1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. turin1973

    turin1973 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti!

    Vi scrivo per avere un vostro parere sulla seguente situazione.

    A metà dicembre ho presentato un'offerta per un appartamento che mi interessava per il tramite di un'agenzia immobiliare; l'offerta da me realizzata, subordinata alla concessione del mutuo, era a sconto (circa -20%) rispetto al prezzo richiesto dalla proprietà.

    Il rifiuto di tale offerta da parte della proprietà mi è stato comunicato dopo 4 giorni dall'agenzia, a cui ho subito manifestato il mio interesse a presentare un'offerta migliorativa (pur sempre a sconto rispetto alla richiesta iniziale, -13%). Nonostante la mia disponibilità, l'agenzia non mi ha fatto firmato alcuna nuova offerta, limitandosi ad effettuare un sondaggio di persona con la proprietà. Anche in questo frangente la risposta è stata negativa, con l'agenzia che su mia richiesta mi ha indicato per iscritto il rifiuto di questa mia nuova offerta (non formalizzata) riportando altresì il prezzo minimo richiesto dalla proprietà.

    Due giorni dopo il rifiuto della mia contro-offerta, entro casualmente in contatto durante una cena con un altro agente immobiliare che scopro avere mandato per lo stesso immobile. Gli parlo della soluzione in parola e mi dichiara che per sua conoscenza la mia contro-proposta era nel range "accettabile" della proprietà e mi propone di ri-presentarla per il suo tramite. Decido quindi di prendere tempo.

    Ora chiedo a voi.. in caso di accettazione della mia contro-proposta rischio di dover corrispondere due commissioni? O le due agenzie dovranno spartirsi l'onorario?

    Grazie mille.

    T.
     
  2. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Non crederei al secondo agente, se il primo ha già portato la tua proposta e la proprietà l'ha rifiutata non credo possa accettare la stessa proposta dalla seconda !
     
    A eldic, Rosa1968, dormiente e 1 altro utente piace questo messaggio.
  3. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non concordo. :)
     
    A alessandro66 e Tobia piace questo messaggio.
  4. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    letta così l' apporto causale che porta il singolo mediatore è inesistente, meglio l' "intuitu personae".. siete tutti uguali chiamo te o Ponz è la stessa cosa.... mmmh secondo me sei fuori strada...... comunque, in verità, chiamerei piersilvio, lui si che chiude gli affari....

    Smoker
     
    A CheCasa!, PyerSilvio, Tobia e 1 altro utente piace questo messaggio.
  5. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    A mio parere, se il secondo chiude dove il primo fallisce, il secondo prende tutto. :)

    Prezzo, condizioni ecc. contano poco.

    Di fatto oramai la tendenza è: "se non è provabile frode o mala fede contraria o accordi tra le parti che siano tali a danneggiare i diritti del primo mediatore, si presuppone che il primo mediatore abbia avuto la sua occasione abbia fallito, il secondo invece abbia, per sue capacità, fatto concludere".

    Fine.

    E mi pare pure tanto giusto.
     
    A eldic e alessandro66 piace questo messaggio.
  6. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    vai dal primo e prepara la tua proposta che ricordo è un tuo atto unilaterale,
    se non vuole redigerla fatti scrivere che nulla sarà da lui preteso nei tuoi confronti qualora il proprietario accettasse una sua proposta a prezzo inferiore presentata da un'atra agenzia. Scommettiamo che prepara la stampante?


    Io sono vecchio stampo, concedo massima fiducia ed adoro rispettare gli impegni quindi vado controtendenza suggerendo sempre un accordo tra le parti, altrimenti mi muovo di conseguenza (leggasi concludo con il secondo, pago una provvigione e lascio che gli AI se la litighino da soli)
     
    Ultima modifica: 13 Gennaio 2015
    A sarda81, Rosa1968, Bagudi e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  7. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Ma che bel mestiere fare l'agente immobiliare!:shock:
    Fare le scarpe ai colleghi....... lascio che gli A.I se la litighino da soli ! :disappunto:
     
    A Ale. piace questo elemento.
  8. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    non credere che la colleganza nelle altre professioni sia tutto rose e fiori...

    Smoker
     
  9. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Quindi meglio bloccare il mercato, con un agente che non vuole fare ribassi o non è capace di far accettare l'offerta dell'acquirente, in nome di cosa? ;)

    Se entrambi gli agenti si fanno pagare, nello stesso modo (o addirittura il secondo si facesse pagare di più) si deve aspettare che l'incapace si svegli? ;)

    Basta con questi allineamenti al ribasso... hai la tua occasione di far chiudere, chi te lo impedisce?
     
    A PyerSilvio piace questo elemento.
  10. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    D'accordo con te, se fallisce il primo il secondo prende tutto.
    Non mi piace il modo in cui l'altro si propone.
    Sempre alla stessa cifra.......pur di fregare il cliente all'altro......
    E' sleale, non mi fiderei di un agente del genere.
    Ha ragione Manzoni.
     
    A sarda81, Ale., ingelman e 1 altro utente piace questo messaggio.
  11. leolaz

    leolaz Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    A volte entra in gioco una strana componente psicologica....come chi, a parità di distanza, va da un tabaccaio piuttosto che da un altro, anche se ovviamente le sigarette hanno lo stesso costo ;)
     
    A Tobia e Ponz piace questo messaggio.
  12. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    A me è capitato anni fa che una collega non ha fatto fare la proposta di 5k meno (quelli che prendono le parti dei proprietari... grrrr...) e il cliente si è in****ato.... hanno litigato.

    Il cliente con me ha fatto proposta a 5 k meno e ho fatto chiudere a 10k di più (dopo il compromesso hanno concordato lavori di modifica e differenti rifiniture).

    Si meritava qualcosa il mediatore che non media? ;)
    Il cliente aveva problemi di soldi tale da venire snobbato? ;)
    Non meritava di provarci?

    Non ho alcuna considerazione di chi non fa fare le proposte al ribasso con cifre più importanti, figurati di 5k.

    Anche se il caso proposto è differente, se non c'è frode comprovabile, tutti pagano la mediazione, perchè non dovrebbe esser lecito? Blocchiamo tutto in attesa che il primo riesca dove ha fallito?

    ;)
     
    Ultima modifica: 13 Gennaio 2015
  13. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    tu sai che nelle mie proposte faccio dichiarare alle parti di non essersi avvalse di nessun'altra agenzia che possa dichiarare di avere titolo a chiedere la provvigione (bla bla bla..) qualora io dovessi chiudere la vendita?

    Perché lo metto?
    Perché così chiedo ufficialmente alle parti se esiste un'altra agenzia con la quale io dovrei mettermi d'accordo con la provvigione (è meglio un pessimo accordo di un ottima causa).

    Se me lo dite prima cerco un accordo con il collega, se lo tacete allora rischiate due volte la provvigione perché avete legalmente stabilito che ci penserete voi a saldare le eventuali ulteriori pretese di terze agenzie.

    Quindi non mi sento assolutamente Caino che uccide Abele (primo esempio di una proposta accettata ed una rifiutata con successive conseguenze :innocente: )
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  14. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    io la penso come te sul piano della correttezza e rispetto tra colleghi

    ho messo un mi piace sul post di Tobia perchè mi sembra assurdo che deve essere il cliente acquirente a sollecitare l'agente immobiliare a fare il proprio lavoro .....

    si .... succede anche quando si gioca a carte ..... soprattutto se il secondo ha il banco :)
     
    A CheCasa! piace questo elemento.
  15. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ..se per te chiudere una compravendita ricavando 1000 euro è un affare... hai ragione te

    Potrebbe essere.

    Tuttavia io fossi cliente, proverei ad "ingaggiare" questo secondo agente che dice pure di avere l'incarico e starei a vedere.

    Inoltre da parte dei clienti questa paura delle "doppie mediazioni" e o la "ripugnanza" di riconoscere le provvigioni non la comprendo più di tanto.
    L'obbiettivo principale è l'acquisto della casa. Le provvigioni sono una problematica successiva.
    Se e quando un A I le merita, il "buon cliente" è felice di pagarle.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 14 Gennaio 2015
  16. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Se siamo tutti colleghi e vogliamo fare i professionisti, il 2 mediatore, avrebbe dovuto alzare il telefono e chiamare l'altro agente. Invece se n'é fregato e ha fatto passare il suo collega per incapace agli occhi del cliente, prima ancora che avvenisse il proprio operato.:confuso:
    Per Tobia, non dubito della tua correttezza ma la tua risposta non era completa e dava adito ad altre interpretazioni.:stretta_di_mano:

    E' diverso. Qui il cliente non viene influenzato da un altro tabaccaio, é il cliente che decide dove comprare e se anche fosse influenzato, il tabaccaio è un commerciante, noi siamo mediatori, noi troviamo un accordo tra le parti, non certamente sminuendo i colleghi. O no?:shock:
     
    Ultima modifica di un moderatore: 14 Gennaio 2015
    A sarda81, Rosa1968, Tobia e 1 altro utente piace questo messaggio.
  17. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Cioè fammi capire, il cliente ti fa fare una proposta non va, ne fa un altra non va.... tu non riesci a chiudere.

    Io ho quel cliente lo lavoro, lo convinco a rifare proposta su quell'immobile e farmi provare e ti devo chiamare a te? :)

    In pratica, un cliente va da un geometra, il quale non riesce a fargli avere dei permessi per un ampliamento, si rivolge ad un altro e questi sa come ottenerlo, ma quest'ultimo deve chiamare il precedente geometra e passargli soluzione e cliente se no non è un professionista...

    Il concetto di correttezza è "a parità di possibilità si gioca tutti alla pari", non "una volta che hai un cliente nessuno te lo può toccare in nome del diritto primae noctis".

    Altro è se un cliente ha visto casa con te e ancora non sta trattando nulla o abbia con te le stesse possibilità che ha con me... nel caso te lo mando eccome, non voglio problemi, diverso è se io sono in grado di costruire un affare che tu non puoi costruire (condizioni, particolari coincidenze es. una operazione congiunta da fare tutta insieme o nulla con condizioni trattate all'osso in nome della velocità che tu non puoi offrire...) ;)
     
    Ultima modifica: 14 Gennaio 2015
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  18. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Mah... la cosa si presta a varie interpretazioni.

    Se l'informazione dell'agente è corretta, cioè se sa di poter ottenere quel prezzo, non vedo particolari scorrettezze.
    Non è suo compito capire perché il collega non sia riuscito a far accettare la proposta.

    Altro è se sa che il proprietario non è disposto e cerca di agganciare il cliente sperando di fargli fare un rialzo.
    In questo caso è scorretto, ma soprattutto con il cliente.

    Io, cercando di immedesimarsi nell'agente iniziale, sarei incavolato soprattutto con il proprietario... almeno immagino.
     
    A Damiameda e Ponz piace questo messaggio.
  19. Ale.

    Ale. Membro Senior

    Altro Professionista
    dipende come il secondo mediatore ha ottenuto la chiusura.......magari chiedendo mezza provvigione??........cmq se la giungla ti sta bene......
     
    A dormiente e sarda81 piace questo messaggio.
  20. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ecco, ma nel caso, la frode è configurabile... "signor giudice, ha rialzato l'offeta semplicemente non facendo pagare la provvigione!" ... ;) per questo però basta farsi pagare il giusto (usi e c.) se lo fai zero-problemi.

    E non è giungla, è mercato libero, fare in altri modi significa non far chiudere affare, creare paletti assurdi ai clienti (il cliente non può provar a acquistare perchè deve avere a che fare per forza con l'agente che non sa concludere finchè non conclude, non era andato in agenzia per farsi aiutare? ) e diventare qualcosa percepito come parassitario.
     
    Ultima modifica: 14 Gennaio 2015

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina