• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Giacomo555

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buonasera, ho un dubbio. Mi sto avvalendo di un mediatore creditizio per ottenere un mutuo, la perizia è passata tranquillamente , ora mi chiede la relazione del notaio. Il notaio giustamente mi chiede 1000 euro come anticipo del suo lavoro(che poi verranno ovviamente dalla cifra finale). Il punto è che ancora io la delibera del mutuo non c'è l'ho, perché la banca ha fatto solo la perizia per il momento, e se per disgrazia non dovrebbe passare il mutuo , io i 1000€ che darei al notaio per fare la relazione probabilmente potrei perderli. È giusto secondo voi il procedimento che mi stanno facendo fare? O è opportuno aspettare la delibera?
Grazie
 

Etica Nuovo Mondo

Membro Junior
Professionista
Giusto o ingiusto, visto come lo descrivi il fatto può portare effettivamente a spese non desiderate e non trascurabili. Escluso che il notaio ti sia presentato dall'intermediario creditizio proporrei valutare con lui istituti finanziari che abbiano schemi attuativi per il rilascio del mutuo che condividi. A parte, pure che l'operazione migliore sia un poco sempre la medesima, ossia valutare la finanziabilità della persona/e e poi assegnare un tetto di possibilità. Una volta trovata la casa, avviare la delibera e svolgere poi la perizia. Dunque: fattibilità, proposta, disamina, concessione, controllo garanzie sul bene.
-Sempre solo opinione, ovviamente.
 

Giacomo555

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Giusto o ingiusto, visto come lo descrivi il fatto può portare effettivamente a spese non desiderate e non trascurabili. Escluso che il notaio ti sia presentato dall'intermediario creditizio proporrei valutare con lui istituti finanziari che abbiano schemi attuativi per il rilascio del mutuo che condividi. A parte, pure che l'operazione migliore sia un poco sempre la medesima, ossia valutare la finanziabilità della persona/e e poi assegnare un tetto di possibilità. Una volta trovata la casa, avviare la delibera e svolgere poi la perizia. Dunque: fattibilità, proposta, disamina, concessione, controllo garanzie sul bene.
-Sempre solo opinione, ovviamente.
Grazie per la risposta, in realtà ho già avviato la pratica di mutuo, e la banca ha fatto prima la perizia e ora parte la fase di istruttoria. Quindi ancora la delibera vera e propria non c'è l'ho, è stata valutata positivamente solo la perizia. Per cui se dovessi pagare adesso il notaio che mi chiede un anticipo ( è un notaio scelto da me) e successivamente il mutuo non dovesse andare a buon fine, rischio di perdere i soldi probabilmente. Per cui mi chiedevo se è la prassi corretta , oppure si può aspettare la delibera definitiva e successivamente fare questa relazione notarile
 
Ultima modifica di un moderatore:

Etica Nuovo Mondo

Membro Junior
Professionista
Grazie per la risposta, in realtà ho già avviato la pratica di mutuo, e la banca ha fatto prima la perizia e ora parte la fase di istruttoria. Quindi ancora la delibera vera e propria non c'è l'ho, è stata valutata positivamente solo la perizia. Per cui se dovessi pagare adesso il notaio che mi chiede un anticipo ( è un notaio scelto da me) e successivamente il mutuo non dovrebbe andare a buon fine, rischio di perdere i soldi probabilmente. Per cui mi chiedevo se è la prassi corretta , oppure si può aspettare la delibera definitiva e successivamente fare questa relazione notarile
sì: non c'è giusto o ingiusto, lo credo ancora. Piuttosto penso siano le regole della banca a cui ti sei affidato. Potrai discuterle forse ma in ultimo, se quelle impongono - o le rispetti e produci i documenti che domandano o non credo che loro erogheranno. Quanto al sistema di erogazione, vedo più funzionale quello descritto. Sono solidale al pensiero che questa prassi da te indicata possa generare spese non desiderate. Forse hai glissato sulla risposta sul notaio. - chi lo presenta? se vuoi e hai piacere....
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
Mi sto avvalendo di un mediatore creditizio per ottenere un mutuo, la perizia è passata tranquillamente , ora mi chiede la relazione del notaio. Il notaio giustamente mi chiede 1000 euro come anticipo del suo lavoro
Date queste premesse, ha ragione il notaio che ti chiede 1.000 Euro.
Perché tu puoi fargli scrivere la relazione notarile e poi portarla a un notaio amico tuo e rogare con lui.
La relazione notarile è frutto di giorni (a volte settimane) di ricerche, verifiche, raccolta di materiale cartaceo o informatizzato, controlli incrociati, riferimenti normativi e legali.
Se la vuoi in anticipo, è chiaro che il notaio ti chiede parzialmente il conto.
Il problema semmai è il tuo mediatore creditizio, a mio avviso, che ti chiede una cosa che normalmente si fa per ultima o, al massimo, hai diritto di leggere il giorno prima del rogito a titolo di informativa precontrattuale.
 

lucacasaluca

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ero nella tua stessa situazione, ho chiarito con il notaio senza troppi giri di parole che non avrei voluto avere il casino di spese indesiderate a causa della mancata concessione del mutuo. Mi ha rassicurato che in caso sarebbero state poche centinaia di euro.
Successivamente (visto il tempo passato e l'avvicinarsi alla scadenza), il notaio, avendo il tempo limite del rogito al 31 Agosto mi consiglia di procedere, almeno in parte, a fare un po' del lavoro preliminare e si è offerto di farlo gratuitamente.
Come detto poca roba, in attesa della delibera del mutuo.

Prova a parlarne in maniera chiara senza giri di parole.
 

Giacomo555

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ero nella tua stessa situazione, ho chiarito con il notaio senza troppi giri di parole che non avrei voluto avere il casino di spese indesiderate a causa della mancata concessione del mutuo. Mi ha rassicurato che in caso sarebbero state poche centinaia di euro.
Successivamente (visto il tempo passato e l'avvicinarsi alla scadenza), il notaio, avendo il tempo limite del rogito al 31 Agosto mi consiglia di procedere, almeno in parte, a fare un po' del lavoro preliminare e si è offerto di farlo gratuitamente.
Come detto poca roba, in attesa della delibera del mutuo.

Prova a parlarne in maniera chiara senza giri di parole.
Grazie a tutti per le risposte... Effettivamente ho parlato con il notaio e pare essere flessibile, lunedì quando avrò il preliminare rimarco la questione
 

Manzoni Maurizio

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Non mi è mai capitato un notaio che richieda ad un nostro cliente un anticipo sulle spese notarili, forse perchè sanno che potrebbero perdere i nostri clienti.
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
Non mi è mai capitato un notaio che richieda ad un nostro cliente un anticipo sulle spese notarili, forse perchè sanno che potrebbero perdere i nostri clienti.
Qui non si sta parlando di un notaio che chiede anticipo spese notarili.
Qui si sta parlando di un MEDIATORE CREDITIZIO che dice all'acquirente di dire al notaio di PASSARGLI LA RELAZIONE NOTARILE prima del rogito.
E' chiaro che il notaio, che non è scemo, si fa pagare 1000 Euro forfettari, ben sapendo che dopo aver redatto la relazione notarile tutta precisina, poi può essere usata da un altro notaio senza fatica alcuna.
Farsi pagare 1000 Euro per la consegna di una relazione notarile ben formulata e completa di tutti i dati necessari, ci sta.
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
E' chiaro che il notaio, che non è scemo, si fa pagare 1000 Euro forfettari, ben sapendo che dopo aver redatto la relazione notarile tutta precisina, poi può essere usata da un altro notaio senza fatica alcuna.
Più che altro, non avendo ancora la delibera, il rischio è che poi non arrivi, e il notaio vuole i soldi in anticipo.
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
Più che altro, non avendo ancora la delibera, il rischio è che poi non arrivi, e il notaio vuole i soldi in anticipo.
Questa è una ragione ancora più valida della mia.

In pratica, al 75% il notaio ha paura che la delibera non venga emessa, ossia ha paura di lavorare a vuoto, redigendo una relazione notarile tutta precisa, senza che poi si faccia il rogito.

Al 25%, il notaio ha paura che se consegna la relazione notarile senza chiedere compensi, uno può consegnare quella relazione a un notaio che chiaramente fa prezzo di favore, avendo già "tutto a pappa fatta".
 

Etica Nuovo Mondo

Membro Junior
Professionista
E insomma, paura, spese, sconcerto, diffidenza sembrano emergere in ogni affare. non certo un ritratto della vendita "migliore". - Come spesso dico e propongo senza offesa - "probabilmente molto da fare per consentire la ripresa. "
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buon giorno, per cortesia Vi scrivo per avere delle informazioni, ovvero l'amministratore di condominio può anche avere un'agenzia immobiliare? Ho trovato risposte molto contrastanti. Grazie
Alto