1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. lorenza44544

    lorenza44544 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    buona sera, avrei un quesito da porre, premetto sono proprietaria di un appartamento arredato, dato in locazione con contratto 4+4.
    l'inquilino è in arretrato con spese condominiali che comprendono riscaldamento, luce ed acqua calda e con l'affitto di 5 mensilità.
    al momento è senza lavoro pertanto accumulerà nuovamente altri canoni e quando riprenderà il lavoro, continuerà a pagare solo un mese alla volta lasciando continuamente indietro l'arretrato.
    gli ho dato disdetta del contratto dopo i primi 4 anni ma verbalmente mi ha risposto che non intende andarsene, come mi devo comportare?
    grazie a chiunque voglia illuminarmi sulla situazione.
     
  2. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Sfratto per morosità da contestare subito
     
    A od1n0 piace questo elemento.
  3. lorenza44544

    lorenza44544 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie per la risposta, me ne avevano parlato ma mi hanno anche detto che è un bagno di sangue per i costi legali e i tempi di attesa...dimenticavo adesso è partito per l'albania e non si sa quando tornerà, questo lo rende più vulnerabile?
     
  4. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Il problema è che paghi IRPEF anche su quello che non percepisci. Per cui ti consiglio di farle lo sfratto.
     
  5. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Il problema e' che tu non hai molte alternative se vuoi farlo sloggiare devi ricorrere all'autorità giudiziaria.
    E se questo non ha beni o soldi su cui rivalersi praticamente non ti paghera' mai.
     
    A Antonello e ludovica83 piace questo messaggio.
  6. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Si non ci sono alternative e se non paga lui il condominio fino a poco fa lo pagavi solo tu ma adesso anche solidale se lei non ha niente lo paghi sempre tu. Tanto valesfrattarlo e trovare qualcuno che riesca a pagare
     
  7. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Sfrattalo senza pietà e la prossima volta cerca di essere un po' più prudente per evitare di dare in locazione il tuo appartamento a simili individui (solo a super-referenziati o dipendenti di società con contratti intestati all'azienda). Se non fosse che rischi di passare dalla parte del torto, al suo ritorno si meriterebbe di non poter più rientrare nel tuo appartamento dopo che gli hai sostituito la serratura.
     
  8. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Beh non generalizziamo. Purtroppo se manca il lavoro non si può pagare. Comunque tu fatti il tuo interesse. Oppure magari abbassa il canone.
     
    A dormiente piace questo elemento.
  9. jac0

    jac0 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Dài retta a noi, sfrattalo, senza pietà e in punta di codice. Quando lui fa benzina, paga, non dice che è disoccupato (sarà vero?).
     
  10. lorenza44544

    lorenza44544 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    in effetti avevo pensato anche io a svuotare l'appartamento dalle sue cose e cambiare la serratura, considerato che non ha obiettato in forma scritta alla disdetta e non ha pagato il canone, la scusa poteva essere se ne è andato...ma poi ho pensato che poteva essere "fuori legge".
    Vi ringrazio tutti per la disponibilità nelle risposte; a quanto pare non mi resta molta alternativa, sapete più o meno di che cifra dovrei disporre e i tempi di esecuzione?
    grazie anticipatamente
     
  11. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Certo non passare dalla ragione altorto.
     
  12. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Ai sensi dell'art. 5 della L. n. 392/78, verrà considerato "moroso" quando non abbia pagato anche una sola rata del canone con un ritardo di 20 giorni rispetto alla scadenza contrattualmente prevista o quando, decorsi infruttuosamente 60 giorni da una formale richiesta del locatore corredata di tutti i documenti necessari a comprovarla, non abbia corrisposto quanto dovuto per oneri accessori pari nel loro ammontare complessivo ad almeno due rate di canone.

    A questo punto:

    1. il proprietario potrà inviare una diffida (generalmente, tramite lettera raccomandata con avviso di ricevimento) all’inquilino, invitandolo a rispettare il contratto di locazione e quindi a corrispondere (generalmente entro e non oltre il termine di 15 giorni dal ricevimento della diffida)
    2. il locatore potrà decidere di adire le vie giudiziarie e, esclusi i casi in cui sarà necessario introdurre il giudizio con un procedimento ordinario (si pensi, ad esempio, al caso in cui l’inquilino si sia reso irreperibile), nella maggior parte dei casi potrà farlo utilizzando quella speciale procedura detta “per convalida di sfratto” prevista agli articoli 658 e seguenti del Codice di Procedura Civile (c.p.c.), che si sostanzia generalmente in un minor dispendio di tempo e denaro rispetto al procedimento ordinari.
    Per tutti i dettagli sulla modalità e le fasi successive:
    http://www.uppi-bologna.it/images/13lega/f2lega36.htm

    Cosa è importante sapere per tutti i tipi di sfratto?
    http://www.municipiodieci.it/faq/31-diritto-abitare/58-sfratto.html


    I tempi possono andare da tre mesi a un anno circa (ma anche allungarsi) in base alla velocità della procedura e anche alla volontà dell'inquilino di lasciare celermente l'immobile.
     
    A Antonello piace questo elemento.
  13. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    a che titolo gli hai dato disdetta allo scadere dei primi 4 anni?
     
  14. lorenza44544

    lorenza44544 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    per ludovica, grazie infinite per il link contenente il vademecum sugli sfratti, è molto interessante
     
  15. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    :ok: di nulla, felice di esserti stata utile
     
    A lorenza44544 piace questo elemento.
  16. lorenza44544

    lorenza44544 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    nella disdetta, ho richiesto che lasci libero l'appartamento perchè intendo destinarlo a mio figlio che nei giorni scorsi ha compiuto 18 anni ed intende andare a vivere da solo...anche se in realtà è una scusa ed ho evidenziato anche la sua morosità
     
  17. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Forse sarebbe stato meglio menzionare nella disdetta solo la destinazione al figlio. La morosità è un'altra cosa e riguarda lo sfratto.
     
    A Rosa1968 e ludovica83 piace questo messaggio.
  18. Gentedimare

    Gentedimare Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Lorenza io ho iniziato una causa per morosità a maggio, ti assicuro che i tempi non sono brevissimi quindi non perdere tempo e vai subito da un avvocato.
    Considera che prima della convalida di sfratto passeranno almeno due mesi (tra notifiche e altri balzelli). Poi il giudice concederà al moroso un termine che va dai 30 ai 90 giorni per il rilascio dell'immobile. A questo devi aggiungere la tempistica per l'accesso dell'ufficiale giudiziario (non prima di aver fatto altre notifiche).
    Nella migliore delle ipotesi te la caverai con sei mesi nella peggiore anche un anno. Devi iniziare prima di subito.
     
    A lorenza44544 piace questo elemento.
  19. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Mi raccomando portatevi dietro il medico con l'ambulanza quando andate con l'ufficiale giudiziario :)
     
  20. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Lorenza ha inviato una comunicazione per disdetta del contratto di locazione in quanto intende destinare l'immobile ad uso abitativo al proprio figlio... invece di una comunicazione per sfratto per morosità.

    Se la raccomandata non va a buon fine e il procedimento è iniziato dal locatore prima della scadenza del contratto, l’atto necessario è l’"intimazione di licenza per finita locazione".
    La procedura di svolgimento è simile allo sfratto per morosità ma la legge prevede che il giudice possa anche tener conto delle condizioni del conduttore comparate a quelle del locatore nonché delle ragioni per le quali viene disposto il rilascio stesso e fissi la data dell’esecuzione in un lasso di tempo che va dai 6 ai 12 mesi dalla data del provvedimento.

    Quale strada scegliere?
    Quella di sfratto per morosità, perchè permette di ottenere il pagamento alla stessa udienza (o con una breve dilazione) e un provvedimento di rilascio in termini più brevi rispetto a quelli necessari per ottenere un analogo risultato con una causa ordinaria, qual è quella di risoluzione del contratto per inadempimento... soprattutto si evita di dover inventare storie dicendo che il figlio deve entrare in casa e poi non lo fa...

    Sulle tempistiche se quella per morosità (procedimento speciale) va da tre mesi ad 1 anno (circa) per l'altra con procedimento ordinario si allunga ulteriormente.
     
    A lorenza44544 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina