1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. michela e marco

    michela e marco Membro Junior

    Privato Cittadino
    Immagine 046.jpg 111E3973.jpg Immagine 039.jpg Immagine 045.jpg 111_3572.jpg Buongiorno,nel febbraio del 2008 ho comprato un mini appartamento in una palazzina di 4 ristrutturata a nuovo sito al piano terra rialzato,con sotto delle cantine.
    Ho notato da subito che le finestre della camera da letto fin dal primo mattino erano bagnate e lo rimanevano fino a sera,il pavimento era bagnato, cioè dalle fughe del legno fuoriusciva acqua.
    Ne ho parlato con il costruttore, la risposta al nostro disagio è stata che era colpa mia, che dovevo tenere i mobili staccati dal muro per evitare la muffa.

    Ora,inizia a esserci oltre al pavimento bagnato,dove non è possibile passare nè aspirapolvere e nè scopa,bisogna direttamente asciugare,ma dopo qualche ora il pavimento risulta di nuovo bagnato,le finestre bagnate,ma quello che più angoscia è la muffa che spunta nelle pareti a contatto con l'esterno,e i muri dove poggiano i mobili armadio compreso. Abbiamo di nuovo ricontattato il costruttore, senza esito, non si è fatto vivo, abbiamo contattato anche l'agenzia dove avevamo acquistato l'immobile, ma non c’è verso di trovarli telefonicamente..
    Dopo qualche mese mia figlia ha avuto una forte crisi asmatica,dagli esami è emerso che è stata provocata dalla muffa(allergia alle muffe).Così io e mio marito abbiamo subito pensato che potesse essere stata causata dalla muffa dei muri, nonostate venisse da noi tolta tutte le volte che spuntava,usando gli appositi prodotti adatti a rimuoverla e disinfettare. Mia filglia di 2 anni e mezzo ora dorme in soggiorno, per lo meno ce n’è di meno…

    La cosa più scioccante è stata spostare l’armadio della camera,tutta la parete sia in altezza che in lunghezza del mobile,era ricoperta di muffa nera,con alcune macchie verdastre.Abbiamo subito smontato il mobile fradicio, un altro armadio è crollaro un un piede a mio marito fratturandogli 2 dita. Intanto adesso ci accorgiamo che nel soggiorno peggiora sempre più,mi ritrovo a dover quotidianamente spostare mobili e divano per asciugare, ma la mia paura sono le prese che sono collegate proprio dove ho la muffa. In camera idem…
    la muffa ai muri peggiora,il pavimento e i vetri bagnati, nonostante io tenga aperto un 'ora e mezza al mattino, la temperatura del riscaldamento lo tengo sui 20-21 gradi ed abbiamo anche una stufa a legna, in più tengo i mobili e il divano distaccati dal muro,vivendo una situazione ridicola.
    Mi date un consiglio su come muovermi?
    Io vorrei chiedere i danni morali,per circa 5 anni abbiamo vissuto situazioni e disagi improponibili,oltre ad essere ignorati dal costruttore e mediatore.
    Posso chiedere i danni esistenziali??
    allego le foto...ditemi voi...:disappunto:
    Grazie.
     
  2. jacopoge

    jacopoge Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    avevi scritto qualcosa o solo verbalmente?
    ridicolo. poteva anche dirti di tenere le finestre sempre aperte... E' chiaro che è un vizio che ti ha nascosto e del quale avendo ristrutturato la palazzina doveva essere a conoscenza.

    Ti consiglio di rivolgerti ad un buon avvocato. E' banale, ma è sicuramente la scelta migliore, alla luce delle risposte del costruttore.
     
  3. michela e marco

    michela e marco Membro Junior

    Privato Cittadino
    no era tutto verbale, ma ho le foto, ma basta che scosto il divano e c'è ben poco da fare... grazie intanto!:applauso:
     
  4. michela e marco

    michela e marco Membro Junior

    Privato Cittadino
    cmq me l'ha detto di tenere sempre aperto.....:shock:
     
  5. pinacio

    pinacio Membro Attivo

    Altro Professionista
    Sicuramente la ristrutturazione è stata effettuata con poco isolamento. La muffa è una conseguenza dell' l'umidità dell'ambiente che condensa allorchè sulla superficie del muro si arriva al punto di rugiada. Tale punto di rugiada si sostanza qundo c'è un differenziale termico tra la temperatura ambiente e la superficie della parete. Quindi perchè ci sia muffa è necessaria la presenza di umidità e che le pareti siano fredde. Per l'umidità bisogna garantire la ventilazione dei locali, affinchè l'aria esterna sostituisca quella interna satura. La temperatura dei muri ovviamente è il risultato del riscaldamento interno e della trasmittanza del materiale che in funzione della temperatura esterna determina un più o meno veloce raffreddamento. Un altro problema lo creano le pitture lavabili che non consentono al muro (presumo in laterizio) di assorbire gli eccessi di umidità e di rilasciarla in momenti di carenza. Mi pare strano che il pavimento "trasudi" se sotto c'è uno scantinato chiuso (anche se non riscaldato). Riepilogando, scaldare, ventilare non occasionalmente ma in continuo (una cappa, caminetto o aspiratore) e coibentare.
     
    A RODIMA piace questo elemento.
  6. michela e marco

    michela e marco Membro Junior

    Privato Cittadino
    Tutte le pareti e i pavimenti dove c'è umidità non confinano con niente ed effettivamente i muri sono gelidi , i muri perimetrali sono fatti d blocchi di poroton da 35.
     
  7. gcaval

    gcaval Membro Attivo

    Altro Professionista
    A Trento? D'inverno? :risata:
    Scusa, capisco perfettamente il tuo problema. La risata è nei confronti dell'affermazione del costruttore, perché è una "cavolata" bella e buona.

    Il problema sostanziale (e tecnico) è quello del "punto di rugiada" che ti ha spiegato Pinacio. Sono più o meno d'accordo, nel senso che la soluzione non è aumentare sic et simpliciter lo spessore dell'isolamento (il classico cappotto). E' fondamentale risolvere anche e soprattutto i ponti termici, e questo lo può fare solo un tecnico preparato in materia (è pieno di architetti e ingegneri che ignorano completamente il problema), con una progettazione ad hoc, dopo aver fatto una seria analisi e le dovute valutazioni costo/beneficio. Nel tuo caso, il beneficio dovrebbe avere la priorità, perché altrimenti non vivi più. Poi dovrai verificare se e come chiedere i danni, ma per questo potrà aiutarti solo un avvocato, a seguito di perizia tecnica.

    Il costruttore non si è preoccupato della progettazione. Probabilmente si tratta della classica ditta a conduzione famigliare di artigiani che, come si dice qua in Veneto, "fasso tutto mi", perché "abbiamo fatto sempre così". In realtà anche aziende molto grandi costruiscono da sempre male. A Padova, buona parte dei condomini costruiti negli ultimi 20 anni ha lo stesso problema, magari molto inferiore al tuo, ma ce l'ha.

    Paradossalmente, oggi ci sono finestre che hanno una tenuta molto migliore, non ci sono più spifferi, e la circolazione dell'aria è inferiore. Ma questo non vuol dire che bisogna ritornare a fare gli infissi scadenti! Va migliorato tutto l'involucro (sia per i materiali che per la progettazione), che invece si continua a costruire con gli stessi criteri degli anni '60 e '70.

    A questo servirebbe anche la certificazione energetica (ACE). Meditate gente, meditate!

    In bocca al lupo.
     
    A michela e marco piace questo elemento.
  8. gicamp

    gicamp Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
  9. gicamp

    gicamp Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Ti basterà utilizzare, dopo disinfettazione dalle muffe con apposito prodotto (ne trovi diversi in commercio), una vernice termoisolante da applicare, con più strati possibili, sulle pareti interne del tuo appartamento, specialmente sui muri perimetrali, travi e pilastri, direttamente a contatto con l'esterno, ovviamente più freddi e, probabilmente, privi di adeguata coibentazione termica.
    Cerca possibilmente una vernice termoisolante a base di microsfere cave, di vetro o di ceramica, che applicata a strati ti garantirà una dissipazione del calore interno più uniforme evitando la formazione di umidità da condensa e, conseguentemente, la formazione di muffe.
    Ovviamente, non ti risolverà i problemi di riscaldamento ma eviterà il proliferarsi di altre muffe.

    Tutta questa lavorazione, che dovresti pretenderla a spese del costruttore, potrà essere svolta semplicemente da un pittore (è praticamente un'opera di tinteggiatura...) e non necessariamente da un muratore.
     
  10. michela e marco

    michela e marco Membro Junior

    Privato Cittadino
    azzeccato in pieno!:applauso:
     
  11. pinacio

    pinacio Membro Attivo

    Altro Professionista
    Concordo con gcaval sulla tipologia di ditta e voi lo confermate, ma mi sorprende che una muratura di poroton da 35 determini simili fenomeni, a meno che con ci siano elementi verticali in calcestruzzo perchè allora si deve valutare il problema dei ponti termici che si spiega anche a livello di pavimento dove il solaio che divide dall'interrato nel punto di cordolo esterno, se non protetto fa da conduttore termico alla grande.
     
  12. gcaval

    gcaval Membro Attivo

    Altro Professionista
    :ok::ok:
     
  13. Valeria Morselli

    Valeria Morselli Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Per esperienza personale, io consiglio anche l'applicazione di PANNELLI TERMOISOLANTI. La sola vernice, in caso di tanta muffa, fa poco o niente.
    Ma se esce l'acqua dal pavimento, è necessario PRIMA accertarsi della coibentazione del solaio. Nel mio appartamento (piano terra) dopo tanti tentativi andati a vuoto, abbiamo scoperto che c'era un tubo del vicino che perdeva... Riparato quello, fatte iniezioni di resina tutto intorno, applicato pannelli termoisolanti e risolto il problema! :D
     
  14. giangau

    giangau Membro Junior

    Privato Cittadino
    Provvisoriamente puoi installare un deumidificatore: fa miracoli!
     
    A giannirizz piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina