1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. faith81

    faith81 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Carissimi,
    ho un quesito per voi che siete bravissimi e date consigli davvero saggi e corretti!
    Nel 2009 è stato acquistato un monolocale con DIA aperta da vecchio proprietario e suo geometra
    Ad oggi il geometra in questione si rifiuta di chiedere la chiusura della DIA e rispetto al progetto iniziale manca solo l'impianto di riscaldamento, che non è mai stato realizzato. Trattasi di edificio ante 1967
    La DIA scade a Febbraio 2012.
    Cosa succederà al geometra in questione?
    Quali ripercussioni potrebbero avere i nuovi proprietari che cmq non compiaono nella DIA consegnata in Comune?

    Il Comune dell'immobile in tutto ciò fa orecchie da mercante ed ha dato il consiglio di aspettare che decadano i 3 anni e via, se la casa non va venduta e ai proprietari va bene viverci senza dover "necessariamente" chiederne l'agibilità.....................

    A voi tutte le riflessioni possibili...viviamo in un paese davvero strana....
     
  2. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Nel rogito di acquisto ci sono mensionati gli estremi della dia?
    Se è no di già c'è qualcosa da correggere nel rogito a quanto ne sappia io.
    Se il progetto prevedeva la realizzazione dell'impianto di riscaldamento, allora vi era il calcolo dello stesso, e visto che non è stato realizzato il tecnico doveva esortare i proprietari ad avviare la variante in corso d'opera, altrimenti il Direttore dei lavoricosa fa astarci?
    Al momento che la proprietà è cambiata si doveva procedere alla voltura della pratica dia in corso, poichè la responsabilità di quello che si sta realizzando è del proprietario e di quanti altri nei confronti di danni a terzi, sicurezza ambienti lavoro ecc. ecc.
    L'acquirente sapendo della situazione poiche la legge non amette ignoranza doveva almeno farsi assistere da un tecnico che poteva essere anche un'altro da quello precedente dopo che il venditore conquagliava quanto di dovere al precedente tecnico, per farsi assistere all'amministrazione della pratica.
    Lasciando trascorrere infruttuosamente il termine l'attuale proprietario a sua volta quando vorrà alienare l'immobile e non acquisisce l'agibilità incorrerà a quanto sentenziato con sentenza n. 17707, depositata il 29 agosto 2011 della seconda sezione civile della Corte di Cassazione.
    Non so se sono stato chiaro ciao salves.:ok:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina