• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Miramare

Nuovo Iscritto
Professionista
1. Leggo che la relazione integrata per compravendita non è obbligatoria, o meglio solo in alcuni comuni. Dove trovo questa informazione riguardo al mio comune? Devo chiedere per forza a un notaio? Quale regolamento/norma locale sancisce la sua obbligatorietà o meno? Non credo decidano i notai del distretto...

2. Non capisco la differenza, da parte di responsabilità del venditore, da fornirla e non fornirla.
Se il venditore, tramite suo tecnico di fiducia, redige la relazione tecnica integrata attestando la conformità, allora la responsabilità di eventuali difformità/abusi è la sua.

Ma nel caso il venditore non la fornisca all'acquirente? La responsabilità non è sempre e comunque del venditore, in presenza o meno della relazione?

3.Da tutte le parti leggo che la relazione è consigliata al venditore per non preocupparsi di eventuali abusi, difformità e delle loro possibili conseguenze. Ma secondo me è proprio il contrario!
Cioè se io venditore, attesto che è tutto apposto, e se nel futuro viene fuori che non lo è, allora sono problemi per me.
Ma se invece io venditore, non attesto nulla, e nel futuro viene fuori qualche problema, io comunque rischio di meno che nel caso precedente.... o no?
 

brina82

Membro Senior
Professionista
1. Leggo che la relazione integrata per compravendita non è obbligatoria, o meglio solo in alcuni comuni. Dove trovo questa informazione riguardo al mio comune? Devo chiedere per forza a un notaio? Quale regolamento/norma locale sancisce la sua obbligatorietà o meno? Non credo decidano i notai del distretto...

2. Non capisco la differenza, da parte di responsabilità del venditore, da fornirla e non fornirla.
Se il venditore, tramite suo tecnico di fiducia, redige la relazione tecnica integrata attestando la conformità, allora la responsabilità di eventuali difformità/abusi è la sua.

Ma nel caso il venditore non la fornisca all'acquirente? La responsabilità non è sempre e comunque del venditore, in presenza o meno della relazione?

3.Da tutte le parti leggo che la relazione è consigliata al venditore per non preocupparsi di eventuali abusi, difformità e delle loro possibili conseguenze. Ma secondo me è proprio il contrario!
Cioè se io venditore, attesto che è tutto apposto, e se nel futuro viene fuori che non lo è, allora sono problemi per me.
Ma se invece io venditore, non attesto nulla, e nel futuro viene fuori qualche problema, io comunque rischio di meno che nel caso precedente.... o no?
Non è obbligatoria (a parte Emilia Romagna e qualche altra regione), tanto in assenza di essa il venditore dichiara che l'immobile è regolare dal punto di vista urbanistico, e basta questo.

Ovvio che il primo responsabile è sempre il venditore, che in cascata può chiamare in causa tecnici che hanno fatto determinate dichiarazioni.
 

brina82

Membro Senior
Professionista
Ma pe

È obbligatorio dichiararlo?
Non mi pare, anche se non ho certezza.

E se poi il Notaio lo scrive o l'acquirente giustamente lo esige? Ti tiri indietro?

Se poi si scopre che l'immobile ha qualche problema, non è che sei "assolto" anche se non è stato dichiarato...
 

Miramare

Nuovo Iscritto
Professionista
No, ma c’è una bella differenza tra dichiararlo e non dichiararlo.

Io voglio fare tutto in regola ed essere apposto, ma non voglio essere vincolato da una mia dichiarazione nel caso malaugurato venissero fuori difformità anche banali.
Il mio è un edificio del centro storico, ha fatto la guerra...
 

brina82

Membro Senior
Professionista
No, ma c’è una bella differenza tra dichiararlo e non dichiararlo.

Io voglio fare tutto in regola ed essere apposto, ma non voglio essere vincolato da una mia dichiarazione nel caso malaugurato venissero fuori difformità anche banali.
Il mio è un edificio del centro storico, ha fatto la guerra...
Chi vende un immobile si deve mettere in testa che non è una passeggiata, e dei rischi vi sono sempre.

Si valutano, e solo dopo si vende, con determinate configurazioni dell'immobile, e dichiarazioni.

Che problema hai? Ricontrolla tutto e nel caso fatti assistere da un tuo collega che si occupa di pratiche edilizie.
 

Miramare

Nuovo Iscritto
Professionista
Chi vende un immobile si deve mettere in testa che non è una passeggiata, e dei rischi vi sono sempre.

Si valutano, e solo dopo si vende, con determinate configurazioni dell'immobile, e dichiarazioni.

Che problema hai? Ricontrolla tutto e nel caso fatti assistere da un tuo collega che si occupa di pratiche edilizie.
Il problema è : cosa significa abuso? Chi è che stabilisce la gravità di una difformità e il danno? Perché se per ogni muro storto o più corto di qualche cm devo avere responsabilità eterne allora preferisco non vendere. Capisci che la giurisprudenza è molto vaga sul concetto di conformità e stato legittimo..
 

brina82

Membro Senior
Professionista
Il problema è : cosa significa abuso? Chi è che stabilisce la gravità di una difformità e il danno? Perché se per ogni muro storto o più corto di qualche cm devo avere responsabilità eterne allora preferisco non vendere. Capisci che la giurisprudenza è molto vaga sul concetto di conformità e stato legittimo..
Concordo, ma ti dico pure di contattare un tuo collega esperto in materia, con cui confrontarti.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Ciao a tutti vorrei un aiuto io ho il rogito tra due settimane solamente che cambiando lavoro e avendo i giorni di prova nella nuova azienda l azienda nn mi ha confermato e quindi ho perso il lavoro la fortuna che il Giorno dopo ho iniziato a lavorare tramite una mia conoscenza però senza contratto indeterminato inizialmente cn un contratto di un mese e poi può farmelo indeterminato la mia domanda il mutuo può avere
Alto