1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. mario.

    mario. Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buonasera, in un palazzo di sole tre persone è stato rifatto il tetto ma una delle tre persone si è rifiutata di pagare la sua parte, fu deciso di dividere la quota della persona non pagante tra i restanti due condomini, il muratore però ha emesso due fatture ciascuna di metà della spesa totale ma non ha specificato nella fattura che parte della cifra era relativa alla quota della persona non pagante, sono stati eseguiti i bonifici per accedere all'agevolazione per la detrazione, data la premessa è possibile portare in detrazione solo la propria quota (ovviamente non si può detrarre la parte della persona non pagante) anche se la fattura quindi recherà una cifra più alta di quella dichiarata nell'unico?
    Molte grazie
     
  2. STUDIOMINUCCI

    STUDIOMINUCCI Membro Assiduo

    Amministratore di Condominio
    Se la documentazione condominiale è in grado di provare che c'è stato un accollo di quella spesa, e se la tua documentazione personale (i versamenti che hai fattto all'Amm.re) attestano che hai pagato - come da accordi - anche la parte che non ti sarebbe spettata....non solo puoi detrarre le spese che ti competevano per mm, ma puoi detrarre quel che hai effettivamente pagato e che è stato bonificato alla ditta. :fiore:
     
  3. mario.

    mario. Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie tante per la risposta, siamo solo in tre e non c'è un amministratore, nel mio caso che cosa andava fatto per per poter detrarre almeno la propria parte o anche la parte della persona non pagante?
     
  4. STUDIOMINUCCI

    STUDIOMINUCCI Membro Assiduo

    Amministratore di Condominio
    Andava fatto , semplicemente, un verbalino (sottoscritto dai presenti, se l'amm.re non c'è) in cui si dà atto che avreste pagato in due , anzichè in tre.
    Il resto dipende dall'epoca in cui sono stati fatti i lavori, perchè nel 2011 è venuto meno l'obbligo della istanza all'AdE da recapitare al Centro Operativo di Pescara, e quindi : se il lavori sono cominciati prima che cessasse questo obbligo (mi pare fosse maggio 2011) per poter detrarre occorreva che fosse stata fatta questa comuncazione all'AdE.
    Se, invece, i lavori sono cominciati DOPO ...secondo me ci vuole la SCIA o ancora DIA , all'Ufficio Tecnico del Comune di competenza.

    Se posso permettermi un consiglino: molto dipende dalle regole dei singoli Comuni. Per cui: di sicuro non sbagli se chiedi a un qualunque tuo Amico che sia Geometra o Architetto o Ingegnere Civile nella tua città. ;)
     
  5. mario.

    mario. Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie tantissimo di nuovo!
    Approfitto della tua gentilezza e disponibilità: dal punto di vista della detrazione possono due dei tre condomini decidere di pagare anche la quota del terzo condomino e metterlo a verbale anche se il terzo condomino non ha mai partecipato alle assemblee in cui venivano prese le decisioni relative al rifacimento del tetto (non si è mai interessato di partecipare e si rifiuta di pagare)?
    Grazie!
     
  6. STUDIOMINUCCI

    STUDIOMINUCCI Membro Assiduo

    Amministratore di Condominio
    Assolutamente SI! ;)
     
  7. mario.

    mario. Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie di nuovo! Gentilissimo
     
    A STUDIOMINUCCI piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina