1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Silversurf

    Silversurf Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti,
    sono in procinto di vendere un app.to in un condominio sul quale sono stati effettuati dei lavori di ristrutturazione esterna (tinteggiature, sistemazione intonaci etc). Ora l'amm.re mi ha detto che in caso di vendita la possibilità di detrazione spetta all'acquirente salvo accordo contrario da inserire in atto. Bene, posto che mi sfugge il motivo per cui lavori già eseguiti e pagati da me possano venir detratti dall'acquirente, volevo sapere se il massimale previsto (credo €.96k.) è riferito a colui che detrae oppure al singolo immobile. Se ad esempio l'immobile cambiasse quattro proprietari, ognuno potrebbe effettuare lavori e godere singolarmente delle detrazioni fino al limite previsto? Insomma, ognuno puo' spendere max €.96k. oppure i 96k. sono il massimale dell'immobile? Grazie per le delucidazioni e scusate i contorsionismi.
    Marco.
     
  2. SGTorino

    SGTorino Ospite

    La norma a cui tu fai riferimento è stata introdotta, in sede di conversione, dalla Legge n. 148 del 17 settembre 2011, con i commi 12-bis e 12-ter dell'art. 2 del D.L. n. 138/2011. Di fatto, il residuo importo oggetto della detrazione diventa, con questa legge, oggetto di trattativa privata. Nel silenzio spetta all'acquirente, viceversa le parti possono pattuire che l'importo residuale da detrarre segua il venditore. In una trattativa di compravendita, a me è già capitato di sentire le parti chiudere l'affare ad una cifra superiore a quella proposta dal proponente l'acquisto in cambio del beneficio, da parte di quest'ultimo, di "ereditare" la detrazione residua. Parimenti, è anche successo che il venditore abbia acconsentito a fare uno sconto in cambio di mantenere il diritto a detrarre le somme già spese. L'ammontare massimo di 96.000 euro sono riferiti al soggetto che esegue i lavori e/o che li detrae.
     
  3. MELISSA75

    MELISSA75 Membro Attivo

    Altro Professionista
    preciserei che 96.000 euro sono riferiti ad ogni immobile.. ciao
     
  4. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    auguri
     
  5. SGTorino

    SGTorino Ospite

    Ad ogni immobile? Ma sei sicura Melissa?
     
  6. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    http://www.agenziaentrate.gov.it/wp...zioni/DetrRistrEdil36/schinfodetrristredil36/

    Chi sostiene spese per i lavori di ristrutturazione edilizia può fruire della detrazione d’imposta IRPEF pari al 36%. Per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2013 (Dl 63/2013), la detrazione IRPEF sale al 50% e si calcola su un limite massimo di spesa di 96.000 euro per unità immobiliare.
    -----
    E poi c'è anche la detrazione per il risparmio energetico... altre 100.000€ sempre per unità immobiliare... (detrazione 65%).
     
    A SGTorino piace questo elemento.
  7. SGTorino

    SGTorino Ospite

    Molto bene. Grazie ludovica83.
     
    A ludovica83 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina