• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tanja22

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buonasera, ho ricevuto in donazione una casa dal nonno con diritto di usufrutto suo e della nonna nel 2009 . Il nonno e' venuto a mancare nel 2010 e la nonna nell' aprile 2015. Questa casa fa parte di una bifamiliare, al piano superiore abita mio papa' con cui non ho rapporti. Con la casa era inclusa la cantina e un posto e mezzo nel garage . Alla morte della nonna volevo affittarla ma lui mi ha minacciato di bruciare tutto se facevo entrare estranei in questa casa costruita con tanti sacrifici. Presa dal nervoso e non volendo piu' niente a che fare con lui gliela ho donata...a mie spese...nel 2015. Adesso si e' invaghito di una signora e vuole vendere tutta la proprieta' . Non ho nessuna scappatoia per farmela ritornare? Posso solo far valere i miei diritti di legittima sui nuovi proprietari nel momento che lui viene a mancare?
 

francesca63

Moderatore
Membro dello Staff
Privato Cittadino
Non ho nessuna scappatoia per farmela ritornare?
Si, se metti al mondo figli e non eri genitore al momento della donazione (art.803 c.c.), o per ingratitudine del donatario (art. 801 c.c.).
Posso solo far valere i miei diritti di legittima sui nuovi proprietari nel momento che lui viene a mancare?
No.
Quando verrà a mancare , tu avrai diritto alla quota di legittima dell'eredità di tuo padre, ma nessun diritto particolare sulla casa , che lui è libero di vendere.
Se restano, avrai parte dei soldi o altri beni suoi.
Sono i tuoi eventuali eredi legittimari a poter essere lesi dalla donazione che TU hai fatto a tuo padre, quando morirai, se non avrai altro per soddisfare la loro quota legittima.
Se non hai figli o coniuge, o madre vivente non si pone nemmeno questo problema.

Le tue scelte paiono strane.
 

Tanja22

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Le mie scelte appaiono strane lo so....ma il padre in questione e' sempre stato manesco e cattivo...facendo cosi ho volito dare un taglio xche se tenevo la casa mi avrebbe tormentato all'infinito. Io al momento della donazione avevo gia' dei figli..uno adesso e' maggiorenne...vabbe'... Se potranno richiederanno loro la legittima. Grazie
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Grazie per tutti i suggerimenti all'uso del forum
marcodelia94 ha scritto sul profilo di Elena.
Buongiorno Elena.. mi sono registrato a questo forum solo per scriverle e che purtroppo sto avendo lo stesso identico problema con l'acquisto della mia prima casa. Io vengo da IntesaSanPaolo e il venditore CheBanca! volevo sapere se infine aveva risolto il suo problema e come o se è ancora bloccata in questa situazione.. nel caso le dico alcune alternative che noi stiamo adottando. Grazie mille.
Alto