1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ginore

    ginore Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Un aiuto per favore.

    Proprietario di un appartamento acquistato dall'impresa A.
    Emergono, soprattutto nelle parti comuni del condominio ove ho comprato l'immobile, palesi difetti: bolle sull'intonaco, ruggine dagli spigoli dei muri, evidenti anomalie della pavimentazione dei posti macchina, una grossa crepa orizzontale su un lato dell'edificio.
    L'impresa A aveva subappaltato i lavori di costruzione all'impresa B.
    A fa causa a B.
    Viene nominato un C.T.U. per la stima dei danni.
    Intanto il nostro amministratore richiede all'impresa A di riparare i difetti, elencati da noi condomini.
    A non risponde, è in causa con B.
    Siamo in possesso della famosa polizza decennale postuma (scadrà nel 2018).

    Cosa dobbiamo o possiamo fare noi condomini?
    1) rivalerci direttamente con la compagnia con cui è stata effettuata la polizza decennale?
    2) dobbiamo invece passare necessariamente per A? intentare una causa se, cosa che sta accadendo, A non risponde alle nostre richieste?

    Grazie per i suggerimenti.
     
  2. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Penso che l'assicurazione se tirata in ballo avrebbe diritto di rivalsa su A. Per quanto riguarda B, bisognerebbe visionare il contratto di sub-appalto, ma sicuramente A è il vero responsabile magari con diritto di rivalsa su B:
     
  3. ginore

    ginore Membro Attivo

    Privato Cittadino
    OK Beppe, conviene quindi far causa ad A? o sentire prima la compagnia con la quale è stata sottoscritta la polizza decennale?
     
  4. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Prova con l'ass.ne saranno loro stessi ad inidirizarti ad A, tutto per raccomandata AR da parte dell'ammo.re previa assemblea di autorizzazione meglio coinvolgere tutti
     
  5. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    E' inquietante notare come sia frequentemente segnalato in Lombardia un problema sulle nuove costruzioni....Una densità di utenti che lamentano problemi che solleva interrogativi.
     
  6. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Sei a conoscenza di qualche statistica?
     
  7. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    immobilio è già una statistica, seppure con un campione piuttosto ristretto.
    se guardi attentamente è abbastanza frequente che un utente della mia regione scriva che ha avuto problemi o di infiltrazioni d'acqua, o di facciate dei condomini scrostate un mese dopo l'acquisto etc.Non emerge un quadro così confortante. Sarà la legge dei grandi numeri essendo una regione popolosa? Altrove forse la gente non si lamenta a parità di problematiche che possono sorgere dopo l'acquisto da un costruttore? o forse non consultano i forum nè segnalano nulla?
    Tutto è possibile....A me viene il sospetto che la qualità media delle nuove costruzioni (così come l'architettura) sia forse più discutibile qui che altrove, per vari motivi....però può essere che mi sbagli.;)
     
  8. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Sarà anche perchè l'istruzione, internet, aiutano a capire i propri diritti, mentre prima si subiva in silenzio
     
  9. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    Sì, però non vedo lo stesso numero di lamentele dal resto d'Italia.....e dubito che ovunque la gente tardi a segnalare delle problematiche (a meno che non vengano risolti contrasti con i costruttori in modo "differente", senza passare dal civile forum di immobilio come fa il buon lombardo..).Mi sorge il sospetto però che la qualità media delle costruzioni sia piuttosto bassa, anche rispetto a regioni limitrofe..
     
  10. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    La garanzia può essere di 2 o di 10 anni, dipende dal danno:

    Art. 1669 cc
    Rovina e difetti di cose immobili.
    Quando si tratta di edifici o di altre cose immobili destinate per la loro natura a lunga durata, se, nel corso di dieci anni dal compimento, l'opera, per vizio del suolo o per difetto della costruzione, rovina in tutto o in parte, ovvero presenta evidente pericolo di rovina o gravi difetti, l'appaltatore è responsabile nei confronti del committente e dei suoi aventi causa, purché sia fatta la denunzia entro un anno dalla scoperta.
     
  11. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Si, il forum è già un primo segnale , ma ogni caso va visto e valutato. Ho consegnato case in classe B senza nessun problema case in classe A, dove a distanza di poco tempo sono comparse delle muffe. I periti hanno riscontrato una cattiva areazione dei locali. Oggi più di ieri le case hanno bisogno di essere areate in tutti i locali proprio per via dell'isolamento termico, infatti le pareti interne sono molto più calde di un tempo, quindi la mancanza di una prolungata areazione porta allo sbalzo termico e quindi alla formazione condense e muffe. Diciamo che ci vogliono più competenze da parte dell'impresa, progettista, del direttore dei lavori che controlli la posa dei materiali.
     
    A topcasa piace questo elemento.
  12. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    e si è anche pensato bene di introdurre il bagno cieco...che si sa, aiuta...
     
  13. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Diciamo che i primi bagni ciechi hanno fatto la prima comparsa alla fine degli anni 80 quando le nuove costruzioni prevedevano i doppi servizi e termoautonomo, uno dei bagni era cieco, ora forse li hanno rimpiccioliti!
     
  14. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    infatti da sempre sono un errore, che la speculazione ha utilizzato selvaggiamente.
    Le problematiche vengono fuori gradualmente.
    Ho trovato buona la tattica consigliata dall'agente immobiliare di una mia amica per non appalesare l'inutilità assoluta del servizio con areatore spacciato per doppio bagno a tutti gli effetti: metterci la lettiera del gatto e riposizionarla poi nel bagno principale solo all'uscita dei clienti dalla visita all'appartamento e spostare e mettere in mostra gli accappatoi...
    E' riuscita a liberarsi e ricomprare un appartamento con la finestra regolare...
     
  15. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Si diciamo che il cliente viene preparato alla visita dell'appartamento con bagno cieco, e comunque non è sempre un handicap. L'areazione delle case moderne non riguarda solo i bagni ma tutti i locali. Infatti ora in classe A è prevista l'areazione dei locali forzata.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina