• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Argomentando di acquisizione ho scritto in un recente post :

Perseverare non ha nulla a che vedere con l'insistere.

Per lo stesso argomento oggi aggiungo:

Il combattimento non ha nulla a che vedere con il litigio.

Fare attività di acquisizione è "Il" combattimento per eccellenza.

L'attività, in prima istanza, và svolta sopratutto sulla strada :
Alias il campo di battaglia.

Successivamente il combattente si ritira nella sua tenda:
Alias l'ufficio.

Anche in quella sede il lottatore pone in essere attività volte alla conquista dei suoi obiettivi:

I Prodotti da vendere.

Possibilmente in esclusiva.

L'equipaggiamento che ciascun lottatore deve avere lo vedete sul tag.

Alcuni strumenti servono a difendere, altri ad offendere.
Uno solo serve per entrambe le azioni.

Si può attaccare e difendersi e anche ritirarsi.
Ciascuna di queste azioni fà parte del combattimento.

Tuttavia ritirarsi non ha nulla a che vedere col fuggire.

Il coltello rappresenta la rapidità di esecuzione ma è l'ultimo strumento che si impara a maneggiare.

Lo vederemo più avanti se si riterrà necessario.

Lo scudo rappresenta la pazienza.

La corazza rappresenta l'esperienza.

La spada è lo strumento principale che il combattente deve imparare a maneggiare.
Affinando la propria arte e affilandone la lama giorno dopo giorno.

La spada rappresenta l'entusiasmo.

La scacchiera quindi è il territorio che abbiamo scelto su cui adoperarsi nell'attività di ricerca.
Le pedine sono le nostre azioni.
Come anticipato potete attaccare, difendervi o ritirarvi.

Quando al mattino avete individuato il vostro territorio di caccia, se decidete di cominciare il combattimento, andate fino in fondo e terminate ciò che avete cominciato.

Ciò eviterà le ironie che il destino, ma meglio sarebbe dire il campo di battaglia, molto spesso riserva, a coloro i quali trascurano e rifiutano il combattimento. fuggendo verso la tenda e ad una più comoda scrivania.

Proprio negli ultimi metri che mancavano per concludere il lavoro di ricerca vi è la casa che vendono.
Qualche giorno dopo quando passate da quel cantone un cartello della concorrenza vi sorride beffardo e sarà stato uguale a come perire in battaglia.

Questi errori e i dolorosi colpi che subirete, vi insegneranno l'arte del combattimento e sono giocoforza necessari per irrobustire la vostra corazza di esperienza.
Per avere una robusta corazza è ovvio che occorre tempo.

Se siete alle prime armi, senza l'esperienza, l'entusiasmo fine a sè stesso, non basterà a farvi vincere la guerra.
Senza esperienza non vi è addestramento che possa portare risultati.

Tuttavia, se siete alle prime armi, l'entusiasmo è l'unica componente che possedete per ingaggiare il vostro combattimento.
Mantenere sempre le lancette del vostro entusiasmo su livelli alti vi consentirà di vincere qualche battaglia.

La vittoria della guerra è il frutto di tanti piccoli successi che magari lì per lì sono passati inosservati.

La spada dell'entusiasmo come detto è strumento di attacco ma pure di difesa insieme.

Quando accade che un interlocutore al quale vi state rivolgendo, denigra il vostro lavoro, urlando, insultando e relegandovi ad una sorta di piazzisti e venditori ambulanti, con il vostro entusiasmo, "ammazzatelo di cortesia". Dategli l'indubbia certezza che non otterrà grandi risultati con quel suo attacco.

Ciò farà perdere in lui il proprio entusiasmo... ..e sopratutto la sua prudenza.
Quello è il momento giusto per attaccare.
Mentre ai suoi occhi pareva che vi stavate ritirando mestamente, la vostra spada risulta invece sguainata.

Come detto all'inizio, nessun litigio quindi, solo intelligente e leale combattimento.

Per meglio raffigurarvi l'importanza che gioca l'entusiasmo nella nostra attività, provate ad immaginarvi come se foste un comico di professione:

Egli per guadagnarsi da vivere deve per forza far ridere gli altri.

Provate ad immaginare fin dove e con quale sforzo, questi deve raccogliere le proprie forze e il buon umore per far ridere il proprio pubblico, mentre magari in cuor suo egli è profondamente triste, per la perdita di un congiunto o per una grave malattia che lo colpisce.

Molto dura nevvero..???
Allo stesso modo le lancette del vostro entusiasmo vanno tenute alte.

Per nostra fortuna non siamo costretti a far ridere nessuno.

Ma dobbiamo farci dire chi è che in quel momento stà vendendo, per poi tornare nella nostra tenda e fissare l'appuntamento di acquisizione.
Porre l'alloggio in vendita e avanzare nella vendita.

In tre parole:

L'acquisizione è tutto.
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Ragazzi, Immobilio ha il suo coach privato !!

Che bisogno c'è di andare a fare corsi motivazionali, quando ce l'abbiamo in casa ?

Veramente stimolante ! Ti invidio un pò, a dire il vero.

Non sto scherzando, nè prendendo per i fondelli, sia chiaro: non c'è ironia nelle mie parole.

E siccome ho fatto scherma (e la seguo ancora dall'esterno...) trovo molte analogie in quello che hai scritto.
 

Giuseppe Di Massa

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Argomentando di acquisizione ho scritto in un recente post :

Perseverare non ha nulla a che vedere con l'insistere.

Per lo stesso argomento oggi aggiungo:

Il combattimento non ha nulla a che vedere con il litigio.

Fare attività di acquisizione è "Il" combattimento per eccellenza.

L'attività, in prima istanza, và svolta sopratutto sulla strada :
Alias il campo di battaglia.

Successivamente il combattente si ritira nella sua tenda:
Alias l'ufficio.

Anche in quella sede il lottatore pone in essere attività volte alla conquista dei suoi obiettivi:

I Prodotti da vendere.

Possibilmente in esclusiva.

L'equipaggiamento che ciascun lottatore deve avere lo vedete sul tag.

Alcuni strumenti servono a difendere, altri ad offendere.
Uno solo serve per entrambe le azioni.

Si può attaccare e difendersi e anche ritirarsi.
Ciascuna di queste azioni fà parte del combattimento.

Tuttavia ritirarsi non ha nulla a che vedere col fuggire.

Il coltello rappresenta la rapidità di esecuzione ma è l'ultimo strumento che si impara a maneggiare.

Lo vederemo più avanti se si riterrà necessario.

Lo scudo rappresenta la pazienza.

La corazza rappresenta l'esperienza.

La spada è lo strumento principale che il combattente deve imparare a maneggiare.
Affinando la propria arte e affilandone la lama giorno dopo giorno.

La spada rappresenta l'entusiasmo.

La scacchiera quindi è il territorio che abbiamo scelto su cui adoperarsi nell'attività di ricerca.
Le pedine sono le nostre azioni.
Come anticipato potete attaccare, difendervi o ritirarvi.

Quando al mattino avete individuato il vostro territorio di caccia, se decidete di cominciare il combattimento, andate fino in fondo e terminate ciò che avete cominciato.

Ciò eviterà le ironie che il destino, ma meglio sarebbe dire il campo di battaglia, molto spesso riserva, a coloro i quali trascurano e rifiutano il combattimento. fuggendo verso la tenda e ad una più comoda scrivania.

Proprio negli ultimi metri che mancavano per concludere il lavoro di ricerca vi è la casa che vendono.
Qualche giorno dopo quando passate da quel cantone un cartello della concorrenza vi sorride beffardo e sarà stato uguale a come perire in battaglia.

Questi errori e i dolorosi colpi che subirete, vi insegneranno l'arte del combattimento e sono giocoforza necessari per irrobustire la vostra corazza di esperienza.
Per avere una robusta corazza è ovvio che occorre tempo.

Se siete alle prime armi, senza l'esperienza, l'entusiasmo fine a sè stesso, non basterà a farvi vincere la guerra.
Senza esperienza non vi è addestramento che possa portare risultati.

Tuttavia, se siete alle prime armi, l'entusiasmo è l'unica componente che possedete per ingaggiare il vostro combattimento.
Mantenere sempre le lancette del vostro entusiasmo su livelli alti vi consentirà di vincere qualche battaglia.

La vittoria della guerra è il frutto di tanti piccoli successi che magari lì per lì sono passati inosservati.

La spada dell'entusiasmo come detto è strumento di attacco ma pure di difesa insieme.

Quando accade che un interlocutore al quale vi state rivolgendo, denigra il vostro lavoro, urlando, insultando e relegandovi ad una sorta di piazzisti e venditori ambulanti, con il vostro entusiasmo, "ammazzatelo di cortesia". Dategli l'indubbia certezza che non otterrà grandi risultati con quel suo attacco.

Ciò farà perdere in lui il proprio entusiasmo... ..e sopratutto la sua prudenza.
Quello è il momento giusto per attaccare.
Mentre ai suoi occhi pareva che vi stavate ritirando mestamente, la vostra spada risulta invece sguainata.

Come detto all'inizio, nessun litigio quindi, solo intelligente e leale combattimento.

Per meglio raffigurarvi l'importanza che gioca l'entusiasmo nella nostra attività, provate ad immaginarvi come se foste un comico di professione:

Egli per guadagnarsi da vivere deve per forza far ridere gli altri.

Provate ad immaginare fin dove e con quale sforzo, questi deve raccogliere le proprie forze e il buon umore per far ridere il proprio pubblico, mentre magari in cuor suo egli è profondamente triste, per la perdita di un congiunto o per una grave malattia che lo colpisce.

Molto dura nevvero..???
Allo stesso modo le lancette del vostro entusiasmo vanno tenute alte.

Per nostra fortuna non siamo costretti a far ridere nessuno.

Ma dobbiamo farci dire chi è che in quel momento stà vendendo, per poi tornare nella nostra tenda e fissare l'appuntamento di acquisizione.
Porre l'alloggio in vendita e avanzare nella vendita.

In tre parole:

L'acquisizione è tutto.
Cervello, esperienza, trasparenza, umiltà.
 

ingelman

Membro Supporter
Agente Immobiliare
Argomentando di acquisizione ho scritto in un recente post :

Perseverare non ha nulla a che vedere con l'insistere.

Per lo stesso argomento oggi aggiungo:

Il combattimento non ha nulla a che vedere con il litigio.

Fare attività di acquisizione è "Il" combattimento per eccellenza.

L'attività, in prima istanza, và svolta sopratutto sulla strada :
Alias il campo di battaglia.

Successivamente il combattente si ritira nella sua tenda:
Alias l'ufficio.

Anche in quella sede il lottatore pone in essere attività volte alla conquista dei suoi obiettivi:

I Prodotti da vendere.

Possibilmente in esclusiva.

L'equipaggiamento che ciascun lottatore deve avere lo vedete sul tag.

Alcuni strumenti servono a difendere, altri ad offendere.
Uno solo serve per entrambe le azioni.
te possino !!!!!!!
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
potevi fare di meglio ... però meriti un premio
Chiunque voglia omaggiare Pyer è pregato di contattarmi in privato gli fornirò il mio iban per la raccolta fondi :)
Ti ringrazio ma ho già nominato un mio mediatore di fiducia.

Si tratta del riccionese @CheCasa!

Mi pare abbia già snobbato una proposta di acquisto per un nostro selfie in quel della riviera romagnola, avanzata dal tuo compagno di forchetta @PROGETTO_CASA

Braccini corti.

Bene ha fatto a respingere l'offerta.:D
 

Avv Luigi Polidoro

Nuovo Iscritto
Membro dello Staff
Professionista
Sana superbia ed arroganza..... e lo dico con ammirazione!
Sottolineo "sana".
Niente ipocrisie, fuori il politicamente corretto.
Sei un grande.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno Umberto
sono un abbonata di Premium avrei bisogno di tutta la modulistica in formato word
grazie
Bang bang, he shot me down
Bang bang, I hit the ground
Bang bang, that awful sound
Bang bang, my baby shot me down
Alto