1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. angelo gianni

    angelo gianni Membro Junior

    Privato Cittadino
    Non ho una grande esperienza nel campo Imm. Ma x quel poco che ho trascorso in questo ambiente, leggendo i forum,parlando con gente del mestiere e lavorando x un breve periodo in un'agenzia Imm. Mi é sempre stato fatto capire che in questo ambiente il detto VOLERE É POTERE é più azzeccato del solito. Quindi chiedo a voi, gente più esperta di me, la buona riuscita di un Agente Immobiliare dipende dalla propria tenacia e da altri requisiti personali o in questo periodo x diventare e cercare di rimanere un punto fermo in questa giungla, di cos'altro si ha bisogno oltre della propria tenacia ? Grazie.
     
  2. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    danari:fiore:
     
    A Bagudi, Tobia e Ale. piace questo elemento.
  3. angelo gianni

    angelo gianni Membro Junior

    Privato Cittadino
    danari. In che senso?
     
  4. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    semplice, sono diminuite le entrate quindi per resistere devi avere un po' di fieno in cascina.
     
    A PROGETTO_CASA e ludovica83 piace questo messaggio.
  5. angelo gianni

    angelo gianni Membro Junior

    Privato Cittadino
    quindi come posso capire, oggi fare l'agente immobiliare x lavoro, devi essere " ricco" iniziare x un ragazzo con poche disponibilità é battuto in partenza
     
  6. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non devi essere ricco ma devi avere le spalle coperte, tutto qui, i tempi di vendita si sono notevolmente allungati, ma i costi vivi li hai tutti i giorni.
     
    A sarda81, La Capanna, ludovica83 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  7. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    mi chiedo : ma da cosa vi scaturisce il pensiero che l'agente immobiliare sia un mestiere che chiunque si svegli la mattina può farlo?Questi discorsi mi fanno imbestialire alla grande. Un agente immobiliare paga tasse inps cciaa assicurazione benzina bollette affitto locali(dipende) pubblicità commercialista corsi di aggiornamento come qualsiasi altro libero professionista o imprenditore che sia!Ovvio che devi avere almeno ventimila se non qualcosa di più da parte per fronteggiare le spese no?????????Per fare l'avvocato o altro non ci sono spese?In più non si vende una casa al giorno dati i tempi bui.
     
    A Rosa1968, La Capanna e leolaz piace questo elemento.
  8. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Un'impresa che produce beni o altri servizi, non può essere assolutamente paragonata con un'agenzia immobiliare soprattutto in termini di costi.
    a) il capitale sociale... non è certamente indifferente
    b) le spese... per andare in produzione e poter ordinare solo il materiale per fare i colli di un giaccone servono 4 volte la cifra che hai scritto e solo per una linea produttiva. Quindi aperture di lettere di credito con le banche etc...
    faccio 1 capo, ma c'è un'intera collezione: tessuti, cerniere, cotoni, fibie... e se non si produce > non si vende = la banca si porta via l'attività, il capannone con tutto dentro e magari anche la casa. Che cosa può prendere una banca da una agenzia immobiliare? i pc? le stampanti? L'immobile se non era in affitto...
    c) imprese di servizi che lavorano su appalti ci sono le fideiussioni bancarie etc...
    In sintesi con 20.000 non tengo aperto, chiudo immediatamente.

    Poi tutte il resto che si paga è uguale... però anche il contatore della corrente... eroga una potenza diversa...e un costo diverso rapportato alla semplice illuminazione...

    Le spese ci sono anche per l'avvocato, + un percorso di studi che certo è differente rispetto ad un corso di poche ore... Tutto il resto della formazione che vi siete fatti è chiaro che non la considerano.

    Per tutti questi motivi... tutti vanno dove credono di trovare una strada facile... anche se poi questa non è.
     
    Ultima modifica: 29 Giugno 2014
    A Luca1978 piace questo elemento.
  9. b.paola

    b.paola Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Ma scusate ogni lavoro ha le sue entrate e le sue uscite,in base a quel settore in cui si sviluppa .siccome io ho fatto parte di una piccola media impresa,80 dipendenti e sò di che si parla ,Ludovica,come dici tu le spese ecc.. per trasformare un prodottto e metterlo sul mercato ci sono e tante anche perchè lì devi fare i numeri di produzione se vuoi guadagnare,ma anche questo lavoro ha i suoi costi ed è totalmente diverso da quello che dici tu.Qui si tratta di liberi professionisti che operano in un commercio ,che hanno una responsabilità legale,civile nei confronti dei loro clienti e che vanno secondo il vento dell'economia.Mentre nella produzione se hai i macchinari puoi cambiare il prodotto da fare o modificarlo,mi spieghi nell'immobiliare se le cose vanno male come ora che cosa cambi?
     
    A Civrani piace questo elemento.
  10. leolaz

    leolaz Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Sono d'accordo con Luna. Purtroppo leggo spesso che la professione di AI viene considerata un ripiego per chi è stufo del proprio lavoro o solamente perchè vuole avventurarsi in nuove esperienze.....ora lasciando perdere per un momento il periodo certo non positivo, però non è che uno si sveglia la mattina e decide di essere AI (ovviamente non parlo di abusivismo, per quello effettivamente basta avere 2 gambe e 1 bocca)....troppo spesso mentre l'architetto, l'avvocato, l'ingegnere sono considerati giustamente professionisti, l'AI è quello che col sorriso cerca di spillarti la provvigione....:disappunto:
     
  11. leolaz

    leolaz Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Vedi ludovica83 è proprio quello che dicevo...innanzi tutto il "corso di poche ore" non dà alcuna abilitazione ma è solo propedeutico (nonchè obbligatorio) per l'esame in CCIAA, che ti assicuro non è una passeggiata

    su questo sono pienamente d'accordo con te
     
  12. b.paola

    b.paola Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Già questa è una storia tutta italiana nel resto del mondo sono professionisti a cui è necessario rivolgersi per vendere o acquistare e ti paga il 6 % solo il venditore.Bisogna avere le spalle ben coperte però sennò non lo fai l'AI perchè se sbagli paghi.Da noi non è una passeggiata l'abilitazione,ho visto fiori di ragazzi bravissimi a parole al corso esperti che già lavoravano presso agenzie cadere come pere davanti alla commissione su 98 all'esame siamo passati solo in 22.Mica male no! E questo la dice lunga..
     
    A leolaz piace questo elemento.
  13. Luca1978

    Luca1978 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Cambi i prezzi delle case:affermazione:, certo che poi ci si ostina a super valutare per acquisire:disappunto:
     
    A leolaz piace questo elemento.
  14. leolaz

    leolaz Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Effettivamente spesso succede così Luca, però poi prendi l'incarico in esclusiva ad un prezzo minimo di vendita che forse potevi sperare di raggiungere 10 anni fa....e poi via con le telefonate dei proprietari incaz....ti perchè in tre mesi porti si e no 2 visite, poi scade l'incarico e col piffero che te lo rinnovano....e in + ti senti accusare di non sbatterti abbastanza per vendere la loro casa.........considerato tutto ciò mi chiedo e vi chiedo: ne vale veramente la pena? Io sono dell'idea "poche case ma in prezzo"
     
    A Luca1978 piace questo elemento.
  15. Luca1978

    Luca1978 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Concordo però non assolutamente facile lavorare qualitativamente, è diventato impossibile, mi spiego meglio, acquisisco 2 mandati il primo lo valuto 90 acquisito a 110 il secondo valutato 90 acquisito a 150, ora tu giustamente dici acquisisco solo il primo e lascio perdere il secondo, questo si chiama lavorare di qualità:ok:. passano 6 mesi prendo un'offerta a 90 il venditore mi dice " io non ho necessità di vendere, ho mi porti almeno 100 o niente", l'altra agenzia che ha acquisito a 150 gli porta un'offerta dopo 6 mesi a 90 e si trova un venditore che , vuoi perché bisognoso, vuoi perché realmente motivato al cambio di abitazione, insomma non basta il prezzo per vendere oggi l'AI deve metterci quel di più che però temo non possa prescindere anche dalla quantità.
     
    A leolaz piace questo elemento.
  16. leolaz

    leolaz Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    L'esempio che hai scritto rappresenta perfettamente la realtà, in effetti noi AI dobbiamo essere anche un pò psicologi per capire non solo la reale motivazione che ha il venditore (della serie "si vendo ma solo al prezzo che dico io" oppure "mi fido della professionalità dell'agente che se mi dice che la mia casa vale 90 non posso chiedere 150"), ma anche le varie componenti psicologiche che possono spingere il venditore, ma anche l'acquirente, ad avvicinarsi e trovare un accordo.....per questo siamo mediatori :ok:
     
    A Luca1978 piace questo elemento.
  17. leolaz

    leolaz Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Ti faccio un esempio concreto che mi è capitato in questo periodo: trovo per strada un cliente/amico che mi dice che sta cercando casa in una zona molto delimitata della città (meglio ancora se uno specifico condominio) per andare a vivere vicino agli anziani genitori e mi chiede una valutazione generica del mercato della zona. Avendo venduto altri immobili simili gli dico l'indicativo prezzo/mq. Lo ritrovo dopo un paio di mesi e mi dice tutto contento di avere trovato l'abitazione che cercava.....quando mi ha detto il prezzo pagato non potevo crederci....circa il 30% in più rispetto al mercato.....questa è la componente psicologica di cui parlavo...
     
    A Luca1978 piace questo elemento.
  18. Luca1978

    Luca1978 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Anche a me capitano cose simili, secondo me è dovuto al fatto che come i prezzi prima erano pompati verso l'alto da fattori esterni, mutui troppo facili e larghi, oggi sono pompati verso il basso, non tanto da un reale impoverimento degli acquirenti del ceto medio alto almeno, quanto più da un'eccesso di case invendute. Sotto un certo aspetto sono segnali positivi.
     
    A leolaz piace questo elemento.
  19. skywalker

    skywalker Membro Assiduo

    Agente Immobiliare

    Ammetterai però che il paragone che hai fatto non è indicativo di un mercato e quindi ininfluente all'interno del mercato stesso.
    Se qno cerca un immobile in una zona ristretta o addirittura all'interno dello stesso condominio dove vivono gli anziani genitori è evidente che (avendone la possibilità) il prezzo è praticamente ininfluente.
    La cosa complicata non è fare del tuo acquisto un affare ma trovare qsa in vendita in quel determinato condominio nel periodo della ricerca.
    Se trovi qsa che ti soddisfa nella medesima palazzina sei già fortunato, il prezzo è secondario rispetto alla necessità.
    Questo è il motivo per cui generalmente l'immobile si propone per primo ai condomini stessi ed ai confinanti, quindi a coloro che acquistandolo potrebbero trarne una beneficio diretto ( avvicinare un figlio, ampliare un'abitazione piccola, accogliere una badante senza necessariamente averla in casa, ecc).
    torniamo ora alla domanda iniziale.
    Esistono diversi modi per esercitare questa professione.
    Ci sono quelli che trattano quello che gli capita, quelli che trattano solo affiti, c'è chi si occupa solo di immobili commerciali, chi solo di turistico, chi reperisce aree per la realizzazione di supermercati, chi di immobili strutturali necessari alle multinazionali per spostare la produzione dove più conviene, chi di mercato estero, chi come me di investimenti nel settore immobiliare e di cessioni da parte di enti o fondi immobiliari, chi solo della gestione dei propri immobili ed in quel caso magari è anche amministratore dei suoi condomini.
    E' evidente che i costi dell'agenzia di provincia sono diversi da quelli di chi un afficio non ce l'ha e lavora in auto e con un pc a casa ed entrambi sono diversi da quelli di chi fa mercato estero e quindi deve spostarsi frequentemente o da chi ha la necessità di avere un ufficio di rappresentanza in pieno centro e nella migliore location possibile.
    Ti rispondo dandoti un consiglio.
    Questo è uno dei lavori più belli che esistano, ama quello che fai, cerca di differenziarti dalla quantità di agenzie standard, trovati una nicchia di settore dove senti di avere a che fare con clienti che ti piacciano e con cui condividere attitudini e interessi, impegnati in quello che fai e dedica al lavoro il tempo che serve e vedrai che le domande che hai posto non ti faranno più paura.
    In bocca al lupo.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina