1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. simonarosalba

    simonarosalba Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buonasera a tutto il forum. Avrei bisogno di un consiglio perchè non so come comportarmi... Ho lavorato in un'agenzia immobiliare per 3 anni e a breve avrei dovuto prendere il patentino se i titolari non avessero deciso di ritirarsi dal mercato. Subito dopo un mese, trovo di nuovo una collaborazione con un'agenzia di quelle più conosciute e gli accordi sono stati di: fisso 500 euro con provvigione al 10 per cento. Anche se precedentemente prendevo di più sia sul fisso che con le provvigioni, ho accettato con la promesso da ambedue le parti di rivedere la situazione non appena avrei dimostrato sul campo le mie doti. Fin da subito ho avuto problemi col titolare che ha iniziato anche a molestarmi pertanto dopo due esclusive e 10 acquisizioni in un mese e contatti importanti da concretizzare, in seguito a diversi attacchi ingiustificati da parte sua al limite del mobbing, decido di abbandonare e ritirarmi da questa agenzia. E questo dopo aver lavorato anche oltre l'orario di lavoro dalle 9 del mattino alle 21 di sera con pausa pranzo di 2 ore. Detto questo, non sono stata retribuita comunque della mensilità che ho maturato e mi chiedevo come fare per avere quanto mi spetta. Denuncia all'Ispettorato Lavoro?
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Salve, tralascio i commenti... credo che sia meglio sorvolare, anche se capisco la contrarietà, ma un mesr penso sia poco... forse potresti fargli scrivere da un avvocato, ms a meno che non sia un tuo amico, le eventuali 500 € se te le paga, se le prenderebbe lui. Meglio la prossima volta fare un contrattino che funga da pezza di appoggio.
     
    A dormiente piace questo elemento.
  3. Irene1

    Irene1 Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ciao simonarosalba, puoi andare tranquillamente alla Direzione Provinciale del Lavoro, sicuramente loro riusciranno ad aiutarti, anche se però come diceva studiopci dovrai comunque farti assistere da un avvocato, ma mi sembra che ci siano o presupposti per fare una denuncia.
     
  4. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ....Non ti danno 500 euro....?! Ma Che belle persone...
    Piazzati lì e non andartene più via fino a quando non trovi un accordo!
    Fai picchetto. Calma e corretta ma parla ad alta VOCE.
    Se vai dall'avvocato ti ridono dietro tutti e ne spendi il doppio.

    Certo che se avevate pattuito il fisso,,, almeno la decenza di darteli...

    Proponigli un postdatato in due rate... fanno gli immobiliaristi poi non hanno da darti due rate..? Stì pusillanimi.

    SE NO LASCIALI PERDERE STI M.fame.....!!!!

    - Ha ragione pci - la prx volta x il fisso strappa un contratto. Magari a progetto.

    Poi se decidi di andare da un altro scindi i due servizi:

    L'acquisizione vale il 20%
    La vendita 5 x poi andare al dieci.

    L'acquisizione è TUTTO nel nostro mestiere.
     
  5. Irene1

    Irene1 Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Se non hai uno straccio di contratto " contratto cocopro, stage, ecc" il DPL ci sguazza alla grande, inizierebbe con: lavoro in nero, ( con denuncia penale al titolare dell'azienda e sanzione pecuniaria) calcolo dei straordinari, versamento all'inail, inps per i contributi dipendente, libro matricola, riconteggi della mensilità con aumento per straordinario, quota parte tredicesima, ferie, permessi e chi più ne ha più ne metta verifica dell'RSPP, primo soccorso, corso incendio, verifica del manuale dell'RSPP che ricordo obbligatorio pena una sanzione spropositata...... Poi............ Sono sicura che il DPR troverà altro :ok:
     
    Ultima modifica: 24 Maggio 2014
  6. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Però si tratta di un mese e potrebbe uscursene con un periodo di prova o altre baggianate. In casi del genere mi chiedo fin dove conviene ricorrere
     
    A dormiente piace questo elemento.
  7. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Infatti....
    Finisce tutto a tarallucci e vino... e i manigoldi se la ridono...

    Poi sai che "sbatta" contattare tutte quelle istituzioni....

    Meglio la vecchia e più efficace "azione"...

    Io se fossi in lei (e quindi donna) andrei lì parlando ad alta voce dando l'idea che stò registrando tutte le conversazioni.... Con freddezza e calma.
    Un paio di tentativi di richieste/accordo e poi in caso mollare l'osso se si rischia il degenero...
    Certo che una donna.. Insomma due "Imprenditori" che non pagano una donna e rischiano il degenero... Dovrebbero indursi a pagare in fretta e furia e liquidare la cosa.
    staremo a vedere...
     
  8. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    a volte non sono le cifre che si andranno a recuperare ma le lezioni che si vogliono dare affinché la piantino anche con altri di aporoffittarsi. certi fastidi non si dimenticano e un po educano.
     
    A francesca7, ludovica83, sarda81 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  9. Irene1

    Irene1 Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Vi sbagliate, oggi quando una persona viene integrata nell'organico di un'azienda deve avere tutte le carte in regola, forse voi non avete avuto a che fare con dipendenti, ma io si, e vi assicuro che dal primo minuto che varca la soglia dell'azienda deve esserci la comunicazione del commercialista della posizione, con una sola giornata di lavoro non in regola il titolare va incontro a problemi......
    Non siate superficiali, il lavoro non in regola è penale, le regole ci sono e vanno rispettate, se una persona lavora in un'azienda grande o piccola che sia deve essere in regola.
    La Direzione del Lavoro o DPL ha inasprito moltissimo le sanzioni, in questi anni stanno facendo controlli a tappeto nelle aziende e quando un lavoratore si rivolge a loro, fanno salti di gioia.
    Il minimo che applicheranno sarà retribuzione intera, livello massimo ( visto il lavoro che svolgeva nell'azienda) straordinari ecc... Se poi il titolare non presenzia alla conciliazione sarà un giudice a valutarne l'effettiva ragione, ma attenzione, se come detto inizialmente non ha uno straccio di contratto........ Le sanzioni sono PENALI.[DOUBLEPOST=1400968852,1400968795][/DOUBLEPOST]
    I periodi di prova vanno denunciati alla direzione del lavoro il giorno di inizio.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  10. Irene1

    Irene1 Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E per di più , per dirla tutta, ha 12 testimoni..... Cosa volete più dalla vita:ok:
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  11. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Io scommetto 100 euro che finisce a tarallucci e vino.

    Purtroppo in questo ns ordinamento se non applichi il principio prendo con destra/ cedo con sinistra le cose finiscono male e pure a calende greche.

    Io avevo dei crediti fatture, (a doppi zeri) che ho desistito dal richiedere facendoli addirittura scadere.
    Con avvocati azioni legali etc.. non ho mai recuperato un centesimo...
    Anzi solo una volta su fattura di 2600 ho recuperato dal giudice di pace, -transando- 1350 euro. a rate ..! mi pare in 9 mesi..
    Ne ho spesi mille (anticipati) di spese legali.

    Mai più.
    Avvocato spese legali..? Vaderetro Satana!
     
  12. Irene1

    Irene1 Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Scusa Pyersilvio, ma il tuo esempio è fuori tema, la Direzione Provinciale del Lavoro è un ente di conciliazione tra dipendenti e datore di lavoro, il quale il più delle volte concilia per un 90% a favore del dipendente...... E, se anche tu avessi tutte le ragioni di questo mondo come datore di lavoro, ma con solo un giorno non in regola...... Stai sicuro che è meglio conciliare, che andare davanti un giudice.
    Ma perché pensi che il mondo del lavoro va così male? Se nella tua azienda un dipendente non fa il suo lavoro, tu non puoi licenzialo per giusta causa, devi dimostrarlo e il più delle volte non riesci, io ho avuto una dipendente per 4anni e sei mesi, da me a lavorato i primi 6 mesi, poi è rimasta in cinta, ha preso il periodo anticipato, poi l'anno di età del bambino, rientrata un mese e poi rimasta a casa per un'altro anno e nove mesi, si è licenziata a 11 mesi e 20 giorni di età del bambino e l'azienda ha pagato il mancato preavviso ( è si, perché la legge prevede che se il licenziamento avviene entro l'anno di età del bambino l'azienda si debba sobbarcare il mancato preavviso) e 1400 euro della Fornero, una tantum per le ragazze madri.......e tu, azienda devi anticipare tutti i mesi la retribuzione intera, salvo poi recuperarli dall'Inps, che tutt'ora, non ho ancora vista, e stiamo parlando di 8.000 euro.........( e oltre tutto non ho potuto chiudere l'azienda che avevo ceduto due anni dopo l'assunzione perché per legge dovevo tutelare la dipendete, con costi di commercialista e buste paga)
    Credimi, il mondo dei dipendenti e tutelato, anche giustamente, e gli strumenti per farlo ci sono e vengono applicati.

    Poi, se parliamo di crediti...... Potrei farti una lista anch'io lunga, non ultima l'INPS che come detto prima, mi deve ancora una bella cifra.......

    Come vedi le cose non sono così semplici come possono sembrare.
     
    A Bagudi e elisabettam piace questo messaggio.
  13. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Quello delle fatture l'ho aggiunto per sottolineare il fatto che la via maestra è sempre quella del prendo con la destra e dò con la sinistra oltre ad essere uno sfogo personale.
    In tutta la relazione che hai fatto v'è da aggiungere che andare a conciliare ha un costo: Una bella fattura di circa 506 euro con ritenute varie. A carico di chi vuole conciliare.
    Mi par di ricordare che v'è da riconoscere anche l'uscita di un sindacalista (obbligatorio) incaricato che deve presenziare.
    Per 15 minuti che leggono la lettera di conciliazione mi pare che si arrivi a superare i 600 euro.
     
    A dormiente piace questo elemento.
  14. Irene1

    Irene1 Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Tranquillo, vai dai sindacati....... Ti mettono a disposizione un loro legale che verrà inserito come costo a carico del datore di lavoro in caso di conciliazione a favore del dipendente.[DOUBLEPOST=1400971783,1400971670][/DOUBLEPOST]Ps
    Con il lavoro non in regola....... Si concilia sempre a favore del dipendente.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  15. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ragazzi non vorrei che il mio intervento facesse pensare che sono favorevole a questi comportamenti, solo che con molta sincerità, concordo in tutto e per tutto che la legge si rispetta , ma dato il caso specifico onestamente non so se fare la vertenza porti benefici o meno anche futuri, è solo una riflessione molto pratica. Ho avuto 8 dipendenti e 4 collaboratori a progetto ed ho sempre pagato fino all'ultimo minuto di lavoro fatto, avevo un dipendente che, malato di tumore al cervello, era stato operato e per 3 anni ( fino a che non ho chiuso ) praticamente non faceva niente dalla mattina alla sera eppure poichè lavorava in squadra con un altro gli pagavo lo straordinario, ho sempre odiato chi approfitta degli altri.
     
    A dormiente, Irene1 e Rosa1968 piace questo elemento.
  16. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Io di fatti lascio sul piatto il biglietto da 100 che ho scommesso in qualche post più sopra.
     
  17. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Se quello che si scrive fosse vero ed UGUALE per tutti.... mi chiedo come mai dopo 30 anni e dopo aver aperto e chiuso diverse strutture... certa gente è ancora in giro tranquillamente.
    La Direzione del Lavoro, nelle maggiori città Italiane ha tempi di attesa a partire da 6 mesi. Tutto il resto che si è scritto sul penale etc etc... nel momento in cui ci sono parecchi dipendenti... secondo voi che fa un giudice anche quando si evidenzia la presenza di una doppia contabilità? Condanna?
    C'è sempre qualche vizio nelle prove etc etc...

    Quello che scrivete è vero per le piccole realtà. Tu imprenditore Pincopallo hai un problema con il tuo dipendente... tu ne esci sempre sconfitto > tu paghi > tu vai in galera.

    Ma le leggi sulle tutele della maternità non sono certo state fatte per gli imprenditori leali e onesti... Ma per tutti gli altri...
    Fatevi una domanda: qualcuno di voi davanti ad una dipendente incinta le ha mai chiesto di salire sulle scalette a prendere faldoni pesantissimi di documenti in alto agli armadi (che poi risultano non servire), stare ore in cantina a cercare documentazione che nessuno sa e magari nemmeno c'era e proibisce agli altri di aiutarla dicendo "vai avanti con il tuo lavoro non bisogna perdere tempo in due"???

    Voi fate questo?

    Perché se a qualcuno capita il dipendente senza scrupoli che ne approfitta... dall'altra parte ci sono 300 dipendenti che subiscono situazioni che vanno oltre qualsiasi umano pensiero...
    Vogliamo parlare dei contratti a progetto fatti firmare dopo 6 mesi che uno sta lavorando? Quando hai finito praticamente il lavoro e li metti a spalle al muro allora firmi?

    Si è scritto che molti pagano fino all'ultimo centesimo... se fosse così non esisterebbero lettere alla direzione di dipendenti e collaboratori che non prendono da 5 mesi stipendio e non hanno alcuna comunicazione a riguardo.
    Soprattutto non sono pagati quelli che hanno il contratto a progetto in attesa di firma ma li stanno facendo lavorare... rimandando al domani sempre perché manca quello dei contratti....
    I testimoni? Beh si... peccato che con la crisi, se c'è il rischio di guai per il loro capo = perdere il lavoro anche loro.... "se succede qualche cosa... noi tutti saremo a spasso..."
    Quindi quello che sta senza tutela, si ritrova con i colleghi che gli dicono questo... secondo voi che fa? E ci sono sono Centinaia di Migliaia di casi così... non 1 solo.
     
    Ultima modifica: 25 Maggio 2014
    A dormiente, studiopci, Irene1 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  18. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Sono perfettamente d'accordo.
    Inoltre quando uno si ritrova in questo genere di situazioni chissà perchè gli amici/colleghi spariscono, quando non diventano nemici.
     
  19. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    delle 10 acquisiszioni, in caso di vendita, non ti riconosce niente?
     
    A Irene1 e sarda81 piace questo messaggio.
  20. simonarosalba

    simonarosalba Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti e grazie per le risposte. Ho letto che molti imprenditori qui dentro concordano con me che i dipendenti non sono numeri ma persone che hanno dignità e certi comportamenti vanno evitati. Sono stata imprenditrice anch'io e so cosa significa avere a che fare con Ispettorato del Lavoro, Inps ed istituti vari. Quindi per rispetto di tutti, e per evitare successivi fraintendimenti, è meglio chiarire sia da parte del datore che del dipendente. So che 500 euro non sono una grande somma, ma ne và della mia dignità. La persona in oggetto ha avuto atteggiamenti a dir poco sgradevoli:
     
  21. simonarosalba

    simonarosalba Membro Junior

    Privato Cittadino
    Scusate, è partito prima che finissi. Dicevo che la persona ha avuto atteggiamenti sgradevoli nei miei confornti con palpeggiamenti, sfioramenti e contatti fisici che mi imbarazzavano e mi preoccupavano. Poi però durante il giorno mi richiamava in continuazione sminuendo tutto quello che facevo e facendomi lavorare in un ambiente teso e con poca serenità. E' una questione di principio, non sono i 500 euro ma la volontà a voler dimostrare che dietro ad un lavoro ci sono delle persone con una sensibilità che non và ignorata e nessuno deve permettersi di diminuire l'autostima che ognuno cerca di conquistare nella sua vita. Io invece ho una buona autostima di me e non posso accettare che una persona sconosciuta mi metta in cattiva luce per un suo tornaconto e mi danneggi per il mio futuro. E vi assicuro che in un mese questo soggetto mi ha distrutta, mi alzavo al mattino con il terrore di dover vivere una giornata fatta di richiami, la notte ancora non dormo serena, mi è passata la voglia di rimettermi in gioco. Insomma, ho subìto un vero e proprio mobbing ed è stato devastante in un solo mese.Grazie per le risposte ma non mi è ancora chiara una cosa: per ottenere un miglior risultato con il minimo sforzo è meglio un legale o l'ispettorato del lavoro? Se non avevo assunzione e nessun contratto interno che attesti la mia presenza all'interno della struttura, l'Ispettorato può intervenire? Grazie ancora
     
  22. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Ma una denuncia per molestie sessuali???....
     
    A dormiente piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina