1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. pavel77

    pavel77 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti, sto seguendo un immobile all asta dove ci sono degli abusi da sanare e manca l agibilità. Ho scritto una mail al ctu che ha redatto la perizia e questa é stata la risposta :"

    Buongiorno,

    per quanto riguarda le difformità, le ho ritenute sanabili, come trova scritto a pagina 10.

    Per il rilascio dell’agibilità necessita produrre documentazione relativa alla conformità degli impianti, collaudo statico ecc. che non ho trovato in comune e che non so nemmeno se sia stata prodotta, per cui non posso risponderle con certezza.

    Per l’altezza dei locali (2.50m) non dovrebbero esserci problemi, mentre per il resto ritengo che rimanga un’incognita, così come i relativi costi. "

    L immobile si trova in un condominio, di sei unità, di fine anni 90 in zona turistica di montagna, riscaldamento centralizzato.

    Domanda : che documenti servirebbero per l agibilità? Come posso capire se sia possibile ottenerla o meno?

    Grazie a tutti
     
  2. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Non so rispondere riguardo all'agibilità (dovresti incaricare un tuo tecnico che guardi le carte, l'immobile e faccia un salto in comune).

    Se però quello che ti blocca è la commerciabilità del bene, ti avviso che l'immobile privo di agibilità è perfettamente commerciabile, purché la cosa sia accettata dall'acquirente fin dalle prime fasi della trattativa.
     
    A mata, Rosa1968 e Bagudi piace questo elemento.
  3. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Come ti ha scritto il c.t.u. occorre reperire:
    1- il collaudo e certificazioni degli impianti;
    2- sanare tutte le difformità riscontrate compresi eventuali depositi di calcoli e ulteriori collaudi;
    3- aggiornare la scheda catastale dell'immobile se è il caso, all'Agenzia delle entrate
    4- verificare che destinazione hanno i locali con altezza m 2,5 se conformi alle norme igienico sanitarie per gli ambienti abitativi ecosa si intende per il resto rimane un incognita come anche i costi.
    Da quanto scritto occorrono i sopraindicati documenti, la visione reale dei documenti esistenti dell'immobile potrebbe dare una risposta più precisa, per questo occorre che ti affidi ad un tecnico del luogo.
     
  4. pavel77

    pavel77 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Certo, il problema é che se proponi un immobile privo di agibilità il 95% delle persone non lo vuol acquistare perché "c é qualcosa sotto se non ha l agibilità"
     
  5. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Lascia che girino un pò e si rendano conto di quanti immobili esistono senza agibilità...
     
    A gtgt, pavel77 e miciogatto piace questo elemento.
  6. pavel77

    pavel77 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Certo però so che anche il notaio fa storie se l immobile non ha l agibilità... Per non parlare della banca se deve concedere un mutuo...
     
    Ultima modifica di un moderatore: 9 Settembre 2016
    A gtgt piace questo elemento.
  7. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    No, il notaio non può fare storie, inserisce in atto la volontà delle parti.
    In genere inserisce in atto che l'agibilità non c'è, l'acquirente lo sa, lo accetta, ne ha tenuto conto nel prezzo, non avrà mai nulla a pretendere a riguardo.

    Ovvio che l'acquirente deve essere d'accordo.
     
  8. pavel77

    pavel77 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ok. Si fa la stessa cosa anche per le certificazioni di conformità degli impianti. Ma il vero problema é quello del mutuo dell acquirente...
     
    A gtgt piace questo elemento.
  9. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    giusto
     
  10. pavel77

    pavel77 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Quindi l agibilità é necessaria al 200%. La domanda é : se la palazzina é stata costruita negli anni 90 sarà possibile farsi produrre tutti i relativi documenti? Per esempio, il collaudo statico può esser fatto?
     
  11. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Non è la mia esperienza.

    Mai avuto storie con notai o con le banche.
    Ah sì, in effetti qualche Notaio di paese ogni tanto ha creato problemi che si sono risolti all'istante quando hanno parlato con colleghi del posto.

    Ovviamente dipende sempre dal perché manca l'agibilità.
    Probabilmente in alcune zone quando manca c'è da allarmarsi, in altre è più (patologicamente) normale.
     
    A Bagudi e miciogatto piace questo messaggio.
  12. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Certo che la banca fa storie, perché non puoi utilizzare l'immobile senza tale documento. Metti caso che non sia in regola dal punto di vista igienico sanitario perché le altezze sono insufficienti o perché l'impianto reflui non è a norma: rialzi i solai e suddividi le tubazioni per convogliarle in un degrassatore e in una fossa biologica?
    Oppure non è conforme alle norme antisismiche: fai le opere di adeguamento strutturale?
     
  13. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Secondo me questa era l'idea di chi ha pensato il documento in origine.
    All'atto pratico, data la incapacità storica nel corso del tempo degli uffici pubblici di far fronte alle pratiche, non mi risulta ci sia un obbligo di legge in tal senso.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  14. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Allora, @mata mettiamo metà degli italiani per strada, come se non bastassero i terremotati...
    Dovresti sapere che in moltissimi casi l'agibilità non è stata concessa per stupidaggini o perchè il Comune si è messo di traverso... e non certamente per questioni strutturali o impiantistiche (quelle, magari, ce le hanno le case esistenti del 1950 che l'abitabilità ce l'hanno....)
    E con le case che non ce l'hanno cosa facciamo ? Le demoliamo, le bombardiamo e mandiamo gli abitanti a soggiornare sulla riva del fiume ?
     
    A gtgt e ab.qualcosa piace questo messaggio.
  15. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Allora facciamo utilizzare fabbricati che non sono in regola? E quelli che lo sono, i proprietari sono degli scemi che hanno tutti il fabbricato con i documenti/certificazioni a posto?
     
  16. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Dai, dimmi cosa faresti a Roma che mezza città è senza...

    Bombardiamo la città ?

    Su, pratica e non teoria. Che a teorizzare sono capaci tutti. Anche i politici.
     
  17. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ma poi sta norma che stabilisce la non usabilità degli immobili senza il certificato di agibilità quale è?
     
  18. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    La teoria è già scritta nella norma: chi non ha l'agibilità non può utilizzare gli edifici.
    La pratica: chi non ha l'agibilità deve ottenerla entro un dato periodo di tempo, se no regolarizza/mette a norma l'edificio oppure lo sgombera
     
  19. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Come? Allora secondo te a che serve lil documento di agibilità :shock:
     
  20. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    All'atto pratico a fare confusione.
     
    A gtgt piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina