• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Kokaicoke

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ciao,
la mia proposta di acquisto offerta per un immobile è stata accettata, con scondizoni sospensive su regolarità varie, delibera mutuo e congruità della perizia.
Attualmente sono in attesa che il perito ufficializzi da sua valutazione.
Lo studio notarile mi ha suggerito di valutare, previo accordo di tutte le parti (sottoscritta, Venditore, Agenti Immobiliari e banca), la possibilità di rogitare direttamente, senza stipula del contratto preliminare, considerato che a conti fatti passerebbero due settimane tra compromesso e rogito.
Secondo le vostre esperienze, la banca accetta un soluzione di questo tipo per erogare il mutuo?
Quali potrebbero essere vantaggi/svantaggi?
Non ci sono segni di esitazione, ma ho la sensazione di vincolare il venditore con uno step intermedio con il preliminare...

Grazie in anticipo!
 

Zagonara Emanuele

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
La proposta accettata, anche se sospeva negli effetti per via della clausola sospensiva, è di fatto un compromesso, ammesso che sia stata firmata in calce per accettazione dal venditore.

Dovrebbe solamente essere registrata.

Un compromesso "formale" ti darebbe il vantaggio di poter meglio precisare svariati aspetti legati all'affare concluso, cosa che sulla proposta è stato fatto in maniera stringata e probabilemnte non tutti gli aspetti sono stati presi in considerazione.

Tuttavia, se come dici tu, dal compromesso formale e il rogito passeranno solamente poche settimane, potresti andare direttamente al rogito.

L'importante è che tu abbia copia della proposta che rechi la firma del venditore per accettazione.

Per quanto concerne la banca, è abbastanza comune che venga imbastita la pratica di mutuo allegando alla medesima la sola "proposta" accettata; perciò direi che non ci sono problemi.
 

Fift@

Membro Junior
Professionista
Di solito si va a rogito con la sola proposta accettata. Anche alla banca va bene per il mutuo.
 

Kokaicoke

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
L'importante è che tu abbia copia della proposta che rechi la firma del venditore per accettazione.
Ho una scansione della proposta siglata da me, il Venditore e l'Agenti Immobiliari

Per quanto concerne la banca, è abbastanza comune che venga imbastita la pratica di mutuo allegando alla medesima la sola "proposta" accettata; perciò direi che non ci sono problemi.
Per avviare l'istruttoria è bastata la scansione citata sopra, mi chiedevo se per l'erogazione potessero esserci ulteriori vincoli.

Di solito si va a rogito con la sola proposta accettata. Anche alla banca va bene per il mutuo.
Le esperienze di amici e conoscenti includevano il preliminare, mi sono fatta delle domande perché mi è parso insolito.
 

Fift@

Membro Junior
Professionista
La proposta accettata è già preliminare basta e avanza. Di solito si fa compromesso quando per esempio si acquista da costruttore o si versano più caparre in momenti diversi
 

Kokaicoke

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
La proposta accettata è già preliminare basta e avanza. Di solito si fa compromesso quando per esempio si acquista da costruttore o si versano più caparre in momenti diversi
Anche non essendo registrata?
Il mio intento sarebbe stato quello si conguagliare un'ulteriore somma in fase di comrpomesso, a livello fiscale non so se ci siano differenze...
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Le esperienze di amici e conoscenti includevano il preliminare, mi sono fatta delle domande perché mi è parso insolito.
Come ti hanno già detto non è obbligatorio, ma di solito la firma di un contratto in contemporanea è anche il momento migliore perché acquirente e venditore si incontrino, e “rompano il ghiaccio”.
Al preliminare si conoscono, e normalmente questo stempera le preoccupazioni di tutti e due.
Ma se avete previsto tutto nella proposta accettata (cioè nel preliminare già in vigore), si può evitare.
Anche non essendo registrata?
Il mio intento sarebbe stato quello si conguagliare un'ulteriore somma in fase di comrpomesso, a livello fiscale non so se ci siano differenze...
A livello fiscale cambia , perché l’entità dell’imposta di registrazione è in funzione dei soldi anticipati.
Ma se non hai previsto nella proposta ulteriori versamenti intermedi , non serve che tu li faccia.
 

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
Ciao,
la mia proposta di acquisto offerta per un immobile è stata accettata, con scondizoni sospensive su regolarità varie, delibera mutuo e congruità della perizia.
Attualmente sono in attesa che il perito ufficializzi da sua valutazione.
Lo studio notarile mi ha suggerito di valutare, previo accordo di tutte le parti (sottoscritta, Venditore, Agenti Immobiliari e banca), la possibilità di rogitare direttamente, senza stipula del contratto preliminare, considerato che a conti fatti passerebbero due settimane tra compromesso e rogito.
Secondo le vostre esperienze, la banca accetta un soluzione di questo tipo per erogare il mutuo?
Quali potrebbero essere vantaggi/svantaggi?
Non ci sono segni di esitazione, ma ho la sensazione di vincolare il venditore con uno step intermedio con il preliminare...

Grazie in anticipo!
Avete messo una data alla sospensiva ovvero entro quando questa proposta diventa efficace? Strano che la banca non ti abbia sollevato questo aspetto. La proposta potrebbe scadere nei termini e la banca chiede la proroga sottoscritta. Non va avanti senza un contratto con tempistiche chiare. Due settimane per andare al rogito con un mutuo mi sembra strano.
 

Kokaicoke

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Avete messo una data alla sospensiva ovvero entro quando questa proposta diventa efficace? Strano che la banca non ti abbia sollevato questo aspetto. La proposta potrebbe scadere nei termini e la banca chiede la proroga sottoscritta. Non va avanti senza un contratto con tempistiche chiare. Due settimane per andare al rogito con un mutuo mi sembra strano.
Nella proposta erano indicati i tempi di validità per l'accettazione e la data obiettivo per il rogito. Non era indicata una data per il preliminare.
In che senso potrebbe scadere?
Due settimane per andare al rogito dalla data del preliminare, non dopo lofferta.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Stellina 12 ha scritto sul profilo di francesca63.
Buongiorno @francesca63 sono qui a chiedere di nuovo il tuo aiuto. Oggi mi sono recata in agenzia per mettere in chiaro un po la situazione e parlando mi dicono che l'acquirente potrebbe chiedere il doppio della caparra? Il problema è che io adesso dovrò cercare di risolvere la situazione che mi ritrovo..
If I go, there will be trouble
And if I stay it will be double
So come on and let me know
Alto