1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. valepiry

    valepiry Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Buonasera a tutti.
    Ho urgentemente bisogno di un vostro aiuto ;)
    La situazione è questa: nel 2004 ho richiesto in comune a milano un " permesso di costruire in sanatoria " per condonare un magazzino facendolo diventare un laboratorio e con la domanda fatta ho pagato tutti gli oneri ( tanti !! ) di cui ho copia. Nel 2005 ho richiesto una visura in catasto essendo convinta che fosse tutto a posto. La scheda catastale e la visura in effetti risultano come laboratorio.
    Il problema è quetso: ho deciso di vendere il laboratorio e a pochi giorni dal rogito il notaio mi comunica che in comune la pratica della sanatoria non risulta essere " a posto " in quanto è stata fatta la richeista ma non ho il foglio che attesta che il comune ha accettato.
    Il geometra che ha seguito tutto dice che il comune solitamente non da risposte..
    Qualcuno mi sa indicare cosa devo fare? In che tempi riuscirò a recuperare qualche foglio che mi dica che sia tutto ok? C'è la possibilità che il comune mi abbia rifiutato la pratica? ( ma in questi anni il comune non mi ha mai mandato nessuna comunicazione) . E soprattutto...se il comune ha facoltà di rifiutare la mia richiesta...che fine hanno fatto i soldi versati?
    Grazie mille a chi mi vorrà dare una mano.
     
  2. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Fammi capire meglio l'edificio esisteva come magazzino e hai fatto richiesta di condono per trasformarlo da tale a laboratorio o proprio l'edificio non esisteva e hai fatto richiesta di condono per la sua realizzazione?
     
  3. valepiry

    valepiry Membro Attivo

    Privato Cittadino
    no no l'edificio esisteva da almeno 30 anni....semplicemente è stato cambiato da magazzino a laboratorio...sono stati pagati gi oneri con la richiesta di costruire con le rate indicate nel permesso di costruire...ma ad oggi la pratica risulta ferma...mentre al catasto la piantina e la visura sono regolari.... mi sai dare una mano a capire?
    Grazie davvero
     
  4. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Scusa le domande a goccia esiste da 30 anni ma quindi in possesso della relativa concessione edilizia dell'epoca per la sua realizzazione?
    Quale condono hai usufruito 1985,1993 o2004?
     
  5. valepiry

    valepiry Membro Attivo

    Privato Cittadino
    si si ...Praticamente questo edificio ( è un magazzino seminterrato con sopra un palazzo di 6 piani )è stato costruito nel 1956. Col passare degli anni ci sono state varie compravendite ed infine nel 2000 ho acquistato io. . Poi ad un certo punto ho voluto trasformarlo in laboratorio per poterci mettere la sede della mia attività.
    Quindi immagino che antecedentemte al mio atto le pratiche buocratiche siano a posto :)

    Aggiunto dopo 2 minuti...

    ah...se ti può aiutare ad avere un'idea più precisa il permesso di costruire in sanatoria seguiva il DL 269/2003 convertito in legge 24-11-2003 n. 326 ( cosi trovo scritto nella richiesta protocollata in comune )
     
  6. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Fai richiesta contestuale al comune di attestazione di avvenuta presentazione della sanatoria e certificazione di nulla osta al rilascio della stessa e poi vedi se al notaio basta.
    A tutto questo il tecnico non ti ha dato suggerimenti?
    Fammi sapere cercherò di darti altre indicazioni. ciao Salves
     
  7. valepiry

    valepiry Membro Attivo

    Privato Cittadino
    attestazione di avvenuta presentazione? io la prova che è stata presentata la richiesta ce l'ho perchè il foglio è protocollato dal comune ....o è un altro documento di cui mi stai parlando?
    grazie mille
     
  8. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Si non basta il notaio vuole che il comune attesti che la pratica andra a buon fine quando sarà completa di tutta la documentazione, perche se non è così rimane l'abuso ed il bene non è commerciabile. :ok:
     
  9. valepiry

    valepiry Membro Attivo

    Privato Cittadino
    ah....capisco...ma scusa se ti logoro ancora con i miei problemi....ma come mai allora nella scheda catastale richiesta un anno dopo il cambiamento in laboratorio è avvenuto..?
    E po un'altra cosa: ma come mai io ho dovuto pagare tutti gli oneri ( e sono tanti ! ) senza avere la certezza del nulla osta del comune ma con solo la presentazione della richiesta ? é un iter giusto o mi ha fatto fare qualche errore il tecnico che mi ha seguito?
    grazie ancora per tutti il tempo che mi stai dedicando....
     
  10. Wile

    Wile Membro Attivo

    Privato Cittadino
    una mia risposta "da profano", quindi da non esperto sulla situazione e che aspetta precisazioni in merito dagli esperti.
    Da che so gli oneri si pagano al ritiro del PDC, quindi quando tutto e' stato approvato ed avallato, non alla domanda. Fino al ritiro non c'e' nessun onere da pagare (a parte i bolli e i diritti di sereteria, immagino), tant'e' che se scade cono capzi tuoi e devi ripresentare domanda.
    Se hai ritirato il PDC allora la concessione in sanatoria e' stata approvata. Ma e' stata poi chiusa la pratica, ovvero, il geometra ha comunicato l'avvenuta "fine dei lavori"?
    Puo' anch eessere ch al catasto e' tutto a posto perche' il geometra ha provveduto alle relative modifiche e domande, ratificate dai cdocumenti del Comune, ma poi la pratica non e' stata chiusa oppure e' stata chiusa ma il Comune ne ha persa traccia.
    Dovrebbe esserci la possibilita' assieme al geometra di rifare una "chiusura lavori", forse tardiva, ma se d'accordo con il Comune si puo' trovare una soluzione.
     
  11. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Wile, per il caso in esame la sanatoria l. 326/03 prevedeva il pagamento di € 516,00 come oblazione e come anticipo oneri di concessione da € 18,00 a € 45,00 a seconda della popolazione della città, moltiplicato per la superficie netta, il conguaglio al momento del ritiro della concessione.

    Valepiry:
    1) il cambiamento al catasto è avvenuto poiché alla richiesta di sanatoria doveva essere allegato:
    in alcune regioni ai sensi di L.R. avvenuta dichiarazione al catasto o dichiarazione di aver avviato le procedure.

    2) recati al comune in occasione allla richiesta di rilascio di quello che ti ho indicato prima e chiedi cosa occorre per completare il tutto, valuta tu se è il caso di completare il tutto o farti rilasciare l'attestato-certificazione che ti ho indicato.
     
    A valepiry piace questo elemento.
  12. valepiry

    valepiry Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ciao Salves Grazie mille...oggi sono andata in comune...ho appuntamento mercoledi con il tecnico per capire come mai la pratica è bloccata. L'impiegata mi ha accennato che per chiudere la pratica sicuramente ci sarà da pagare ancora e magari è bloccata per qualche documento mancante. Io ora non so bene che cosa aspettarmi come richiesta economica da parte del comune.
    Io per ora ho pagato 150€ al mq ( per 146 mq )
    Grazie mille ...mi stai dando una grande mano.
     
  13. akaihp

    akaihp Membro Attivo

    Altro Professionista
    scusami Wile ma la tua qualifica (a sinistra nella pagina sotto al nick) è "professionista" ma professionista di che? Di certo non una professione legata al mondo immobiliare.
    senza polemica, solo per capire come assegnano le qualifiche su immobilio.
     
  14. Wile

    Wile Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Anch'io me lo chiedo... Professionista de che...?!?!? sono impiegato settore meccanica...:confuso:
    Di case ne so quello che ho chiesto nella ricerca della mia... ricerca lunga e articolata, con tanti geometri interpellati... ma non so metter eun mattone sull'altro ne' distinguo un compromesso da una proposta di acquisto (ma anche qui dei dubbi ce ne sono tanti...!!!:sorrisone:)

    Mi sa che devi chiedere ai mod. Forse ho spuntato qualcosa che non dovevo nel profilo. Mo' vado a vedere...

    EDIT: forse ho trovato. Sotto Professioni avevo messo Altra professione tecnica, pensando alla mia qualifica di progettista. Non sapevo fosse comunque riferita a mansioni tecniche comunque correlate con l'edilizia. Corretto a "Semplice cittadino", sottospecie "futuro spennato":sorrisone:...
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  15. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Valepiry, non ho capito bene ma hai realizzato il laboratorio nel senso che non esisteva come edificio o hai provveduto al solo cambio d'uso da magazzino a laboratorio?
     
  16. valepiry

    valepiry Membro Attivo

    Privato Cittadino
    no no come ti dicevo nel precendente post l'edificio esisteva da almeno 30 anni....semplicemente è stato cambiato da magazzino a laboratorio per poter avere la pemanenza di persone...sono stati pagati gi oneri con il permesso di costruire in sanatoria che seguiva il DL 269/2003 convertito in legge 24-11-2003 n. 326
     
  17. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Sei a conoscenza di come si è arrivati al calcolo di € 150 al mq che dovevi pagare?
    se vuoi inviami un mp e scrivi la corretta dicitura della richiesta fatta al comune e dimmi il comune dove è ubicato l'attuale laboratorio quanti abitanti faceva nel 2004?
    avrei il piacere di verificare una cosa spero di sbagliarmi a quanto ho ipotizzato.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina