1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. luca01

    luca01 Ospite

    Salve, ho una proprietà terriera in comproprietà con un parente al 50%. Tuttavia, i terreni sono stati goduti e coltivati da entrambe le parti da oltre 50 anni in parti non esattamente uguali ( cioè di fatto la divisione se fatta per usucapione non sarebbe più al 50% ). Ora, io vorrei vendere la mia parte ( il mio parente non la vuole comprare) e mi è stato detto che per farlo risulta necessario formalizzare la divisione attraverso un atto notarile preceduto dal frazionamento delle particelle catastali che risultano in comunione. Il mio parente non si oppone a tale divisione ma non vuole pagare le spese per effettuarla scaricando tutto a me.
    Se vado, per le vie legali, attraverso una citazione per divisione giudiziale non sò se mi conviene perchè mi è stato detto che se lui non si oppone alla mia citazione ( cioè acconsente alla divisione) comunque le spese di tribunale e avvocato, perito etc... le pago solo io, in quanto è una causa di accertamento per usucapione. Cosa devo fare ? grazie.
     
  2. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Informati con un notaio se è possibile fare u rogito contestuale di divisione e vendita.

    Penso che il costo del frazionamento e del rogito contestuale sia di molto inferiore ai costi di un'azione legale che comunque poi porta a fare quanto sopra, inoltre eviti i tempi biblici della giustizia.
     
    A Kurt piace questo elemento.
  3. Kurt

    Kurt Membro Attivo

    Altro Professionista
    in effetti l'esigenza è tua, lui non si oppone e acconsente a tutto, quindi mancando ogni suo interesse è ovvio che non voglia sopportare nessuna spesa.
    Segui il consiglio di Salves
    Kurt
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    quanto sopra detto e vero come puoi pretendere di vendere una cosa non definita, ancora non sai dove si trova la tua proprietà, se proprio la vuoi vendere è opportuno fare una sola pratica divisionale e nello stesso tempo, atto di vendita direttamente al nuovo pretendente acquirente
     
  5. luca01

    luca01 Ospite

    grazie, ma le spese del perito e del notaio le devo pagare solo io ? in quanto la controparte si rifiuta.[DOUBLEPOST=1369123208,1369123057][/DOUBLEPOST]
    grazie, infatti io voglio vendere ma prima voglio dividere la mia comproprietà come è già di fatto divisa da 50 anni, solo che la controparte dice che siccome è una mia esigenza dividere e siccome lo faccio usando il metodo dell'usucapione le spese di divisione sono solo a carico mio. ha ragione ?[DOUBLEPOST=1369123247][/DOUBLEPOST]
    grazie, ma quindi devo pagare solo io le pratiche di divisione ?
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    deve pagare chi ne ha interesse?
     
  7. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    E' ovvio che se avvii una prtica di usucapione le spese sono a carico del richiedente.
     
  8. luca01

    luca01 Ospite

    e se invece avvio una divisione giudiziale della comproprietà ?
     
  9. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Sei sempre tu l'attore quindi devi accollarti le spese, a sentenza definitiva si può avere anche la decisione a chi verranno accollate.
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    il 99+1% vengono compensate ciao
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina