1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. antonio.costantino1

    antonio.costantino1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    E' dal 1980 che conduco in affitto senza contratto un attico di circa mq.40, pagando oltre che l'affitto tutte le altre utenze quali Enel, Telecom, Acqua, Condomino, nonchè a proprie spese tutti i lavori ordinari e lavori straordinari, senza mai avere i dovuto rimborso per i lavori di straordinaria manutenzione.
    Giorno fa, mi sono visto recapitare una raccomandata dal proprietario avente per oggetto "Rilascio Immobile" intimandomi l'immediato rilascio dell'immobile entro e non oltre 30 giorni dalla ricezione della presente, pena lo sgombero forzato di ogni cosa.asserendo vergognosamente che lo scrivente conduceva tale immobile in "comodato d'uso a titolo gratuito".
    Allo stato attuale mi chiedo che cosa posso fare per continuare a condurre tale immobile, posto che lo scrivente ha tutte le ricevute attestante il pagamento del canone mensile firmate dalla madre del proprietario usufruttuaria dell'immobile.
    Si precisa che sulla lettera è stato affermato falsamente che lo scrivente conduceva tale immobile a "Titolo Gratuito"!
    Posso eventualmente avvalermi dell'usocapione?
     
  2. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    No. Non puoi usucapire.

    Smoker
     
  3. Giuseppe Iannò

    Giuseppe Iannò Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Re: Dopo 20 anni che pago tutte le spese anche straordinarie mi

    Se hai pagato puoi dimostrare che il tuo era un contratto di affitto verbale e chiedi l'applicazione dei termini del contratto di affitto 4 + 4 anni facendo decorrere l'affitto dal giorno in cui sei entrato, quindi dovrebbe scadere nel 2012.
    Certo che 30 anni con contratto in nero.....
     
    A antonio.costantino1 piace questo elemento.
  4. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    pagato in nero??..na manna per gli avvocati e l'ufficio imposte...se vuoi lo tieni per le beep :risata:
     
  5. paolo ferraris

    paolo ferraris Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    esatto...se riesci a provare che hai pagato anche solo in parte affitto eo spese straordinarie (quelle di consumo e condominiali è normale e logico che le pagassi tu!)...sei a cavallo...vai da un sindacato inquilini e fatti consigliare da un loro legale...ciao!
     
  6. mariapaolaP

    mariapaolaP Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Non sono così convinta che tu nn possa usucapire. Il consiglio comunque è : rivolgiti ad un buon avvocato.
     
  7. lami

    lami Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    :ok: credo che rimarrai nell'appartamento ......!! ;)
     
  8. Diego Zucchini

    Diego Zucchini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Hai il coltello dalla parte del manico!
    Visto che eri in comodato gratuito, proponi al proprietario il rilascio immediato dell'immobile a fronte della restituzione dei canoni versati nei 30 anni (che è la pena che gli potrebbe essere inflitta nel caso in cui tu decidessi di sporgere denuncia).
     
  9. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Messa così potrebbe configurarsi tentativo di estorsione.
    Vado via, mi paghi, tanto, qualora decidessi di denunciarti, pagheresti molto di più.
    Saluti

    Smoker
     
  10. Diego Zucchini

    Diego Zucchini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Hai ragione Smoker... ma sono intollerante nei confronti dei proprietari che affittano in nero. :rabbia:
    Mi sembra di intuire, dal messaggio di Antonio, che l'intenzione non sia tanto quella di lucrare sulla situazione, bensì quella di rimanere nell'appartamento, sul quale negli anni ha anche investito.
    Ma se il nostro utente prospettasse al proprietario le conseguenze a cui potrebbe andare incontro, sono convinto che sarebbe proprio il secondo a proporre di regolarizzare il tutto con un bel contrattino!
     
  11. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Penso che qualsiasi proprietario di case, locate a "nero", sappia con certezza di evadere le imposte non registrando il relativo contratto.
    Come hai detto Tu Antonio ha il coltello dalla parte del manico, bisogna utilizzarlo nel modo giusto.
    Intanto Antonio è in casa con titolo e il proprietario dovrà azionarsi per cacciarlo, in quell' occasione bisognerà opporre il contratto differente.
    Alla fine, però, Antonio, prima si recherà da un legale, prima verrà tutelato.
    Saluti

    Smoker
     
    A Diego Zucchini piace questo elemento.
  12. Giuseppe Iannò

    Giuseppe Iannò Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Per l'usocapione: si può fare quando un bene non viene reclamato dal proprietario per almeno 20 anni, con un contratto di affitto in realtà tu paghi il diritto di stare nell'alloggio al proprietario che ne è ben cosciente, per cui niente usocapione.
    Dovresti dimostrare che non gli hai mai dato niente per 20 anni e che lui non si è mai fatto vivo, che è l'esatto contrario di quello che è successo, al massimo puoi ricondurre la tua situazione ad un contratto di affitto 4+4
    ciao
     
  13. antonio.costantino1

    antonio.costantino1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Caro Giuseppe, ti faccio notare che il proprietario sapendo di non avere mai pagato le tasse su 29 anni di canoni si è guardato bene a scrivere che pagavo il canone ma concludeva la sua lettera così di seguito: "Ci auguriamo in ogni caso che non sia necessario far ricorso al trasloco forzato e che il tuo buon senso ti induca a ritirare di persona ciò che ti appartiene, concludendo così la concessione in uso gratuito dei detti locali, di proprietà esclusiva......." CONCLUDENDO LA CONCESSIONE GRATUITA!!! QUINDI NON PAGAVO NIENTE? E ALLORA?? Che mi dici. GRAZIE anticipatamente!!
     
  14. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Il proprietario può scrivere quello che vuole, ma con ciò non può cambiare la realtà dei fatti accaduti nel passato.
    Con l' occasione voglio porti due domande:
    1. Quando nel 1980 ottenesti la casa firmasti qualche foglio al proprietario?
    2. Confermi di avere tutte le ricevute di pagamento del canone di locazione, eventulamente è specificata la causale del pagamento?
    saluti

    Smoker
     
  15. antonio.costantino1

    antonio.costantino1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    1) Non ho mai firmato niente
    2) Ho tutte le ricevute di pagamento del canone con specificata la causale !
    saluti
     
  16. antonio.costantino1

    antonio.costantino1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Smoker, gioni fa mi hai posto la domanda : 1) , se avevo firmato qualcosa con il proprietario 2) se avevo tutte le ricevute!
    Mi chiedo come mai mi hai fatto questa domanda ed ad ogni modo ti ho risposto che non ho mai firmato alcun che, e che ho tutte le ricevute.
    Mi vuoi cortesemente dire la tua a tale proposito?
    Grazie!!
     
  17. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    [Intervento di moderazione]
    Antonio, ti ricordo che chi si adopera per rispondere alle domande che vengono poste nel forum (nello specifico, alle tue :) ) lo fa nei modi e nei tempi che gli sono possibili, considerato che tutti qui partecipano volontariamente e gratuitamente. :occhi_al_cielo:
    Sono sicuro che smoker, evidentemente impegnato in altre faccende, ti risponderà appena possibile con la sua consueta precisione e competenza! :stretta_di_mano:


    ;)
     
  18. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Leggendo il tenore delle lettere inviate dal tuo locatore, da te riportate, pensavo, che lo stesso locatore, nel 1980, ti avesse fatto sottoscrivere contratto di comodato.
    Specifico che, anche se nel 1980 avessi firmato regolare contratto di comodato, il semplice pagamento di regolare canone mensile, in tutti questi anni, non qualificherebbe il contratto in comodato, bensì in locazione.
    Nel tuo caso le ricevute di pagamento sono la prova, oltre che dell' avvenuto pagamento, del reale contratto instaurato tra te ed il proprietario.
    Tengo a precisare che traslochi forzati o cose simili non hanno pregio giuridico. Tu abiti la casa regolarmente e con una semplice richiesta il padrone di casa non può sbatterti fuori.
    saluti

    Smoker
     
  19. Francesca Cecchini

    Francesca Cecchini Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Ciao
    sottoscrivo tutto quanto detto da Smoker.
    Da un lato non puoi usucapire l'appartamento, poichè se hai pagato i canoni di affitto, è dimostrabile che eri ben cosciente di non esserne proprietario, dall'altro puoi sicuramente vantare un contratto verbale.
    Rispondi al tuo padrone di casa, dicendo di essere in possesso di tutte le ricevute del canone di locazione versate negli anni, e che con l'occasione chiedi il rimborso anche delle spese straordinarie che hai sostenuto pur essendo state a carico suo. In ogni caso, in virtù del contratto di locazione verbale stipulato nel 1980, lo informi che il tuo contratto è un 4+4, e con ciò non può sfrattarti se non nei tempi consentiti previo preavviso di legge, e poi vedo che ti dice!
     
  20. Massimassi

    Massimassi Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Devo dissentire.
    Antonio ha scritto che lui soltanto ha le ricevute dei vari pagamenti. Né ha detto di aver firmato mai contratto alcuno.
    Per cui se il proprietario non avesse nessuna carta in mano, e se si trovassero numerosi e buoni testimoni che affermino di aver visto lui e lui soltanto frequentare l'immobile, basterebbe addurre qualche atto di introversione nel possesso (per esempio il cambio della serratura) per avere ottime speranze di usucapire l'immobile.

    Chiaramente una causa del genere può anche servire per mettere paura all'inquilino, e per costringerlo a farlo firmare un contratto ad un canone irrisorio o per farsi dare una buonuscita; per cui in ogni caso la causa sarebbe una buona opzione.

    Se le cose stessero nel modo che ho scritto, sarebbe una causa che farei subito, di modo da poterla subito opporre qualora il "proprietario" dovesse cominciare le procedure per il rilascio.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina