1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. blanca

    blanca Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno, chiedo il vostro aiuto perchè vorrei capire quali sono i miei diritti.

    Il mio appartamento si trova al piano rialzato ed ho un giardino di proprietà delimitato da un muretto che da un lato confina col parco comunale antistante la palazzina e da un lato con la rampa dei box della palazzina attigua.

    Il mio vicino sta frazionando il suo appartamento e ne sta ricavando un monolocale che dovrà munire di impianto gas. Quello che mi chiede è autorizzare gli operai ad entrare nel mio giardino per eseguire i lavori. Si tratta di far passare un tubo del gas a ridosso del muretto dal lato del mio giardino. Mi è stato detto (anche dall'amministratore) che il muretto non è mio ma condominiale e quindi non posso oppormi. Il giardino è di proprietà, pago io la manutenzione e l'irrigazione (c'è un apposito contatore).

    Allego il progetto che mi è stato consegnato. Vedi l'allegato progetto lavori.pdf

    Le mie perplessità:

    - se autorizzo non concedo di fatto una servitù di passaggio?
    - per la servitù di passaggio non bisogna andare dal notaio?
    - sto vendendo la mia casa....concedere una servitù adesso non deprezza il valore del mio immobile?
    - la metà del muretto che da sul mio giardino non è di mia proprietà?
    - non ci sono problemi di sicurezza con un tubo del gas a 50 cm da terra? se un cane rosicchia il tubo? se c'è una perdita mentre facciamo il barbeque? se inavvertitamente viene danneggiato durante lavori di giardinaggio? (a ridosso del muretto c'è una siepe...)
    - è mai possibile che non ho il diritto di oppormi?
    - tutti gli altri tubi del gas passano sotto terra, mi ero resa disponibile a concedere l'autorizzazione per far passare il tubo insieme agli altri a patto che poi il giardino mi venisse sistemato di nuovo ma il mio vicino dice che sarebbe un'intervento troppo oneroso per lui e che la cosa migliore è far passare il tubo sul muretto,
    - l'amministratore mi ha detto che esternamente il tubo non può passare perchè invaderebbe "lo spazio aereo" della palazzina attigua....allora mi chiedo....non ho anche io uno spazio aereo??

    Sto vendendo la casa e non posso permettermi di sbagliare proprio adesso.

    Vi ringrazio sin da ora per l'aiuto che vorrete darmi....mi sembra di vivere una situazione surreale....il vicino mi pressa perchè i lavori sono già iniziati e a sentire l'amministratore sono io quella che non ragiona (per lui la vicenda esula dalle sue competenze quindi ci ha chiesto di non disturbarlo con queste storie.....mah....).

    Grazie mille
    Blanca
     
  2. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E di cosa dovrebbe occuparsi un amministratore? Mah!
    Per la sicurezza, fatti consigliare da un esperto in materia di impianti.
    Per la proprietà ben difficilmente potranno entrare a casa tua (giardino) se ti opponi.
    Il muretto è di proprietà al 50% con il confinante.
     
    A blanca e kiki77 piace questo messaggio.
  3. blanca

    blanca Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie mille antonello......sto già pensando di incaricare un perito anche se spendere per questa storia mi scoccia un bel pò.....se poi dovessero confermarmi che l'impianto così come l'hanno progettato è del tutto sicuro al momento mi resterebbe la preoccupazione per il discorso "servitù di passaggio"......non voglio assolutamente danneggiare il futuro acquiente...l'amministratore (amico dei miei vicini ndr) ci ha già detto che se non autorizziamo si va in causa
     
  4. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Sappi anche che se il muro è comune, vuol dire che è di entrambi i proprietari, non che ciascuno è proprietario della metà verticale di esso.
    Perciò nessuno dei due può usare la metà di muro, come se fosse sua esclusiva.
    Questa facoltà è imprescrittibile ma non irrinunciabile e quindi la materia può essere oggetto di convenzioni fra le parti.

    Non è un buon amministratore.
    Nessun giudice può obbligare privati ad entrare nella mia proprietà, salvo per eseguire opere di pubblica autorità e previo accordo (economico) tra le parti.
     
    A blanca e kiki77 piace questo messaggio.
  5. blanca

    blanca Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie (anche a nome del mio bambino che nella pancia fa le capriole)....spero di uscirne con le buone
     
  6. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Auguri a te ed al piccolo.
    fra quanto vedrà la luce?
     
    A blanca piace questo elemento.
  7. Simionato Fabio

    Simionato Fabio Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Buon giorno,
    ritengo che il suo vicino non abbia alcun diritto di invadere la proprietà, tuttavia la invito a valutare se l'autorizzazione di creare un nuovo appartamento mediante suddivisione dell'appartametno esistente è regolare e debitamente autorizzato sia dal Comune sia dal Condominio. Detto questo le servitù generali (utenze e quant'altro) sono regolate dal Codice Civile e sono inserite anche nel proprio atto di acquisto, valutando la tesi del vicino che sicuramente si opporra al suo divieto riscontrando l'obbligatorietà di essere servito da utenze non potrà tuttavia costringerla ad un aggravio di servitù passiva poichè al momento del suo acquisto tale possibilità non era stata prevista.- La invito ad opporsi energicamente a detto soppruso ed a sua volte intimare all'amministratore di effettuare con la dovuta correttezza il suo incarico concedendo come ben aveva fatto il passaggio attraverso il suo giardino, interrando con la dovuta attenzione il tubo e pretendento il pristino del giardino stesso allo status quo.-
    Auguri a lei ed al nascituro.
    Fabio
     
    A blanca e kiki77 piace questo messaggio.
  8. blanca

    blanca Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie mille Fabio.

    Io sto vendendo la casa e quindi preferirei non aggiungere un'altra servitù di passaggio. Se il tubo passa sotto terra la servitù c'è comunque giusto?Ho parlato con il tecninco che dovrebbe eseguire i lavori e mi ha garantito che ci sarebbero delle alternative, magari più onerose ma ci sono.

    Mi informerò per capire se il Comune ha autorizzato il frazionamento, per quanto riguarda il Condominio l'unica cosa che ho trovato nell'ultimo verbale è questa:

    Inoltre la proprietà xxxxxxxxx informa l’assemblea che effettuerà nei prossimi mesi il frazionamento della propria unità immobiliare con ripristino allo stato originario di costruzione, tale per cui sul pianerottolo verrà realizzata una nuova porta di accesso; la stessa provvederà a suddividere il valore millesimale delle 2 unità, facendo inserire detti valori negli atti di trasferimento.

    In origine (sulla carta) erano 2 appartamenti ma i miei vicini li avevano comprati entrambi e li avevano uniti. La casa all'epoca era in costruzione. Non so per quale ragione non è stato fatto il doppio impianto del gas, forse per risparmiare o forse perchè lo ritenevano inutile...

    L'amministratore dice di non voler entrare in questa storia, dice che il muro non è di mia proprietà, che è condominiale e che per il condominio decide lui e per lui va bene. Solo che per iscritto non mi mette nulla perchè a suo dire la questione esula le sue competenze.
     
  9. Simionato Fabio

    Simionato Fabio Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Cara Blanca .. nonla farei così semplece .. vado per ordine :
    1) se originariamente l'appartamento era diviso in due, e non ci sono gli impianti per due appartamenti, significa che il costruttore ha effettuato una variante in corso di costruzione per ridurre le unità immobiliari, vedrai che l'agibilità allegata o citata nel tuo atto non fa menzione dell'appartamento che ora vogliono ricavare.-
    2) nel caso sia vero il punto 1, non è sufficiente rendere edotto il condominio ma nedeve chiedere l'approvazione con i le maggioranze previste dalla legge
    3) se l'amministratore ne vuole star fuori ( ma non può) non deve nemmeno dirti che decide lui per il condominio, in quanto l'assemblea è sovrana e non l'amministratore.-
    4) io procederei con una diffida all'amministratore a svolgere il proprio incarico a tutela del condominio e a rispettare le norme del cocide civile, ed aii vicini onde concedere la suddivisione solo se il condominio l'accetta e con il rispetto delle proprietà privato.-

    Nb. il passaggio sotterraneo dell'utenza debitamente correttamente eseguito fa parte delle servitù generiche e reciproche del condominio, certo dovrebbe passare lungo la recinzione al fine di evitare che lo stesso tubo venda danneggiato.-
    A presto
    Fabio:shock:
     
    A blanca piace questo elemento.
  10. blanca

    blanca Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ma per fare una diffida all'amministratore mi devo rivolgere a qualcuno o basta una lettera al vetriolo?
     
  11. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Al vetriolo?
    Assolutamente no. Ti metti dalla parte del torto.
    Devi inviargli una normale diffida a comportarsi come il codice deontologico prevede.
     
    A blanca piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina