1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Claus

    Claus Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Ciao a tutti:)! Volevo sapere se per un contratto di locazione transitorio di durata annuale, posso optare per il regime della cedolare secca nel momento della risoluzione di quest’ultimo; e se opto per questo regime dopo più di un mese dalla risoluzione, quindi non entro, i 30 gg dalla scadenza regolare sono a questo punto in dovere di pagare una sanzione, oppure, basta compilare il modello 69’. Ringrazio in anticipo.
     
  2. evoluzioneCasa

    evoluzioneCasa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Sulla locazione transitoria puoi optare per cedolare secca se al proprietario conviene ... Per la mora c' è ma ti conviene ad informarti direttamente all agenzia delle entrate a me hanno fatto un conto assurdo con la rendita catastale ..!!!
     
  3. Claus

    Claus Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Grazie per la risposta:) ... quindi capisco che, prima di registrare questa risoluzione con il mod. 69 devo prima ravvedere di pagare la sanzione… ma non capisco perché usano la rendita catastale come imponibile per il calcolo..mah?!
     
  4. evoluzioneCasa

    evoluzioneCasa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    credimi che non ne ho idea, io pensavo che la tassazione della mora, era quella solita, invece mi hanno fatto un conto assurdo con la rendita ;)
     
  5. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Per un contratto di locazione transitorio di durata annuale, l'opzione per la cedolare secca dovrebbe essere fatta almeno un mese prima della risoluzione e non al momento della risoluzione del contratto.
    Se non rispetti il mese di avviso con raccomandata al locatore,non entri nel regime della cedolare secca.
     
  6. Claus

    Claus Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Tutto apposto, l’agenzia ha spiegato che se il contratto è risolto da se non serve pagare alcuna imposta .
     
  7. Claus

    Claus Membro Junior

    Agente Immobiliare
    [Per un contratto di locazione transitorio di durata annuale, l'opzione per la cedolare secca dovrebbe essere fatta almeno un mese prima della risoluzione e non al momento della risoluzione del contratto.
    Se non rispetti il mese di avviso con raccomandata al locatore,non entri nel regime della cedolare secca.]

    Con riferimento a sopra, se è risoluzione anticipata, l'opzione per la cedolare secca si può esprimere entro il termine di versamento dell'imposta ..almeno io ho capito cosi.
    La mia era una risoluzione normale.
     
  8. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    L' opzione per la cedolare secca la puoi esprimere entro il termine di versamento dell'imposta se hai inviato al conduttore la raccomandata di comunicazione.
    Se il contratto si risolve alla scadenza dei 12 mesi, nulla devi pagare, ma non é una cedolare secca.
     
    A Claus piace questo elemento.
  9. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino

    Il tema sollevato da Claus è degno di interesse: “Può un contribuente entrare in cedolare in sede di risoluzione anticipata di contratto?

    Da alcune segnalazioni personalmente pervenutemi, nonché da comunicazioni emerse in alcuni thread, parrebbe che alcuni uffici territoriali dell’Agenzia abbiano recentemente risposto affermativamente a tale quesito (tra l’altro, non sapendo, poi, bene come gestire la fattispecie:sorrisone:), suggerendo, ad alcuni contribuenti, di assoggettare a cedolare i canoni di locazione relativi al periodo 1° gennaio 2012-data di risoluzione anticipata. Lo dico apertamente. Le indicazioni fornite dai funzionari dall’Agenzia, a mio avviso, appaiono criticabili e incoerenti sotto diversi profili.

    Una prima osservazione da fare, con riferimento all’applicazione della cedolare, attiene al fatto che la circolare dell'Agenzia delle Entrate n°26/E del 1° giugno 2011 stabilisce chiaramente che l’opzione effettuata dal contribuente vale per l’annualità contrattuale e non per il periodo d’imposta (si veda, a tal proposito, il dibattuto esempio n°10 a pag. 34).

    In secondo luogo, deve sottolinearsi come ai funzionari dell’Agenzia sfugga forse il fatto che è vero che il contribuente può entrare in cedolare in sede di risoluzione contrattuale, ma ciò valeva solo l’anno scorso, in regime transitorio, regime che aveva stabilito alcune regole specifiche per il periodo d’imposta 2011 (cfr. la tabella n°1 a pag. 37 = Risoluzione del contratto intervenuta successivamente al 7 aprile 2011 per la quale non è stata esercitata l’opzione con il modello 69), ma non quest’anno, dove vale il regime ordinario.

    Ebbene, in regime ordinario, la suddetta circolare come disciplina il momento e la modalità di esercizio dell’opzione?

    L’applicazione del regime della cedolare (paragrafo 2.1) è subordinata all’esercizio di un’opzione da parte del locatore:

    a) in sede di registrazione;

    b) in caso di proroga;

    c) per le annualità successive, qualora non sia stata esercitata l’opzione in sede di registrazione o di proroga, è possibile accedere al regime della cedolare esercitando l’opzione - tramite presentazione del modello 69 – entro il termine previsto per il versamento dell’imposta di registro dovuta annualmente sull’ammontare del canone relativo a ciascun anno, vale a dire entro 30 giorni dalla scadenza di ciascuna annualità.

    Deve rilevarsi – come testimonia il contenuto letterale stesso del paragrafo sopra riportato - che altre modalità di esercizio in tal senso non sono contemplate.

    Si tratta – come facilmente rilevabile – di una modalità che, tra l’altro, si raccorda con il sopracitato esempio n°10. Fermo restando quanto sopra, difficile capire, a questo punto, quale norma possa portare alla conclusione alla quale giungono i suddetti funzionari dell’Agenzia.
     
    A Claus e Limpida piace questo messaggio.
  10. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Il caso riportato da Claus però, é di un contratto transitorio superiore al mese e di durata di solo un anno ed a mio parere non é possibile optare per la cedolare secca in fase di risoluzione del contratto, a meno che la risoluzione non intervenga entro il primo mese, per consentire la comunicazione al conduttore.
     
  11. Claus

    Claus Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Il caso mio era: un contratto transitorio di durata di un anno già registrato con regime normale, ma con la conoscenza del regime nuovo si era optato per quest'ultimo e questo facendo solo una a/r all'inquilino, essendo un contratto in corso; non sapendo le procedure esatte non si era fatta dunque la comunicazione tramite il mod. 69 all'agenzia delle entrate. Avevo il dubbio a questo punto di dover sanare l'errore come per i contratti normali e pagare sanzioni ecc..

    La risoluzione del mio contratto non era anticipata e questo dunque non comportava sanzioni o altro nel mio caso. Ah... tutto questo per avere il mod. 69 utile per la dichiarazione dei redditi 2011
    A me hanno spiegato cosi...
     
  12. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    la comunicazione con raccomandata é stata fatta ma non lo avevi detto,era questo che volevo sottolineare.:ok:
     
  13. Claus

    Claus Membro Junior

    Agente Immobiliare

    ....forse riesco a capire quello che vuoi dire...e cioè, si può optare per questo regime in sede di rinnovo, proroga, risoluzioni anticipate nel termine indicato per il versamento dell'imposta dovuta...è penso che il mio caso era andato cosi .. ho comunicato al tempo giusto ma solo con una a/r all'inquilino e quindi senza far presente anche all'agenzia con il mod. 69...
    Adesso è da capire in regime cedolare secca come si farà per il rinnovo, la proroga e la risoluzione normale o anticipata…penso solo che si debba comunicare e basta.. pensi che anche per un rinnovo serve presentare il 69?
     
  14. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Se il 69 l'avevi già presentato, non serve ripresentarlo, a meno che non revochi l'opzione della cedolare secca.
    Un momento, si fa presto a rispondere:^^:ma il tuo rinnovo, é dovuto a un contratto transitorio per studenti o altro?:shock:
     
  15. Claus

    Claus Membro Junior

    Agente Immobiliare

    eh..è verò non l'ho detto
     
  16. Claus

    Claus Membro Junior

    Agente Immobiliare
    ..si si ..ho chiuso con questo contratto:)!.. ma pensavo a quelli 4+4 o 3+2...
     
  17. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Quando lo fai, ripresenti il modello 69:occhi_al_cielo:
     
  18. Claus

    Claus Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Per un rinnovo, dici...di solito per quelli in regime normale non serviva?
     
  19. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ho detto quando fai un nuovo contratto lo presenti e al rinnovo niente, a meno che non siano variate delle condizioni.
     
  20. Claus

    Claus Membro Junior

    Agente Immobiliare
    :)...va bene, grazie a tutti per l'interesse mostrato!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina