo (separazione) non credo sia mai preso in considerazione prima quando compri casa.
     
  8. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    beh mi pare che non sia periodo in cui sottovalutare nessun fattore possibile di sostegno :fico: in fondo spesso dite che è essenzialmente un problema di fiducia e psicologico, avete vari milioni di potenziali clienti in questo ambito
     
  9. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    no ma è piu facile indebitarsi/radicarsi se si sa che l'altro resta al nostro fianco anche contro il destino o la sua volonta
     
  10. enzo6

    enzo6 Ospite

    Il sostegno principale e quello che vige all'interno della coppia e che porta a pensare al futuro.
    Sono i sentimenti e l'unità di intenti che fanno la differenza per tutti i tipi di coppie, il resto è importante ma accessorio.
     
    A Sunrise piace questo elemento.
  11. enzo6

    enzo6 Ospite

    Oggi in questo ambito nulla è certo. il 40% delle famiglie si separa.
    Comunque non credo che pensare a quel tipo di tutela porti ad una grande vita di coppia futura.
     
  12. Sunrise

    Sunrise Ospite

    questo è uno dei miei cavalli di battaglia non copiare........è per questo che nell'immobiliare nn credo più......si va verso la via tedesca per motivi di cambiamento sociale e convenienza economica...la realtà che non capite è che ad acquistare case con mutui 20-30 ennali rende l'immobiliare non un settore trainante ma il contrario, una zavorra per il resto dell'economia.

    poi il mondo cambia e non c'è niente da fare......
     
    A Tips e gmp piace questo messaggio.
  13. LEnrica

    LEnrica Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Mah come ho già detto a suo tempo, tra poco sentiremo anche gli asini voleranno. E' la campagna elettorale dei vecchi "partiti"..oddio che nausea scusate :sorrisone:...
     
    A H&F piace questo elemento.
  14. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    calma
    al di la del fattore economico si tratta comunque di diritti negati, anzi al momento NON è tema primario della campagna elettorale, MAGARI se ne parlasse di piu e si promettesse qualcosa
     
    A Tips piace questo elemento.
  15. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    per la Banca non cambia se il garante è marito o compagno, l'importante che ci siano le garanzie di rientro del capitale mutuato ciao:stretta_di_mano:
     
    A enzo6 piace questo elemento.
  16. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    http://www.repubblica.it/cronaca/20..._gay_non_siete_come_marito_e_moglie-52588532/


    • +
    • -
    • Stampa
    • Mail

    Niente soldi per la casa a coppia gay:
    "Non siete come marito e moglie"


    La banca spiega che la richiesta come singoli sarebbe stata accettata, ma è stata respinta perché non possono fare la richiesta come coppia, pur convivendo more uxorio e registrati in comune. E si rivolgono a un avvocato: "Discriminazione evidente" dal nostro inviato PAOLO BERIZZI

    [​IMG] La lettera della banca che nega l'incentivo

    PORDENONE - Per raccontare questa storia conviene partire dall'anagrafe. Marco e Giovanni - Repubblica ne conosce la vera identità ma li chiameremo così, "almeno per il momento" - hanno 35 anni, stanno insieme da sette, e convivono. Per il Comune di Pordenone sono una "Famiglia anagrafica basata su vincolo affettivo". In pratica: una coppia more uxorio ("come matrimonio"). Maggio 2011: Marco e Giovanni acquistano casa.

    La Regione Friuli Venezia Giulia prevede un "Contributo Prima Casa". È un incentivo a fondo perduto per aiutare chi fa il primo investimento immobiliare. Si tratta di 17mila euro, che non è un patrimonio ma nemmeno una cifra trascurabile per coloro che, a 30 anni, decidono di mettere su casa. Chi può accedere al contributo? Lo spiega l'articolo 8 comma 3 del regolamento regionale: "... possono presentare domanda persone maggiorenni in forma singola oppure associate qualora si tratti di coniugi o di conviventi more uxorio, ovvero di coppia intenzionata a contrarre matrimonio o a convivere more uxorio".

    Essendo registrati all'anagrafe come "famiglia", Marco e Giovanni presentano la loro richiesta. Siamo a ottobre 2012. Con grande sorpresa la coppia riceve la lettera di Banca Mediocredito del Friuli Venezia Giulia (titolare della convenzione con la Regione per l'erogazione di questi contributi): domanda respinta. Motivo? Nella missiva si cita proprio l'articolo 8 e si sottolinea che la coppia non risponderebbe al requisito di "conviventi
    [​IMG]
    more uxorio".

    Di più: a rafforzare la convinzione di avere subito un torto, una discriminazione in quanto "coppia gay", c'è il fatto che ai due ragazzi, in Regione, viene spiegato che se la richiesta l'avessero presentata separatamente - cioè da singoli cittadini, cioè spacchettando la coppia - il finanziamento l'avrebbero quasi certamente ottenuto. Ma tant'è. La storia finisce sul tavolo di Giacomo Deperu, presidente di Arcigay Friuli. "Ci è sembrata da subito una discriminazione, oltretutto basata su una contraddizione evidente".

    La pratica viene affidata all'avvocato Francesco Furlan, presidente della commissione Pari Opportunità dell'ordine degli avvocati di Pordenone.

    Il legale scrive a Banca Mediocredito e fornisce il documento dell'anagrafe che attesta la registrazione della coppia come "Famiglia basata su vincolo affettivo". Pare incredibile: il Comune di Pordenone considera Marco e Giovanni una famiglia, ma l'ufficio legale della Regione, tramite Banca Mediocredito, smentisce lo stesso Comune e risponde nuovamente picche. Niente da fare: per la Regione i due ragazzi non sono una coppia more uxorio, e per questo nega loro il diritto alla casa.

    Possibile? Possibile. Di fronte al doppio rifiuto che arriva da Trieste - sede della Regione - Arcigay Friuli decide di andare fino in fondo per difendere i diritti della coppia e di fare causa alla stessa Regione impugnando il documento davanti al Tar. "Confortati dalle interpretazioni di altri comitati Pari opportunità europei - spiegano Deperu e Furlan - sottolineiamo che sono ormai numerose le sentenze (Corte Costituzionale, Corte di Cassazione, Tribunale di Milano) che definiscono more uxorio - "come matrimonio" - il rapporto di unione affettiva tra due uomini o due donne che, non potendosi sposare, devono poter avere pari diritti rispetto alle coppie coniugate. E sottolineiamo anche che l'Unione europea e i regolamenti comunitari invitano ad agire in tal senso, proprio per non discriminare le coppie gay".

    Marco e Giovanni non si sono ancora rassegnati. Il sogno di una casa di proprietà non è ancora svanito. Qualora il Tar accogliesse il ricorso di Arcigay - circostanza, carte alla mano, tutt'altro che improbabile - la partita si riaprirebbe in loro favore. E a quel punto, se la giustizia bocciasse l'"interpretazione" della Regione, si creerebbe un precedente per tutti i casi simili.

    (14 febbraio 2013)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina