• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

$i£v€®

Membro Attivo
Professionista
Sto per acquistare una casa da sanare e devo chiedere un mutuo.
E' normale che il venditore mi chieda di poter incassare la caparra prima ancora di completare la sanatoria e prima che mi venga concesso il mutuo ?
 

$i£v€®

Membro Attivo
Professionista

cristian casabella

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Beh, dovrebbe saperlo pure lui....ma tant'è. La cosa principale da vedere è quello che hai firmato e quindi accettato come accordo con il venditore. Difficile pensare che non ci sia una clausola sospensiva sul mutuo, ma se sei tranquilla dal punto di vista reddituale, il rischio nel far incassare la caparra sta più in chi vende rispetto in chi compra (probabile che abbia bisogno dei soldi per sanare).
Il senso, in poche parole, è che se chi vende non è in regola dal punto di vista urbanistico, ecc ecc al momento del rogito, dovrà rifonderti il doppio della caparra incassata. La prassi che io consiglio è comunque di non dare soldi in mano prima del dovuto.
Ribadisco che la cosa importante è sapere che la casa è libera da debiti o ipoteche di importo tali da poter rendere vana una tua azione nell'intento di recuperare l'eventuale caparra versata, se chi vende non ne ha neanche uno e magari ha pure altri debiti
 
Ultima modifica:

$i£v€®

Membro Attivo
Professionista
Il senso, in poche parole, è che se chi vende non è in regola dal punto di vista urbanistico, ecc ecc al momento del rogito, dovrà rifonderti il doppio della caparra incassata. La prassi che io consiglio è comunque di non dare soldi in mano prima del dovuto.
Pienamente d'accordo con te, è vero che i venditori rischiano di dover restituire il doppio ma è pur vero che io dovrò avviare un'azione legale e nel frattempo la caparra resta bloccata per chissà quanto tempo.
Purtroppo l'agenzia mi sta spingendo nel senso opposto.
 

cristian casabella

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Pienamente d'accordo con te, è vero che i venditori rischiano di dover restituire il doppio ma è pur vero che io dovrò avviare un'azione legale e nel frattempo la caparra resta bloccata per chissà quanto tempo.
Purtroppo l'agenzia mi sta spingendo nel senso opposto.
Magari l'agenzia, sapendo cosa riguardano le difformità, sa che per sanare non ci sono problemi, visto poi che la pratica è in corso. L'altra difformità non presente in sanatoria cosa riguarda? Sono comunque situazioni che noi del forum non conosciamo; così come non conosciamo il venditore.....
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Pienamente d'accordo con te, è vero che i venditori rischiano di dover restituire il doppio ma è pur vero che io dovrò avviare un'azione legale e nel frattempo la caparra resta bloccata per chissà quanto tempo.
Purtroppo l'agenzia mi sta spingendo nel senso opposto.
L'altra difformità riguarda un vano ricavato da un terrazzino e, a quanto pare, non sanabile.
Se non è sanabile, di cosa stiamo parlando ?
È probabile che non ti diano il mutuo, quindi che senso ha cercare di comprare una casa “non comprabile” ? O forse eliminano il vano ricavato dal terrazzino ?
Hai già fatto la proposta, o stai decidendo ?
 

$i£v€®

Membro Attivo
Professionista
Se non è sanabile, di cosa stiamo parlando ?
È probabile che non ti diano il mutuo, quindi che senso ha cercare di comprare una casa “non comprabile” ? O forse eliminano il vano ricavato dal terrazzino ?
Hai già fatto la proposta, o stai decidendo ?
Vogliono completare la sanatoria e ripristinare l'abuso con i soldi della caparra.
Ho fatto la proposta condizionata all'esibizione del PDC e alla concessione del mutuo.

Accettano solo se possono incassare subito la caparra.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Vogliono completare la sanatoria e ripristinare l'abuso con i soldi della caparra.
Ho fatto la proposta condizionata all'esibizione del PDC e alla concessione del mutuo.

Accettano solo se possono incassare subito la caparra.
Non ha senso: in un contratto con condizione sospensiva, i soldi non devono andare in mano al venditore, ma devono essere tenuti in deposito dall’agente , fino all’avverarsi della condizione.
Altrimenti cosa serve la condizione ?
Se gli dai la caparra, e le condizioni non si avverano, dovrai comunque fare una causa per riavere i tuoi soldi, perché nel frattempo li avranno spesi.
E poi cosa intendi per “ripristinare l’abuso” ?
Che tolgono il vano fatto nel terrazzino ? E a te va bene ?
Certe cosa hanno le gambe, certe no.
Per me, questa no ( o perlomeno, non così).
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Non ha senso: in un contratto con condizione sospensiva, i soldi non devono andare in mano al venditore, ma devono essere tenuti in deposito dall’agente , fino all’avverarsi della condizione.
Altrimenti cosa serve la condizione ?
Se gli dai la caparra, e le condizioni non si avverano, dovrai comunque fare una causa per riavere i tuoi soldi, perché nel frattempo li avranno spesi.
E poi cosa intendi per “ripristinare l’abuso” ?
Che tolgono il vano fatto nel terrazzino ? E a te va bene ?
Certe cosa hanno le gambe, certe no.
Per me, questa no ( o perlomeno, non così).
Be di regola o si sana o si mette in pristino.

Tutto dipende dal prezzo in relazione a quanto risulta censito.

Considerato che seppur in via informale, si e’ gia’ trovata l’intesa prezzo col venditore, meglio sarebbe procedere prima con delega di accesso agli atti.
Per verificare le prassi e quantificare gli oneri necessari.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Be di regola o si sana o si mette in pristino.
Tutto dipende dal prezzo in relazione a quanto risulta censito.
Ovvio: io dico solo che non ha senso mettere condizioni sospensive, se comunque il venditore incasserà e spenderà la caparra (quindi non sarà in grado di restituirla , se qualcosa va storto).
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Se il conduttore dichiara la caldaia a gas a norma nel verbale di consegna dell'appartamento e solo successivamente il locatario verifica che non solo non é a norma ma che già nei precedenti due controlli c'era stata la diffida all'utilizzo della caldaia e pure i fuochi sono non a norma, che azioni si possono intraprendere? Grazie
Buongiorno a tutti, sono appena iscritto, avrei un sacco di domande da fare,(sono neofita del settore) spero di non risultare troppo scocciante!!
Alto