1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. maria1981maria

    maria1981maria Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Alle coppie con lavoro full time a tempo indeterminato e tre figli?o l avere figli puo costituire un impedimento all ottenerlo?
     
  2. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non è tanto avere o non avere figli, quanto la capacità di restituzione della somma mutuata. Normalmente, se non ci sono altri impegni (rate della macchina, prestiti ecc.) per una famiglia con figli si considera una rata pari al 30% dell'ingresso economico totale, cioè della somma dei due stipendi. Ti consiglio comunque di farti un giro su Internet e fare un po' di simulazioni .... :ok:
     
    A Avv Luigi Polidoro piace questo elemento.
  3. pepelorenzo

    pepelorenzo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    La banca considera il reddito totale ( comprensivo di eventuali tredicesime e quattordicesime) meno rate di finanziamenti/prestiti , meno 150/200 euro a figlio per il sostentamento minimo. Fatta questa sottrazione considera il 30% che sarà la tua rata massima sostenibile.
     
    A eldic piace questo elemento.
  4. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    quello che ti dice @pepelorenzo è corretto; le logiche per il calcolo del reddito disponibile bene o male quelle sono.
    a prescindere da quello che possono essere i conti della banca, tu considera quanto, a fine mese, vi rimane in tasca degli stipendi; a quell'importo aggiungici la mensilità dell'affitto che eventualmente pagate.
    quella è la rata massima che potete sostenere (più plausibilmente defalcata di un 10-15%)
     
  5. maria1981maria

    maria1981maria Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ok grazie!!!
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  6. mivan

    mivan Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    aggiungo, visto che simulazioni ne ho fatte..che arrivi anche al 90/95%, anche il 100 in caso di giuovanissimi....ma lo fanno davvero in pochi, ovviamente con una maggiorazione degli interessi, che è di c.ca mezzo punto. E' assurdo che nei mutui x l'acquisto della prima casa, però, nn rientrino le spese. cioè..prendi casa da 100, ti danno l'80, quindi tu devi avere il 30. E poi arredala con i mobili di plastica.
     
  7. Ettore Arru

    Ettore Arru Membro Junior

    Altro Professionista
    La banca, onde evitare di ritrovarsi il contratto di mutuo nullo ai sensi dell'art. 38 del TUB, non puo' erogare oltre l'80% del valore del bene a garanzia (teoricamente del minor valore tra prezzo e perizia...anche se su questo punto i pareri differenti si contano a migliaia). Tutto ciò che viene erogato oltre l'80% viene fatto attraverso una polizza fidejussoria specifica (a carico del mutuatario o a carico della banca attraverso, normalmente, una maggiorazione dello spread applicato).
    Le spese chiaramente o purtroppo (a seconda dei pareri) non sono contemplate...perlomeno ufficilamente, posto che il bene finanziato è un immobile sul quale viene iscritta una garanzia (ipoteca) e non un bene di consumo (mobili ecc...) che, ovviamente, non concorre a prestare, anche considerando la sua repentina perdita di valore, la dovuta garanzia.
     
  8. mivan

    mivan Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ........infatti fino a pochi anni fa, erogavano anche il 120% del valore senza manco farsi troppi problemi, da quanto è un fattore "tutelante", erogarti l'80% e chiederti a garanzia un'ipoteca del 200%. diciamo che purtroppo è "legalizzato" così ed essendo noi spesso in itaGlia, la gentaGlia si è rifatta casa, macchina, lifting e pure matrimoni e università per i fiGliocci, anziché solo la casa, a tassi agevolati.

    'utto li, la solita ""rabbia"" nel vedere che potremmo vivere tutti bene nel paese più bello del mondo e invece siamo la solita barzelletta..amara e che fa ridere solo gli altri.
     
  9. Ettore Arru

    Ettore Arru Membro Junior

    Altro Professionista
    Capisco la "rabbia" e la rispetto anche se, per dovere di "cronaca" il fattore tutelante esiste (salvo mie mancanze e perlomeno a far data dalle ultime disposizioni CICR) sin dal 1993.
    Posso inoltre dire, per esperienza personale, che è vero che sono stati erogati mutui anche al 120% (ed anche oltre), ma con tutta onestà la categoria dei soggetti che ha usufruito della "bontà" delle valutazioni immobiliari dei periodi passati, è stata, principalmente, la categoria di coloro con minori possibilità "economiche", cioè quella categoria che, diversamente, non avrebbe potuto acquistare la sua prima casa; anche se poi, in diversi casi e purtroppo, a causa di diversi fattori, oggi si ritrovano a non poter vendere l'immobile a causa di un debito residuo superiore all'attuale valore di mercato del bene acquistato; ma questa è un'altra storia.
    Buon lavoro a tutti
     
    A mivan piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina