1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. cam.eli

    cam.eli Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Un Saluto a Tutti,

    da qualche anno vado in vacanza in Austria e stavo pensando di acquistare un'appartamento solo per le vacanze, visto che i costi non sono poi così astronomici, parliamo di circa 50.000 euro

    Ho ben chiare le spese che devo sostenere in austria per il condominio e tasse varie, ma non ho affatto chiaro quante tasse dovrò pagare in italia per mantenerlo anche dopo l'arrivo di Monti :disappunto: !!

    Chiedo quindi cortesemente se qualcuno sa qualcosa di più in merito di darmi qualche indicazione in merito...

    Grazie a tutti!!
     
  2. agenzialeonardo

    agenzialeonardo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Cosa si trova con 50.000 euro?
     
  3. cam.eli

    cam.eli Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Si trovano dei monolocali da circa 33mq... :)
     
  4. vals55

    vals55 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Rispondo in modo approssimato ma efficace...la casetta in Austria ti costerà di tasse come se fosse in Italia...infatti la Ivie ( introdotta da Monti ) recita che qualora le imposte estere sull'immobile fossero inferiori ( molto verosimile ) a quelle italiane ( IMU ) dovrai pagare in Italia la differenza...per un senso di equità con chi la casa se la può permettere solo in Italia...
     
  5. cam.eli

    cam.eli Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ... Grazie per la risposta innanzitutto,

    in pratica quindi io andrei a pagare l'IMU seconda casa, e per fare un calcolo esatto devo avere la rendita catastale dell'immobile in Austria...
    Sbaglio?
     
  6. vals55

    vals55 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Esatto...
     
  7. cam.eli

    cam.eli Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ... approfitto per un'ulteriore domanda:
    per un discorso di successioni mi ritrovo ad avere sulla carta già una mezza seconda casa, senza troppo entrare nel dettaglio, nel caso questa che voglio acquistare in austria venga considerata come terza casa, le tasse da pagare sono sempre quelle dette "seconda casa"? a prescindere da quante case si possiedano oltre la prima?
    Non so se sono stato chiaro...

    Grazieee
     
  8. vals55

    vals55 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Sei stato chiaro...comunque le imposte sugli immobili fanno lo sconto solo per l'abitazione principale in cui uno risiede...tutte le altre sono ugualmente considerate "seconde"...
     
  9. Greta Phlix

    Greta Phlix Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Per quel che ne so io L'IMU per le case all'estero viene calcolato sul valore commerciale e non sul valore catastale. Se non sbaglio l'aliquota è lo o,76%.
     
  10. vals55

    vals55 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Si l'aliquota è lo 0,76% del valore catastale rivalutato secondo le regole del paese...qualora non si trovino i dati catastali si fa riferimento al valore di mercato ( che può essere opinabile ) oppure al valore d'acquisto ( che è più documentabile )...
    Vedi paragrafo 1.2.1 della circolare esplicativa sull' Ivie
    http://tinyurl.com/cyxr94c
     
  11. cam.eli

    cam.eli Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Difatti il problema che mi ponevo era proprio come reperire il valore catastale,
    In questo caso quindo si potrebbe dire che il in tasse un appartamento da 50k euro ha un costo di 380 euro l'anno, considerando l'aliquota allo 0,76% sul valore di acquisto...

    Grazie ancora per gli ulteriori dettagli !!
     
  12. vals55

    vals55 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Da sempre il valora catastale e gli altri dettagli fiscali vengono scritti sull'atto d'acquisto...se, comunque tu non conoscendoli ora, vuoi da adesso accettare come base imponibile il prezzo di acquisto...non c'è problema...dovrai pagare in Italia un'imposta Ivie pari alla differenza tra l'imposta dovuta in Austria ( calcolata sul valore catastale rivalutato ) ed il valore dovuto all'Italia ( da te calcolato sul prezzo d'acquisto )...
     
  13. cam.eli

    cam.eli Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ... mi sembra di capire che l'ideale sarebbe conoscere la rendita catastale per meglio fare dei calcoli...

    Grazie!
     
  14. Tommaso Badano

    Tommaso Badano Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    In primis complimenti per la precisione. Cambiando un po' argomento volevo dire che mi piace il concetto di "senso di equità" che hai citato. Da un lato l'IVIE mi sembra una violazione di sovranità in quanto si esigono tributi in territori non appartenenti all'Italia (io fossi uno stato estero mi adirerei non poco e non collaborerei minimamente con il fisco dell'"invasore"), dall'altro vedo che comincia a esserci gente che non si può permettere la seconda casa neppure in Italia ma che non riesce a liberarsene perché non trova uno "ricco" come lui che se la compri. Pagare le tasse su di un patrimonio che non rende nulla ma costa e si svaluta, soprattutto quando non si riesce neppure a venderlo, mi sembra ... meglio censurarmi. Sappiamo tutti che ad oggi bisogna comprare titoli di stato: rendono, non si svalutano, sono esentasse, sono impignorabili, esenti da imposte di successione ... Altro che case!
     
    A Antonello piace questo elemento.
  15. vals55

    vals55 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Per come l'ho capita io l'Ivie è stata inventata per colpire gli italiani che tempo addietro hanno esportato capitali all'estero e poi li hanno investiti in abitazioni...i capiatali non li puoi ( più ) vedere, ma gli immobili sì...

    Comunque vale anche per gli italiani che adesso non vogliono acquistare immobili qui da noi ( perchè oberati da troppe tasse ) e preferiscono acquistarli all'estero, pensndo di pagarne di meno...ecco appunto che il buon Mario li fa pagare almeno quanto avrebbero dovuto pagare se avesero acquistato in Italia...

    Purtroppo il rovescio della medaglia è che tutti i residenti in Italia ( compresi gli stranieri ) sono soggetti all' Ivie ( cioè devono pagare per ogni abitazione posseduta all'estero )... come dire che la badante rumena che assiste mia suocera, residene qui da alcuni anni, viene a sapere adesso che è stata inventata una legge per cui deve pagare in Italia delle imposte sulla sua casa natia ( ereditata dai genitori ) che, per cercar fortuna all'estero, ha lasciato a disposizione dei cugini...
     
    A Tommaso Badano piace questo elemento.
  16. Tommaso Badano

    Tommaso Badano Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Quello che dici è incontestabile, ovviamente nella sostanza. Nel diritto ... Vedere uno stato sovrano, che rende imponibili patrimoni in luoghi dove non ha alcuna sovranità, oltretutto (vedi la badante di tua suocera e non solo) anche se di proprietà di cittadini stranieri che magari in Italia non hanno neppure un prima casa ... Per me è e resta una evidente violazione di sovranità. Se poi pensiamo alla nostra costituzione, che all'art. 53 recita "tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva", come si fa a considerare capacità contributiva la casa ereditata dalla nonna in Romania? Senza contare che le case producono costi e non redditi. L'invim stava antipatica a tutti, ma ora ripristinarla non sarebbe male (ovviamente abolendo IRPEF, IMU e registro).
     
  17. cam.eli

    cam.eli Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ... personalmente l'idea dell'acquisto di un appartamento non è nata per avere una rendita, ma visto che in linea di massima quando è possibile trascorriamo le vacanze in montagna, invece di pagare cifre importanti per andare in hotel, l'appartamento sarebbe virtualmente a costo 0... virtualmente perchè a quanto apprendo tra costi di condominio e tasse che si aggirano sui 1500 euro l'anno (in austria) e mettiamo 400 euro di tasse in italia, si sfiorano i 2000 euro... ora se qualcuno è fortunato da stare in vacanza 3 mesi l'anno sicuramente la convenienza c'è e come! ... altrimenti occorre fare due calcoli :)
    Non mi voglio entrare nel merito delle tasse perchè non è il caso :)
     
  18. cam.eli

    cam.eli Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ... per la cronaca i Titoli di Stato non sono esentasse, tasse ad oggi al 12,5% volutamente tenute basse per il momento... più commissione sull'acquisto (BTP Day a parte)...
     
  19. Tommaso Badano

    Tommaso Badano Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Giusta precisazione, ma è il rendimento ad essere tassato, non il capitale (come la casa). Non sono stato chiaro ma intendevo questo.
     
    A cam.eli piace questo elemento.
  20. Tommaso Badano

    Tommaso Badano Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Finché la casa è nuova ed il mercato la rivaluta si può anche pensare di "perdere" 2mila euro l'anno. Altrimenti fai bene a farti bene i conti e, se riterrai, ad andare in albergo (o B&B o appartametno e quello che vuoi). Un po' come l'automobile: pochi di quelli che la usano per meno di 5mila km annui (è giusto per dare un valore, ovviamente le variabili poi sono infinite) si rendono conto che tra acquisto e conseguenti ammortamenti, manutenzione, bollo e assicurazione e infine carburante spendono molto di più di quanto costerebbe prendere il taxi quando serve.
     
    A Limpida piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina