• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

nicola1993

Membro Junior
Privato Cittadino
Buonasera,
chiedo il vostro intervento dopo aver visionato una perizia. Il ctu riporta la concessione edilizia più recente con agibilità, variante di una concessione precedente dove viene precisato che quest'ultima non risulta presente negli archivi comunali dell' U.T.

Alla fine di rivendita dell'immobile può creare problemi o comunque essendo depositata l'ultima concessione con relativa planimetria fa testo quest'ultima.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
o comunque essendo depositata l'ultima concessione con relativa planimetria fa testo quest'ultima.
No ! dev'esserci una continuità di legittimità edilizia dell'immobile.
Se è stato costruito senza titolo edilizio, ossia abusivo, il relativo titolo edilizio successivo (il secondo) non ha valore.

se il primo titolo edilizio non risulta presente negli archivi comunali, il CTU in che modo fa ad essere certo che ci sia stato ?
ossia come fa ad asserire che l'immobile è stato costruito in virtù di un titolo edilizio ?
 

Jan80

Membro Assiduo
Professionista
se il primo titolo edilizio non risulta presente negli archivi comunali, il CTU in che modo fa ad essere certo che ci sia stato ?
ossia come fa ad asserire che l'immobile è stato costruito in virtù di un titolo edilizio ?
Facile, la seconda è una variante alla prima, che sebbene sia andata dispersa, è evidente che dovesse esistere. Nella relazione tecnica della variante ci dovrebbe essere sritto anche in cosa consistessero i lavori in variante e riportare i dati (numero, protocollo e data) della prima.
 

nicola1993

Membro Junior
Privato Cittadino
Esatto ci sono i protocolli. Dove appunto viene citato il protocollo ut n xxx come variante alla concessione n xxxx ( che però non risulta essere presente negli archivi comunali). A questo punto mi domando se l’abbiano persa In comune o cosa. A me interessa capire più che altro se risulta fondamentale recuperare la prima concessione. E nel caso non fosse possibile come procedere.
 

Jan80

Membro Assiduo
Professionista
Probabilmente l'hanno persa in Comune.... comunque se vi è una variante prima della chiusura del procedimento edilizio fa fede quanto riportato in quegli elaborati grafici, che sostituiscono quelli della concessione originaria (sperando che sia stato rappresentato tutto il fabbricato e non solo le parti in variante).
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Facile, la seconda è una variante alla prima, che sebbene sia andata dispersa, è evidente che dovesse esistere. Nella relazione tecnica della variante ci dovrebbe essere sritto anche ..... (numero, protocollo e data) della prima.
VERO.....ho avuto un lapsus
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Morri ha scritto sul profilo di il Custode.
Buongiorno, mi sono appena iscritto ma il sito non mi da la possibilità di iniziare una nuova conversazione (questo è il messaggio che mi compare: Non hai i permessi per vedere questa pagina o compiere questa azione). Come posso fare?
Grazie
This in not a love song This in not a love song This in not a love song This in not a love song
(Not a love song!)
Alto