1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Novità dall AdE
    se vi capita di registrare un preliminare con la condizione sospensiva "salvo approvazione del mutuo" ricordatevi di dare comunicazione all' AdE dell'avvenuta approvazione e pagare una tassa ulteriore!
    ( o almeno io l'ho capita cosi' ):D
     

    Files Allegati:

  2. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    È da sempre una versata questio:

    Io avevo risolto (finora..) predisponendo il contratto con due serie di firme:

    data e firma per stipula del compromesso con sospensiva (normale)
    data e firma per avveramento condizioni.

    considerando che a causa della sospensiva non avviene scambio di denaro e sapendo di essere nel "leggero" torto, io registravo tutto assieme alla fine delle clausole.

    All'AdE di Bologna non mi hanno fatto mai delle storie in quanto nel contratto sono presenti ambedue le date ed hanno sempre conteggiato la data di "consegna" dell'assegno come data della conclusione del compromesso di vendita.

    Vabbè adesso vedremo come fare..
     
  3. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    L'ideale sarebbe non registrare per niente la proposta con clausola sospensiva....

    Dal documento mi pare si evinca che è necessario un nuovo atto, praticamente una specie di atto di quietanza.
     
    A cosma, massimoca, ingelman e 1 altro utente piace questo messaggio.
  4. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    infatti
    io pensavo di registrare solo quelle proposte che hanno le clausole avverate, con quietanza aggiunta in fondo sullo stessa proposta, giusto per evitare ulteriori copie od atti di quietanza separati..

    Per inciso, in caso di proposta non valida, tale firma in calce mi torna comodo per confermare la restituzione dell'assegno.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  5. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    L’atto ricognitivo sarà soggetto a registrazione con applicazione
    dell’imposta principale in misura fissa in quanto atto privo di contenuto
    patrimoniale.
    Sulla base dell’atto ricognitivo, l’Ufficio provvederà a liquidare l’imposta
    complementare dovuta in base all’atto originario

    Non vorrei aver mal interpretato, ma da come ho letto le imposte fisse (che non si recuperano all'atto definitivo) da una passerebbero a due

    e mi chiedo ... le marcheda bollo ????? (avevo scritto pollo ma poi ho corretto) :)

    però il lato positivo è che in fase di registrazione non sono dovute le imposte di registro dovute in misura proporzionale

    tanto se le prendono comunque dopo :)



     
  6. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    A occhio e croce ribadisce quanto si sarebbe già dovuto fare sino ad oggi:

    Registri qualunque proposta con 168€
    Registri poi solo gli avveramenti delle sospensive con lo 0,5% della caparra ed il 3% degli acconti
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  7. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    oggi sono 200 e non 168 euro
     
    A patrizia581958, massimoca e Tobia piace questo elemento.
  8. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    A me sembra che il secondo atto serva a pagare l'imposta proporzionale, mentre con il primo si paga solo l'imposta fissa...ma la domanda sorge spontanea...se la clausola sospensiva..."sospende", appunto, gli effetti obbligatori del contratto sino al verificarsi della condizione, perché devo registrare un "non" contratto che, in quanto tale, non è soggetto ad obbligo di registrazione e, se non si verifica la condizione, regalare l'imposta fissa di registrazione?
     
  9. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    In effetti hai ragione su tutta la linea ma il pagamento della imposta fissa è dovuto oltre che per legge poiché la registazione tutela con data certa le parti contraenti.
     
  10. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    E in cosa tutela una registrazione non opponibile ai terzi? E, ripeto, un non contratto...fino al verificarsi della condizione non ha nessun valore...non c'è obbligo tra le parti, l'affare non è concluso e il mediatore, se c'è, non ha ancora maturato il diritto alla provvigione...la data certa, se imputata alla decorrenza dei termini relativi all'obbligo di registrazione, sarà quella del momento in cui si avvera la condizione....o mi sfugge qualcosa?
     
    A cosma e francesca7 piace questo messaggio.
  11. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Perché tu vedi il vincolo solo per l'acquirente e non vedi quello del venditore ?
     
  12. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Io sono d'accordo con Alessandro66
     
    A patrizia581958 piace questo elemento.
  13. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Non è questo il punto...non vedo vincoli! La sospensiva congela gli obblighi sino al suo avveramento e quindi non è un contratto...a meno che non sia una clausola risolutiva espressa ma non è il caso in esame...[DOUBLEPOST=1389967015,1389966931][/DOUBLEPOST]
    e comunque...i vincoli li crea il contratto, non la sua registrazione...
     
    A massimoca piace questo elemento.
  14. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    I vincoli ci sono per il venditore e non ancora per l'acquirente.
    Se si entra in contraddittorio in giudizio per colpa del venditore che ha trovato altro acquirente la registrazione del preliminare da maggior forza all'acquirente tramite la data certa e la presunzione che tutto sia regolare poiché registra il venditore.
    Che poi sia assurdo far spendere tasse fisse (200 euro) due volte siamo tutti perfettamente d'accordo.
     
    A topcasa piace questo elemento.
  15. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    La data certa ha valenza unicamente ai fini fiscali...ma la mera registrazione non aggiunge alcuna tutela a quanto già previsto dalle normative che regolano i contratti...
     
    A francesca7 e Bagudi piace questo messaggio.
  16. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    La data certa ha valenza ai fini giuridici ti ho fatto un'esempio lampante prima in cui capisci come l'acquirente ottiene il doppio della caparra
     
  17. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    l'ottenimento del doppio della caparra confirmatoria o penitenziale non ha nulla a che vedere con la registrazione del contratto ma è sancito dal codice civile a prescindere dalla registrazione...stiamo scherzando, vero?
     
  18. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Caro privato cittadino,
    Se non leggi quello che scrivo al post 14 o non lo capisci non ci posso fare nulla
     
  19. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    concordo con PROGETTO_CASA
     
  20. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Vero ma c'e' da fare un distinguo: la registrazione che da la data certa rende opponibile a terzi la data. Fra le parti la data certa se presente e' quella della scrittura privata perche' sottoscritta. E comunque anche se non registrata la data certa potrebbe essere desunta anche con altri mezzi purche' rigorosi per farla valere nei confronti dei terzi.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina