1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. danteImmobili

    danteImmobili Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Sono un nuovo iscritto e do miei saluti a tutti i partecipanti al Forum
    Faccio una premessa alla domanda che poi esporrò.
    Parliamo del Comune di Torre de' Passeri(PE).
    Il comune nel corso di un riordino generale dei sui archivi nel 2007 ha chiesto ai contribuenti la loro posizione circa la TARSU negli anni dal 2001 al 2005 e la situazione al 2006 inviando anche i riferimenti catastali ed i relativi questionari degli immobili che a loro risultava essere intestati ai relativi contribuenti.
    In quell'occasione quindi è stata inviata al comune la situazione degli immobili ai fini dela Tarsu da me e mia sorella per quel periodo.
    Si tratta di due unità immobiliari:
    Una, anche se di proprietà mia e di mia sorella, era abitata e tutt'ora lo è da mia madre che comunque vanta su di essa diritto di uso e abitazione quale coniuge superstite ai sensi dell'art. 540 del C. Civile e quindi la TARSU la paga lei.
    Per l'altra invece nonostante sia stato comunicato al comune (Aprile 2007 nel corso dell'accertamento di cui sopra) che era stata locata fino al 31.03.006 e poi non utilizzata in attesa di essere nuovamente locata o venduta a noi non è mai arrivata nessuna bolletta.
    Forse perchè le unita immobiliari sono contigue e fanno parte di un unico fabbricato con un numero civico e le uniche differenze si leggono nei certificati catastali ed è la diversità dei vani e quindi del reddito catastale ed il sub della particella che su una è 2 el'altra è 5.
    Tutto il resto è uguale, foglio, particella, categoria catastale e classe.
    Incorriamo in qualche sanzione io e mia sorella?
    Preciso che ,nonostate abbia cercato, nel comune non esiste nessun regolamento a tal proposito; quindi credo si debba far rifeimento ad una legge generale che è valida per tutto il territorio nazionale
    Grazie per la risposta
     
  2. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Hai conservato la ricevuta di denuncia di nuova conduzione/occupazione ed ogni eventuale variazione?
     
  3. danteImmobili

    danteImmobili Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Certo, Ho inviato la dichiarazione per raccomamdata con A.R. e la prova che la dichiarazione è stata ricevuta e letta è il fatto che per l'altra unita immobiliare quella utilizzata da mia madre (inviata assieme a quella in questione, unico incartamento su unica busta)dopo l'invio sono arrivate regolarmente le bollette intestate a lei. Da allora per l'unità immobiliare oggetto della discussione non è cambiato niente,
    Preciso, che come ho detto nel mio post precedente, che non si è trattò di una mia denuncia di occupazione ma di una campagna di riorganizzazione degli archivi comunali della TARSU che l'Ufficio tributi fece inviando dei questionari da riempire a tutti i contribuenti del comune relativi ad ogni unità immobilare di cui essi risultavano proprietari secondo quando riportato in catasto in quel momento.
     
  4. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    A mio parere devi andare a parlare con il responsabile o il Dirigente dell'ufficio. Ci sei già stato?
     
  5. danteImmobili

    danteImmobili Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Sappia che lei mi sta dicendo di andare a parlare(quindi come dirgli fatemi pagare le bollette della Tarsu) con gente che purtroppo manteniamo noi con le nostre tasse che l'unica cosa che sanno fare è quella di vedere le visure catastali e richiedere ai propietari i soldi dell'ICI e della Tarsu fregandosene completamente, perchè presumo bisogna lavorare un po per fare questo, del fatto che possano essere vecchie e l'immobile possa essere stato venduto o donato magari verificando se per gli stessi sia stata fatta regolare denuncia. Mi sta dicendo di andare a perlare con gente a cui ho dovuto mandare la copie della pagina del codice Civile per fargli capire cosa è il diritto di uso è abitazione del coniuge superstite ai sensi dell'art,540 del C.Civile.
    Ho dovuto minacciare di rivolgermi al Garante regionale del Contribuente e/o al Difensore Civico per fagli smettere di mandare accertamenti(almeno5) conclusisi con altrettanti annullamenti per i motivi di cui sopra.
    Quello che volevo sapere è semplicemente il fatto se io avendo fatto regolare denuncia della Tarsu mi si poteva imputare qualcosa se non ho ricevuto le bollette da pagare e quindi no le ho pagate. Ma che devo preoccuparmi anche di andare li e dirgli mandatemi le bollette? Si chiede anche questo al contribuente, quello di sopperire all'inefficienza delle persone pagate con le proprie tasse?
     
  6. danteImmobili

    danteImmobili Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Dimenticavo di dire nel mio precedente post che lal'unità immobiliare in questione si trova a circa 120 Km da dove abito e mi pare che io non possa scalcolare ne dalla bolletta della TARSU ne da ness'altra tassa i costi di una giornata persa e 250km di benzina ed autostrada.
    Ma davvero siamo arrivati a questo punto in Italia?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina