1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. dade85

    dade85 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buonasera, espongo brevemente il mio caso sperando nel vostro aiuto.
    Dopo una breve ricerca riesco a trovare la casa adatta alle mie esigenze, faccio la proposta vincolata all ottenimento del mutuo (accetteta dal venditore) e aspetto la risposta della banca.
    Arriva la delibera positiva da parte di quest' ultima, passo dalla filiale per aprire il nuovo conto corrente (purtroppo anche se non obbligatorio per legge, indispensabile a detta del direttore della filiale) e avviso l agenzia e il venditore facendo decadere (per iscritto) la clausola sospensiva e fissando il preliminare fra 8 gg.
    Oggi mi contatta il direttore della banca chiedendomi di passare in filiale, mi consgna un foglio che dovrei firmare e far firmare dal mio datore di lavoro dove sostanzialmente richiede un mandato irrevocabile di accredito dello stipendio sul nuovo conto corrente (mandato che può essere cancellato solamente dalla banca).
    Espongo subito la mia disapprovazione, il direttore mi risponde che è un modulo richiesto dal deliberante vincolante all ' ottenimento del mutuo, in sostanza o firmo o addio caparra, casa ecc..

    E' legale? e se lo firmo un domani mi potrei comunque opporre a quanto scritto sopra e spostare l' accredito dello stipendio su altro c/c? HELP
     
  2. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non è una novità. Quasi sempre un obbligo.

    Le banche richiedono sempre un vantaggio a loro favore quando ti danno il mutuo.

    Spesso è un'assicurazione. Meglio l'accredito.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  3. dade85

    dade85 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie per la risposta, volevo comunque sapere se questo mandato irrevocabile sia legale o eventualmente impugnabile in futuro.
    Inoltre se dovessi cambiare datore di lavoro il tutto decadrebbe? O sarei comunque vincolato?
     
  4. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    non so se sia cambiato, ma quando mi occupavo di mutui l'obbligo, da parte del datore di lavoro, era quello di segnalare che non avrebbe più canalizzato lo stipendio su quel conto e di accreditare comunque uno stipendio dopo la segnalazione.

    questo detto, francamente, io personalmente due conti non li terrei. sono spese inutili.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  5. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non credo proprio sia impugnabile in futuro perchè fa parte delle clausole che firmerai per il mutuo.

    Non vedo il problema, onestamente...
     
    A miciogatto piace questo elemento.
  6. dade85

    dade85 Membro Junior

    Privato Cittadino
    La mia disapprovazione stà nella trasparenza della banca, in quanto sul foglio informativo del mutuo è scritto chiaramente che non è necessario ne l apertura del conto ne la canalizzazione dello stipendio
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina