• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Axel1

Membro Ordinario
Privato Cittadino
L’amministratore ha anticipato via email il bilancio, adottando in alcuni titoli di spesa dei CRITERI DI RIPARTIZIONE non conformi alle normative in vigore.
L’ho invitato per iscritto a provvedere alla correzione prima dell’assemblea, in quanto è una sua responsabilità quello di predisporre un bilancio conforme alla legge, che non generi diatribe e confusione fra i condomini.

Mi risponde che sono sempre stati impiegati questi criteri... ed eventualmente sarà la maggioranza a modificarli; pur sapendo che la delibera è annullabile quando non applica la legge.

E’ possibile chiedere i danni per questa condotta?? per “mala gestio“?

Non ci ha mai avvisato che i criteri fossero sbagliati e ho dovuto pagare in più in questi anni, pagare un professionista che si comporta così non credo che sia indenne da responsabilità

grazie x le Vs risposte
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
Non ci ha mai avvisato che i criteri fossero sbagliati
Il bilancio, quand'anche fosse stato redatto in modo non conforme alla legge, va contestato in tempo utile. I bilanci degli anni passati ormai sono stati accettati ed approvati dall'Assemblea, quindi - quand'anche prevedano criteri non conformi alla legge - non possono più essere contestati.

Puoi senz'altro muoverti autonomamente con un legale per contestare il consuntivo 2019 (se non è già stato approvato da un'assemblea in videoconferenza tenutasi nel 2020) e il preventivo 2020 (che sarà stato senz'altro redatto con gli stessi criteri che reputi non conformi alla legge).

Ma ancora continuo a non capire IN COSA CONSISTA QUESTA RIPARTIZIONE NON CONFORME ALLA LEGGE.
 

Axel1

Membro Ordinario
Privato Cittadino
ad esempio, le spese di -manutenzioni ascensore- le imputa esclusivamente(al 100%) alla tabella dei millesimali dell'ascensore, invece di ripartirli il 50% al valore della proprietà + il restante 50% ai millesimi della tabella ascensore, come previsto dall'art. 1124cc.

L'assemblea non è stata fissata ancora... più che altro vorrei capire se l'amministratore ha delle responsabilità sulla predisposizione dei bilanci che non rispettino le norme di legge(?). Ci sta l'errore, ma se ti avviso prima di fare l'assemblea che non hai rispettato le disposizioni di leggi mi aspetterei quanto meno una rettifica del suo eleborato.

Non credo nemmeno sia accettabile una risposta che rimanda la decisione alla maggioranza dei condomini
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
le spese di -manutenzioni ascensore- le imputa esclusivamente(al 100%) alla tabella dei millesimali dell'ascensore
La qual cosa è corretta, perché la tabella ascensore è predisposta proprio in considerazione dell'art. 1124 cc.
Infatti la tabella generale e quella ascensore sono diverse, perché nella seconda si tiene presente il piano.
 

cristian casabella

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
La qual cosa è corretta, perché la tabella ascensore è predisposta proprio in considerazione dell'art. 1124 cc.
Infatti la tabella generale e quella ascensore sono diverse, perché nella seconda si tiene presente il piano.
E per fortuna che è diversa....non mi pare sano voler far pagare l'ascensore a chi vive al piano terra, con ingresso magari pure indipendente, e senza box interrato. Se ci fosse il box, invece, il residente al piano terra dovrebbe pagare quota interrato/terra relativa alle spese dell'ascensore. Giusto?
 

Axel1

Membro Ordinario
Privato Cittadino
La qual cosa è corretta, perché la tabella ascensore è predisposta proprio in considerazione dell'art. 1124 cc.
Infatti la tabella generale e quella ascensore sono diverse, perché nella seconda si tiene presente il piano.
Scusami non ho capito, il bilancio prevede n tabelle(tabella proprietà, tabella scale, tabella ascensore, tabella interrato...), l’art 1124cc dice che le spese devono essere imputate solo il 50% alla tabella ascensore, l’altra metà(50%) mi aspetto che sia imputata alla tabella “proprietà”. Perché dovrebbe imputarle Solo alla tabella ascensore?
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
L’art. 1124cc dice che le spese per scale e ascensore devono essere suddivise tenendo conto del piano .
Dove esistono le tabelle apposite, queste sono state predisposte proprio applicando l’art 1124 cc
Quindi la tabella ascensore è quella corretta per le spese ascensore
 
Ultima modifica:

Axel1

Membro Ordinario
Privato Cittadino
Grazie per il chiarimento, quindi la tabella “ascensore“ e’ stata definita considerando sia il valore della proprietà(50%) e sia l’altezza del piano(50%).
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buon giorno, per cortesia Vi scrivo per avere delle informazioni, ovvero l'amministratore di condominio può anche avere un'agenzia immobiliare? Ho trovato risposte molto contrastanti. Grazie
Alto