1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. gtgt

    gtgt Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Salve a tutti,
    per andare incontro alle richieste della banca dell'acquirente (per il mutuo) devo reperire il certificato di agibilità di un immobile del 1973.
    Sono in possesso solo della licenza di costruzione del 1973 con variante del 1974, menzionati nel rogito del 2006 (anno di acquisto dell'immobile). Non sono state fatte ulteriori modifiche.
    Domani mi diranno se in comune esiste il relativo certificato di agibilità o meno.

    Nel caso dovessi richiedere ex novo il certificato di agibilità dell'immobile, quali sarebbero le difficoltà a cui potrei andare incontro?
    Il tecnico incaricato mi ha prospettato l'eventuale difficoltà nel reperire i documenti tecnici di oltre 40 anni fa relativi all'immobile e che comunque la richiesta ha in ogni caso bisogno del periodo di 60 giorni per l'applicazione del silenzio-assenso da parte di comune e ASL.

    Non riesco a cogliere appieno la logica nel produrre un certificato di agibilità di un immobile di 43 anni fa, anche per il fatto che nel frattempo su questo immobile sono intervenuti 2 notai (2006 compravendita e 2009 mutuo) e 1 banca (2009 mutuo) che non hanno richiesto tale documentazione.

    Grazie mille per qualsiasi risposta
     
  2. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    E' la procedura relativa all'erogazione del mutuo a favore dell'acquirente che la banca a cui si è rivolto attua.
    Negli anni 2006 e 2009 la maggior parte delle banche e/o istituti di credito non richedevano il certificato di agibilità, adesso si.
    Redazione del certificato sugli impianti termico ed elettrico d.m. 37/2008 e successive modifiche.
    Esistenza del deposito dell'eventuale collaudo (a seconda del tipo struttura), ed altri documenti che non avendo visionato la documentazione sono di difficile intuizione.
    Facendo richiesta difficilmente il comune non trovando la pratica non risponderà circa l'inesistenza della stessa e quanto occorre per poter avere il certificato, questo fara sospendere i termini per il silenzio-assenzo. In ogni caso anche se ottieni il silenzio assenso non penso che la banca si accorderà per l'erogazione del mutuo all'acquirente.
    A quanto a mia conoscenza il certificato di agibilità sta diventando un documento necessario nelle compravendite con richiesta di mutuo per via della rigidità delle procedure bancarie.
     
  3. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E si venderanno ancora meno appartamenti...vista la numerosa quantità di immobili privi di abitabilità...
     
  4. gtgt

    gtgt Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Stessa banca: filiale della città X non richiede agibilità nella stessa situazione (immobile del '73), mentre filiale della città Y la richiede (per legge 1967).
    Dipende anche dalla sorte.
     
  5. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Qui non so che dirti posso affermarti che le strade per arrivare a Roma sono tante una la più corta, una la più lunga di tutte e poi ci sono le altre in mezzo.
    Non so se mi sono spiegato.
     
    A gtgt piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina