1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. giovan

    giovan Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Buongiorno a tutti
    sono nuovo di questo forum e spero che il mio post sia inerente al forum stesso.
    Il mio problema è questo:
    nella casa in cui vivo, c'era un lastrisco solare sovrastante dei locali che per il 75% erano di mia proprietà; dal momento che c'era l'intenzione di adibirlo a terrazzo, chiamai il tecnico (architetto) per capire se potevo farci un terrazzo; lui rispose di si, e poichè era mia intenzione fare il terrazzo solo nella parte di mia proprietà, mi consigliò anche di estendere il terrazzo a tutto il lastrico in quanto con rilascio di un'autorizzazione scritta da parte del proprietario del 25% potevo farlo tranquillamente. Decisi di fare quindi il terrazzo anche sopra la parte che non era di mia proprietà. Oggi cosa è accaduto: chiedendo al tecnico di chiudere la pratica edilizia, mi sento dire che c'è qualche piccolo problema in quanto il terrazzo occupa una parte che non di mia proprietà; mi dice inoltre che in fase di chiusura pratica edilizia ha dichiarato che è stata fatta l'apertuta per accedere alla terrazza ma che parte adibita a terrazza l'ha lasciata come lastrisco. Sono rimasto "sbigottito" da quanto riferitomi e non sono nemmeno riuscito a chiedere ulteriori spiegazione e chiarimenti. Adesso sto cercando capire come muovermi e cosa posso fare per risolvere la situazione.
    Da quello che ho potuto capire io mi trovo una terrazza abusiva, vero ?
    Per mettermi in regola cosa dovrei fare ? andare dal notaio con il proprietario del 25% e fare un atto ?? che tipo di atto ?
    Quali sono le responsabilità del tecnico ?
    Posso chiedergli dei danni ?
    Tenere presente che io non ho firmato la chiusura della pratica edilizia in quanto mi ha detto che ancora deve arrivare il parare non so di quale ufficio !!
    Cosa mi consigliate di fare ?
    Grazie in anticipo
    Giovanni
    :triste: :triste:
     
  2. Kurt

    Kurt Membro Attivo

    Altro Professionista
    Ma quando avete aperto la pratica? hai un contratto scritto - come obbligo deontologico - con l'architetto? come ti sei messo d'accordo con il proprietario al 25%? come ripartite le spese? si tratta di comunione in differenziata o con specifiche parti di terrazzo. Mi spiego meglio: negli atti di provenienza il terrazzo è decritto come proprietà al 25% a al 75% senza dire questa parte evidenziata in piantina e di x e questa di y oppure dice che una parte specifica è tue e il residuo e di altri?
     
  3. giovan

    giovan Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Ma quando avete aperto la pratica? nel giu/lug 2011
    hai un contratto scritto - come obbligo deontologico - con l'architetto? No !!
    come ti sei messo d'accordo con il proprietario al 25%? come ripartite le spese? si tratta di comunione in differenziata o con specifiche parti di terrazzo. Mi spiego meglio: negli atti di provenienza il terrazzo è decritto come proprietà al 25% a al 75% senza dire questa parte evidenziata in piantina e di x e questa di y oppure dice che una parte specifica è tue e il residuo e di altri? Cerco di spiegarmi meglio: il lastrico è per il 75% di mia proprietà in quanto il 75% dei locali sottostanti sono miei e il 25% sono di terzi; comunque sia i due locali sono due particelle completamente autonome e ben distinte nel senso che ognuna ha la propria entrata e proprio numero civico. I propritari del 25% a suo tempo avevano rilasciato una dichiarazione scritta con la quale mi autorizzavano a fare questa terrazza anche sopra il lastrico che "copre" il loro locale.
    Grazie
     
  4. Kurt

    Kurt Membro Attivo

    Altro Professionista
    ok. il fatto che tu abbia ottenuto autorizzazione scritta dai proprietari autorizza i lavori però in ragione del fatto che potrebbe essere stata redatta in modo non conforme potrebbe essere necessario una nuova autorizzazione resa dinnanzi a un pubblico ufficiale che la autentichi.
    Visto che da questo punto di vista non hai problemi bisogna fare una rettifica della pratica in modo che ci sia l'autorizzazione ai lavori che hai fatto (dovrebbe bastare una variazione in corso d'opera).
    Prendi il "professionista" per le p@@@e e fagli fare quanto necessario (può autenticare anche lui le firme).
    L'ufficio che ti può aiutare è l'Ufficio Edilizia Privata ma prima d'andare in quell'ufficio senti l'architetto perché non sai cosa ha detto o fatto e potresti avere delle sorprese
     
  5. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Cambia architetto ........ Oppure mettigli un tutor ad ampio raggio!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina