1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Scepe

    Scepe Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Salve a tutti,

    a partire da Ottobre 2011 sono proprietario di una villetta a schiera (centrale) acquistata in fase di costruzione tramite agenzia Immobiliare.
    Il problema stà nel fatto che si ha una continua perdita di acqua dallo scolo del terrazzo posto sul retro della villetta. Questa perdita viene poi scaricata sul corsello Box che rimane proprio sotto al terrazzo lasciando una perenna pozza d' acqua.
    Lo stesso problema esiste anche sul terrazzo del mio vicino, con le stesse conseguenze.
    Il costruttore inizialmente sosteneva che la perdita era dovuta al fatto che il terrazzo aveva preso acqua durante la costruzione, e quindi aveva bisogno di asciugarsi.
    Ormai però sono passati nove mesi ma il problema rimane tale e quale e non accenna a diminuire.
    Essendo il costruttore una persona che non si sta comportando da professionista, ma rimane latitante la maggior parte delle volte senza portare a termine i lavori richiesti (della serie prendi i soldi e scappa!), vorrei sapere se posso usufruire della Postuma Decennale con decorrenza 03 Novembre 2011 e scadenza 3 Novembre 2021.
    Nella Polizza vengono segnalati gli importi dei premi assicurati che riguardano:
    1. Immobile (pari al valore di ricostruzione a nuovo dell' immobile, compresi fissi ed infissi, escluso il valore dell' area)
    2. Spese di demolizione e sgombero.
    mentre le altre voci come "Impermeabilizzazione delle coperture" non hanno alcun premio pagato, quindi non attive.

    Come mi devo comportare? Quali sono le azioni da intraprendere (legali o non) per fare in modo che sia il cosruttore che l' agenzia immobiliare rispondano qualcosa per rimediare al problema?
    Vorrei inoltre far notare che questo non è l' unico problema visto.

    Grazie
     
  2. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Sei sicuro che l'agenzia immobiliare debba rispondere di qualcosa in merito ?
     
  3. Scepe

    Scepe Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Non lo so, è per questo che lo chiedo! Di sicuro il costruttore deve risponderne, ma fa orecchie da mercante.
    Come devo intervenire?
    Grazie
     
  4. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Prima di tutto, a suon di raccomandate A.R., e poi, se non basta, con l'avvocato....

    A quel punto sarà costretto a prendersi le sue responsabilità.
     
  5. Scepe

    Scepe Membro Attivo

    Privato Cittadino
    OK, Grazie mille.

    Ho quasi il dubbio che il costruttore abbia la chiara intenzione di far passare i 365 giorni dalla consegna/chiusura del cantiere per poi non avere più l' obbligo di intervento/responsabilità.
    Mi può eventualmente confermare se questa mia ipotesi può essere considerata ragionevole? Dopo un anno dalla consegna, avvenuta a fine settembre 2011,è vero che il costruttore non è più il responsabile di eventuali problemi riscontrati?
    In merito alla postuma decennale, cosa copre esattamente in base ai premi pagati già elencati in precedenza.

    Grazie
     
  6. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    La postuma decennale copre per 10 anni tutti i vizi strutturali, mentre per quanto riguarda gli impianti, l'assicurazione è di due anni.

    Ricordati che solo le richieste scritte hanno valore.
     
  7. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Pensare a responsabilità dell'Agente immobiliare è fuori da ogni discussione.
    Le raccomandate ar al costruttore attivano i termini delle garanzie di legge.
     
  8. Scepe

    Scepe Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Perfetto,

    dopo posso trovare un pro-forma fatta ad hoc per un elenco delle anomalie (vizi) della casa? esiste qualche sito che fà al caso con riferimenti a leggi specifiche?

    Tra i vizi strutturali e gli impianti, mi può dire in quale categoria dovrei collocare i seguenti problemi?

    1. Riscaldamento a pavimento: con l' inverno si è notato un abbassamento delle piastrelle rispetto al battiscopa a causa dell' escursione termica,ma non essendo stato messo il silicone tra piastrelle e battiscopa , ora si vedono crepe o addirittura larghe fessure tre le due.
    2. Intonaco soffitto di cucina e sala pian terreno fatti veramente male facendo notare solchi e ondulazioni antiestetiche. Nel caso di rivendita, sarebbe la prima cosa evidenziata.
    3. Contatore esterno per parti comuni (cancello, antenna, luci Box,pompa acqua servizi,etc) manca di connessione massa a terra.
    4. Porta blindata ingresso con problemi alla serratura; già chiamata l' assistenza per la sostituzione una volta; ora si stà avendo lo stesso problema nuovamente.
    5. Infiltrazioni acqua terrazzo.


    Grazie
     
  9. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Oltre al consiglio che qualcuno darebbe di chiamare un tecnico per una perizia, magari dividendo le spese di essa con il vicino, a mio parere basterebbe lo stesso avvocatelenco che hai trasmesso a noi, preceduto dall'introduzione per identificare l'immobile ed il rogito i vendita. Aggiungere anche una diffida a provvedere entro max 15 giorni e scrivendo che la presente lettera è intesa ad sercitare la granzia di legge.
    Se la questione è realmente seria, conviene prendere un avvocato ed il tecnico, magari sempre con il vicino per risparmiare.
     
  10. Stella15

    Stella15 Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    ..ma quando ha fatto il verbale di consegna immobile non ha evidenziato per iscritto la cattiva esecuzione degli intonaci ?.. i vizi vanno segnalati tramite r.r. entro 60 gg dalla loro scoperta ed entro ,se non ricordo male,i due anni dalla consegna dell'immobile .inoltre ,le ditte idraulico/elettrico che hanno rilasciato certificato di conformità impianti i quali devono esser consegnati al rogito hanno responsabilità in merito da far valere ,non all'agenzia che le ha venduto casa .ma al suo venditore ,se impresa comunque responsabile nei suoi confronti penserà poi lei a far causa alle ditte che hanno eseguito i lavori in subappalto. .mentre invece per i vizi occulti(riscaldamento a pavimento,contatore,infiltrazioni ) garanzia credo 10anni . .se poi il suo vicino ha gli stessi problemi forse è meglio fare una causa congiunta così risparmia sulle spese ,
    chieda comunq. ad un legale....auguri
     
  11. m.barelli

    m.barelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    Volevo aggiungere i seguenti elementi
    - la polizza postuma ex art. 1669 c.c. può essere attivata per rovina dell'immobile o gravi difetti, purché ne sia fatta denuncia entro un anno dalla scoperta. Per quel che risulta a me, nei “gravi difetti” possono essere compresi i vizi costruttivi che rendono l'immobile (od anche un singolo locale) non agibile e cioè per esempio le infiltrazioni che producono stillicidio nei locali (rovinando mobili, impedendo di usare il letto per dormire o il tavolo per mangiare o studiare ecc.), il sollevarsi delle piastrelle che produce rischio di caduta per inciampo, l'umidità diffusa che rende l'ambiente malsano, le carenze dei requisiti igienico sanitari dei locali (rapporto aeroilluminante, altezze ecc.).
    - gli immobili nuovi, si sente dire, "non sono orologi" e qualche piccolo difetto è ricorrente e nelle costruzioni dove è previsto il collaudo alla presenza del Committente, quella è la fase per dirimere queste questioni
    - pur mancando la figura del Collaudatore che fa da arbitro, a ben vedere comunque una forma di “collaudo” avviene anche nel rapporto costruttore-privato ove quest’ultimo visita l’immobile e poi sottoscrive la dicitura contrattuale del tipo che “accetta l’immobile riconoscendolo in buono stato di conservazione ed adatto all’uso che intende farne”. Quindi quella sarebbe la fase in cui controllare bene l’immobile avvalendosi eventualmente anche di una persona di esperienza come un Professionista. Rimangono esclusi da questo ambito i “vizi occulti” che andrebbero quindi comunque a ricadere nel 1669 o nella clausola volontaria di cui al punto successivo.
    - nel caso di acquisto privato-costruttore un contratto buono (per l'acquirente) dovrebbe comprendere, se si riesce ad ottenerla, la clausola della eliminazione dei vizi costruttivi e della manutenzione ordinaria a carico del venditore (edile ed impiantistica), per un anno o più, a tale obbligo può essere associata una rata di prezzo od una fidejussione.
    - per quanto risulta a me, oltre queste due forme (il 1669 c.c. e la anzidetta eventuale clausola contrattuale di iniziativa privata delle parti) non vi sono altre forme generali di garanzia precostituita riguardo le costruzioni. Cioè ad esse non si applica per esempio la garanzia biennale di due anni dall’acquisto dei beni durevoli
    - esiste di fatto comunque un discrimine fra il piccolo vizio costruttivo e la necessità di manutenzione ordinaria, anche nel senso per esempio che il Costruttore non può essere obbligato in perpetuo alla manutenzione dell’immobile. E’ naturale che le parti tentino di tirare questo punto di discrimine nella direzione che gli fa più comodo
    - questo argomento è stato già trattato nella altra interessante discussione"La polizza decennale copre anche da danni per infiltrazione?"
    Un saluto
     
  12. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Direi che i danni da infiltrazione si, gli intonaci interni assolutamente no.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina