• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

fabiodl

Membro Attivo
Privato Cittadino
Buongiorno un chiarimento riguarda una cosa non mi è molto chiara. Io sono già proprietario di una casa acquistata con agevolazioni prima casa nel lontano 1990. Nel caso di acquisto di una nuova abitazione in comune però diverso, che andrei interamente a intestare a mia moglie, pagandolo parte in contanti e parte accendendo un mutuo ipotecario, dove risulterei sia io che lei come intestatari del mutuo, non riuscendo da sola a sostenere la rata. Lei ovviamente prenderebbe la residenza nella nuova abitazione. Imposta sostitutiva che devo.pagare quale è? 0.25 su tutto importo o sulla mia parte di mutuo applicano il 2%? Idem per gli interessi, con la situazione descritta può detrarre solamente lei tutti gli interessi essendo intestataria dell'abitazione al 100% presa con agevolazione prima casa, oppure potrebbe dettarne solamente il 50%, di fatto perdendo l'altra metà? Grazie.
 

fabiodl

Membro Attivo
Privato Cittadino
Purtroppo ipotesi già considerata, ma non riusciremmo a coprire la rata visto che come garante il mio reddito concorrerebbe solo al 30%.. di fatto non riuscendo a stare dentro nel rapporto rata reddito inferiore al 30% richiesto dalla banca... Purtroppo stipendio di mia moglie non è molto alto e non vorrei coinvolgere altre persone come garanti..
 

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Buongiorno un chiarimento riguarda una cosa non mi è molto chiara. Io sono già proprietario di una casa acquistata con agevolazioni prima casa nel lontano 1990. Nel caso di acquisto di una nuova abitazione in comune però diverso, che andrei interamente a intestare a mia moglie, pagandolo parte in contanti e parte accendendo un mutuo ipotecario, dove risulterei sia io che lei come intestatari del mutuo, non riuscendo da sola a sostenere la rata. Lei ovviamente prenderebbe la residenza nella nuova abitazione. Imposta sostitutiva che devo.pagare quale è? 0.25 su tutto importo o sulla mia parte di mutuo applicano il 2%? Idem per gli interessi, con la situazione descritta può detrarre solamente lei tutti gli interessi essendo intestataria dell'abitazione al 100% presa con agevolazione prima casa, oppure potrebbe dettarne solamente il 50%, di fatto perdendo l'altra metà? Grazie.
Paghi lo 0,25% dell'imposta sostitutiva (l'acquisto è a tutti gli effetti quello di una prima casa).
Detrazione solo per il 50% per la differente intestazione di casa e mutuo.
 

fabiodl

Membro Attivo
Privato Cittadino
No le residenze sarebbero uguali.. io la porterei nella nuova abitazione... Per questo avevo letto su internet pareri discordanti.. ossia che si potevano detrarre interessi anche se non ero intestatario dell'abitazione, ma era riferita ad abitazione principale e quindi legata effettivamente alla mia residenza. Però un altre norme ho letto invece che per detrarre interessi ho letto che bisogna contemporaneamente essere intestatari del mutuo e della casa, anche se per percentuali diverse.
 

Salvo81

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Subentro a questa discussione perché interessa anche a me..... Mi spiego meglio:
Io ho già un immobile di proprietà, mia moglie no.
Stiamo acquistando casa in un comune diverso da quello già posseduto vorremmo intestare il nuovo immobile in percentuali diverse volevo sapere anche io come viene calcolata l'imposta sostitutiva e la detrazione degli interessi passivi
P. S. Preciso che tutti e due porteremo la residenza nel nuovo immobile è il mutuo dovrei intestarlo solo io perché mia moglie non ha reddito.
 

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Subentro a questa discussione perché interessa anche a me..... Mi spiego meglio:
Io ho già un immobile di proprietà, mia moglie no.
Stiamo acquistando casa in un comune diverso da quello già posseduto vorremmo intestare il nuovo immobile in percentuali diverse volevo sapere anche io come viene calcolata l'imposta sostitutiva e la detrazione degli interessi passivi
P. S. Preciso che tutti e due porteremo la residenza nel nuovo immobile è il mutuo dovrei intestarlo solo io perché mia moglie non ha reddito.
La banca non solo valuta ma preferisce la cointestazione del mutuo anche col coniuge privo di occupazione.
 

fabiodl

Membro Attivo
Privato Cittadino
Se non ha reddito potresti prenderla come familiare a carico nel 739, e se non erro, in quel caso potresti detrarre il 100% degli interessi, e ovviamente pagheresti imposta sostitutiva minima sulla prima casa.. se ho capito bene le indicazioni dell'agenzia entrate presenti in rete.
 

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Se non ha reddito potresti prenderla come familiare a carico nel 739, e se non erro, in quel caso potresti detrarre il 100% degli interessi, e ovviamente pagheresti imposta sostitutiva minima sulla prima casa.. se ho capito bene le indicazioni dell'agenzia entrate presenti in rete.
È possibile detrarre gli interessi addebitabili al coniuge a carico ma solo se il coniuge con reddito può fruire delle detrazioni. In parole povere solo se il mutuo è cointestato e la casa è anch'essa cointestata.

Scusa è a cosa serve intestare il mutuo ad uno che non ha reddito?
Ci sono delle valutazioni che lo rendono preferibile... soprattutto in caso di cointestazione della casa...informati con la banca...
 
Ultima modifica:

fabiodl

Membro Attivo
Privato Cittadino
Ho trovato in rete riferimento alla circolare 8 del 2018 dell'agenzia entrate, che sembra sia possibile detrarre interessi passivi per intestatari mutuo che sono anche proprietari casa, ma non è richiesto acquisto come prima casa ma riferimento a sola abitazione principale. Quindi come giustamente detto nei post precedenti, è possibile cointestare casa (es 95% moglie 1a casa 5% marito 2a casa) e cointestare mutuo (che in banca mi hanno detto essere solo nella % di 50-50), e portare entrambi la residenza nella nuova abitazione.. in questo caso entrambi detraggono interessi e imposta sostitutiva sarà al 95% con aliquota prima e 5% seconda casa, oppure in questo caso segue intestazione mutuo? (50 come prima casa e 50 come aliquota seconda casa)?
Grazie per eventuali risposte
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

RISTRUTTURARE CASA: QUALI SONO I DOCUMENTI NECESSARI
[FEDERPROPRIETA']
RESTRUCTURING HOUSE: WHAT ARE THE NECESSARY DOCUMENTS
[FEDERPROPRIETA']
Scusate castel del piano (Gr)
Alto