1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Patty

    Patty Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Il caso specifico è questo:
    1.inquilino compra all'asta un immobile per andarci ad abitare
    2.l'esecutato garantisce che libererà i locali entro 4 mesi
    3.l'inquilino manda disdetta dicendo che fra sei mesi e forse anche prima, lascerà i locali
    4.faccio le visite per trovare un sostituto, sempre massima disponibilità a riceverci però prima era libero per ottobre poi per novembre poi per dicembre, perchè l'esecutato non libera ancora i locali
    5.c'è da pagare l'imposta annuale fabbricati e l'aggiornamento istat, le parti adempiono
    6. a fine dicembre l'esecutato viene messo fuori casa con la forza, ma non c'è abbastanza tempo per fare il trasloco e l'appartamento resta occupato anche gennaio, canone pagato regolarmente, consegna chiavi prevista in settimana.

    A parte alcune richieste davvero inaccettabili del proprietario, restano alcune questioni che invece vale la pena di verificare:
    :spunta: il comportamento tenuto dall'inquilino contraddice nei fatti la sua raccomandata di disdetta quindi ad oggi il proprietario vorrebbe vedersi pagati i prossimi sei mesi come se l'efficacia della prima disdetta fosse venuta meno per il comportamento che invece faceva ritenere la volontà di restare nell'immobile (mi pare davvero improbabile ma il suo avvocato insiste sulla giustezza della posizione, vuole farsi qualche soldino? certo è che non abbiamo trovato ancora un sostituto perchè la data del rilascio cambiava continuamente andando anche oltre a quella stabilita dei sei mesi)
    :spunta: più verosimile invece la richiesta di una penale per la tardata consegna, anche se nel contratto di loc. non era specificata una tale eventualità, quantificabile in una mensilità aggiuntiva ogni mese di ritardo (quindi gennaio paga doppio) e a questo punto è una fortuna che nessuno voleva entrare a gennaio, sennò c'erano pure i danni per i nuovi inquilini.
    Insomma è una brutta gatta da pelare :?
     
  2. Dalla scadenza data dalla disdetta, a che titolo avete incassato i "canoni"?, come canone di locazione o come indennità di occupazione? La distinzione è importante perchè se avete incassato come canone di locazione, in teoria i termini della disdetta sono decaduti e il contratto è legittimato fino alla sua naturale scadenza - se invece avete incassato a titolo di indennità di occupazione, vuol dire che il ritardo è stato gia contemplato nel pagamento dell'indennità
     
  3. Patty

    Patty Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    :triste: Temo che l'inquilino abbia pagato come tutti i mesi con addebito automatico e quindi con la stessa causale dei mesi precedenti, azzarola
     
  4. Ed allora la disdetta si intende automaticamente inefficace, se vuole uscire dovrà dare un'ulteriore disdetta, (ha ragione il proprietario, consigliato bene dal suo legale); la prossima volta controlla la causale del versamento e non accettare se non precisando che la causale è per indennità di occupazione, azzarola davvero!!!!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina