• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

deoro

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno, l'anno scorso ho fatto eseguire dei lavori al mio appartamento al primo piano con ritocchi anche agli elementi portanti, il tutto sotto la direzione di un architetto e con le necessarie autorizzazioni da parte degli enti competenti.

Recentemente l'inquilino al piano terra ha cominciato a lamentarsi di crepe sul suo soffitto con continuo stillicidio di acqua e tramite il suo legale mi chiede di pagargli i danni al soffitto, ai mobili e al parquet e i disagi subiti quantificati per 15.000 euro, oltre a eliminare i lavori già fatti al mio appartamento poiché avrebbero gravemente compromesso l'immobile.
Preciso che sul solaio in questione non passa nessun tubo dell'acqua e l'architetto, interpellato, afferma che le sue pretese sono totalmente prive di fondamento in quanto è impossibile che possa arrivarci dell'acqua e ritiene che molto probabilmente ce l'hanno messa loro con una siringa o simili.

Come mi devo comportare? Personalmente mi sembra una truffa in tutta regola.
 

possessore

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Devi nominare un tuo tecnico che redigerà a pagamento una relazione, metterla in mano ad un avvocato e - se le cose stanno come dici - spiegargli tramite legale che le sue pretese sono assolutamente prive di fondamento.
 

possessore

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Tra l'altro, se l'acqua è stata messa con una siringa, che ti chiamino durante lo stillicidio: se è stata messa con una siringa lo stillicidio cessa, altrimenti continua imperterrito.

Potrebbe essere una tubazione guasta o che si è rotta, in questo caso bisogna verificare se si è rotta la parte di tubazione di tua esclusiva proprietà, oppure la parte di tubazione che è condominiale e per la quale risponde (dovrebbe rispondere se previsto in polizza) l'assicurazione del condominio.
 

cafelab

Moderatore
Membro dello Staff
Professionista
Ti consiglio di non stare a cincischiare con strane teorie su siringhe e approfitattori,
informa immediatamente l'amministratore del problema, concorda il prima possibile un sopralluogo nei locali con un tecnico e senti un avvocato.

Può capitare che si creino crepe sugli intonaci per colpa delle vibrazioni,
può capitare anche che un tubo si crepi, l'acqua cammina nei muri e chissà dove esce

Se c'è effettivamente uno stillicidio ed è stato causato dalla tua ristrutturazione la ditta è tenuta a riparare il danno e a farsi carico delle spese
se è condominiale dovrà farsi carico della spesa tutto il condominio

I 15mila euro comunque dovranno essere giustificati con un computo metrico, "i disagi subiti" temo se li possano scordare

Trova un accordo, o ti troverai a dover pagare anche una causa, con CTU, CTP e avvocato
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
l'anno scorso ho fatto eseguire dei lavori al mio appartamento al primo piano con ritocchi anche agli elementi portanti, il tutto sotto la direzione di un architetto e con le necessarie autorizzazioni da parte degli enti competenti.
Visto che sono stati toccati “elementi portanti”, avevi avuto anche l’ok del
condominio ?

Sei andato di persona a verificare di cosa si tratta ?
 

Giuseppe Di Massa

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Buongiorno, l'anno scorso ho fatto eseguire dei lavori al mio appartamento al primo piano con ritocchi anche agli elementi portanti, il tutto sotto la direzione di un architetto e con le necessarie autorizzazioni da parte degli enti competenti.

Recentemente l'inquilino al piano terra ha cominciato a lamentarsi di crepe sul suo soffitto con continuo stillicidio di acqua e tramite il suo legale mi chiede di pagargli i danni al soffitto, ai mobili e al parquet e i disagi subiti quantificati per 15.000 euro, oltre a eliminare i lavori già fatti al mio appartamento poiché avrebbero gravemente compromesso l'immobile.
Preciso che sul solaio in questione non passa nessun tubo dell'acqua e l'architetto, interpellato, afferma che le sue pretese sono totalmente prive di fondamento in quanto è impossibile che possa arrivarci dell'acqua e ritiene che molto probabilmente ce l'hanno messa loro con una siringa o simili.

Come mi devo comportare? Personalmente mi sembra una truffa in tutta regola.
Vai da un avvocato
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve a tutti vorrei farvi una domanda , è stata fissata una data entro il quale ipoteticamente dovrebbe pervenire la delibera del mutuo . Ma se entro questa data mm c'è delibera cosa succede alla caparra data?
Buongiorno.. Devo fittare un appartamento a un parente che viene dal Brasile per circa tre/quattro mesi. Cosa bisogna fare , naturalmente un contratto di fitto , ma di che tipo ? . Come documenti per la registrazione cose ci serve ? Bisogna anche comunicare alla Questura il contratto oltre all'agenzia dell'entrate. Grazie
Alto