1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. godeas78

    godeas78 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti,

    ho il dubbio che il mio tecnico abbia trasmesso al comune di Roma una pratica errata.

    Ho acquistato un appartamento (in un condominio) completamente da ristrutturare (dal 1970 non è stato mai toccato).

    Gli interventi significativi sono i seguenti:
    • Abbattimento e ricostruzione tramezzi
    • Rifacimento Bagni e Cucina
    • Adeguamento impianti elettrici
    • Rifacimento impianti idrico - sanitari (ATTENZIONE: La Caldaia per l'acqua calda verrà posta all'esterno sul balcone)
    • Installazione di 3 condizionatori
    • Opere di finitura e tinteggiatura
    • Sostituzione infissi (ATTENZIONE: gli infissi sono ovviamente di materiale e tipologia differenti rispetto ai precedenti)

    Il tecnico ha presentato al comune una SCIA per Manutenzione Straordinaria anche su strutture portanti.

    Ovviamente in questo modo non potrò fatturare l'IVA al 10% sugli acquisti di beni finiti effettuati direttamente da me.

    Leggendo le note esplicative pubblicate da comune di roma ho letto che gli interventi di sostituzione infissi di materiali e tipologia differente rispetto ai precedenti) e installazione di una caldaia all'esterno ricadono nel Restauro e risanamento conservativo (quindi IVA 10% sui beni finiti acquistati da me).

    http://www.comune.roma.it/PCR/resources/cms/documents/Sch_Riep_Inter_12.pdf

    Secondo voi ho ragione?

    In caso positivo cosa posso fare per modificare la pratica e soprattutto quali sono i tempi per poter iniziare i lavori (che dovrebbero partire Mercoledì)?

    Vi prego aiutatemi... sarebbe un bel risparmio per me.
    Grazie mille
     
  2. joshuatri

    joshuatri Membro Attivo

    Certificatore energetico
    In effetti, da quanto si evince dallo specchietto, sembrerebbe che sia nel caso degli infissi, che delle macchine termiche, nonchè della caldaia, l'intervento sia da considerarsi di Restauro e risanamento conservativo. Basta che ce ne sia uno di questi, non è necessario che siano tutti presenti perchè si generi la fattispecie. Devi presentare una SCIA. I lavori li puoi iniziare nello stesso istante. Hai l'autorizzazione del condominio? probabilmente va allegata alla pratica. Ma perchè non ne parli con il tuo tecnico? mi sembrerebbe la cosa più normale da farsi, posto anche che lo dovrai, immagino, pagare.
     
  3. godeas78

    godeas78 Membro Junior

    Privato Cittadino
    il tecnico sostiene il contrario...
     
  4. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Intanto presumo che gli oneri richiesti dal comune nelle due ipotesi potrebbero differire: a favore in effetti avresti un maggior beneficio fiscale.
     
  5. joshuatri

    joshuatri Membro Attivo

    Certificatore energetico
    Dallo specchietto sembra evidente. L'unica cosa che posso consigliarti se non hai fiducia in ciò che ti dice il tuo tecnico di riferimento, di andare tu stesso agli uffici tecnici del tuo municipio e chiedere che tipo di pratica devi presentare, per i lavori che stai andando a fare. Così ti togli questo sassolino, altrimenti contatta un altro tecnico e chiedi a lui come si inquadra l'intervento o ancora ricerca sul web qualche gruppo tecnico di Roma.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina