• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

GIUSEPPE BASTA

Nuovo Iscritto
Professionista
#22
Non ho ne voglia ne tempo di fare polemiche e non hai letto bene un bel niente , il problema non è la prassi per l'agibilità in se ( ho 30 anni di professione ) pertanto evita di parlare di cose che non sai grazie , un cordiale saluto E LASCIA STARE
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
#23
Io ho meno voglia di lei di essere insultato dopo averle dedicato il mio tempo!
Sappia che chi "parla di cose che non sà" lo strutturista lo fa di professione e, come le ho già risposto, il caso che la lascia allibito dopo "30 anni di professione" si riscontra quasi quotidianamente nel praticare il mestiere.

Comunque stia sereno, da me non avrà altro.

Buona giornata.
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
#24
In premessa
@Jan80 perdonami ma continui ad insistere su delle linee che a lui non interessano, perchè non è quello il suo problema......e né chiede quello.

per dare una risposta secca alla domanda
1- questo come si configura come intervento innovazione del fabbricato ?
NOOOOO !!!
Le innovazioni sono regolate dall'art. 1120 del cod civile che ti invito a leggere, a limite leggi anche il 1121 (che non fa al caso tu ...ne il primo ne il secondo)

Un collaudo statico .....una innovazione, MA SCHERZIAMO !!!

In uno dei primi post ti avevo chiesto perchè non era stato fatto dal costruttore e se era possibile coinvolgerlo ancora, perchè è a lui che compete.
domande a cui NON HAI DATO RISPOSTA !!!!

GIUSEPPE BASTA ci potresti illuminare in merito a cosa ti occupi: si un tecnico, un amministratore o cosa ?
Jan80 se non te ne sei reso conto è un tecnico .....e se ho capito bene un collega Ing. .....anche con molti più anni di me :)
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
#25
Un collaudo statico .....una innovazione, MA SCHERZIAMO !!!
volendo fare un paragone assurdo è come chiedere:
> il costruttore non ha fatto ne il tetto ne ha messo la guaina per impermeabilizzare ..... posso fare io il tetto ? fare il tetto previsto dall'iter del progetto, e che non ha fatto il costruttore è una innovazione ??
è solo una domanda assurda !!!

Un collaudo statico è la conclusione di un iter DOVUTO per le strutture portanti dell'edificio ed è regolato dalle norme di specie, la cui definizione / conclusione compete al titolare del permesso di costruzione ......che nella fattispecie credo che coincide con il primo costruttore .
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
#27
cos'è, sono le risposte che non sono di tuo gradimento ??

se poni domanda, e ti viene data la risposta adeguata .....se questa non ti piace il problema non è di chi fornisce la risposta ............
ma di chi non l'accetta !!!!!
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
#29
non saprei quello che tu cerchi o quello che pretendi che ti venga detto.......
Fai una cosa molto semplice: chiedi una consulenza tecnica, magari onerosa,magari ti verrà detto quello che meglio preferisci !!!

a questo punto dedicarti altro tempo sarebbe proprio tempo perso !!!!
 

GIUSEPPE BASTA

Nuovo Iscritto
Professionista
#31
Allora mettiamola cosi : un condomino di un condominio la quale non ha l'agibilità si rivolge al sottoscritto per avere l'agibilità del suo appartamento , io gli rispondo che per avere la sua agibilità devo produrre una serie di documenti tra cui il collaudo statico ( collaudo statico e non certificato di ido. Statica ) cosa questa che va fatta x tutto il fabbricato e che questa operazione ha un costo , LUI MI RISPONDE non si preoccupi lei faccia quello che è necessario fare , le spese meli addosso io , gli dico che facendo il collaudo statico dell'intero fabbricato automaticamente ne usufruiscono tutti i condomini lui insiste di procedere a spese sue , A QUESTO PUNTO NULLA OSTA ALLA PROCEDURA X AVERE IL CERTIFICATO DI CUI SOPRA .
IL secondo giorno si ripresenta da me sempre lo stesso condomino
e mi dice che dopo aver riflettuto su quello che gli ho detto non è più disposto ad accollarsi da solo le spese per il collaudo statico di tutto il fabbricato e che vorrebbe - ( giustamente suggerisco io ) - far passare il problema in assemblea condominiale , gli dico di trovare altri condomini ( almeno 2) per chiedere un'assemblea straordinaria con all'ordine del giorno : pratica per il rilascio del certificato di agibilità del condominio , convoco l'assemblea come per legge , in seconda convocazione si presenta più di un terzo dei condomini e maggioranza di proprietà ecc. ecc.
E' dal punto di vista della procedura condominiale che chiedevo pareri per confrontarmi sul tema NON DAL PUNTO DI VISTA URBANISTICO EDILIZIO .
Per rispondere ad alcuni che si sono meravigliati ricordo che molti condomini realizzati dai costruttori sono stati venduti con regolari atti notarili senza che questi avessero l'agibilità - esistono ( egregio sig. marcanto posso assicurarglielo ) . Faccio questa domanda non ai tecnici strutturalisti , ma a qualche esperto di procedura condominiale, qualche amministratore o avvocato che mi possa indicare che maggioranza necessita per avere un'assemblea valida regolarmente costituita e che possa regolarmente deliberare il punto all'ordine del giorno( ecco perché dicevo di come potevo classificare il punto all'ordine del giorno , la maggioranza x decidere in assemblea sono diverse in base al punto da deliberare . ( astenersi esperti ingegneri architetti, strutturalisti, urbanisti , immobiliaristi , responsabili di uffici tecnici ecc .
Scusi Signora Bagaudi , concordo con lei
P.S e non in****atevi non ne vale la pena

Dimenticavo , qualora gli altri condomini assumessero un atteggiamento menefreghista, un solo condomini ha il diritto di rivolgersi al giudice per imporre a tutti i condomini di addossarsi le spese relative alla pratica visto che l'agibilità nei fabbricati è obbligatoria?

joan 80 , il, problema non è la pratica in se per l'agibilità, QUELLA SO COME SI FA
non sono un ingegnere ma un'Architetto e sono sereno forse ho un linguaggio un po colorito ma questo non ha mai ucciso o danneggiato nessuno tranne me , un cordiale saluto joan e non fa niente non è che si deve per forza papere tutto .
 
Ultima modifica di un moderatore:

bit100

Membro Attivo
Amm.re Condominio
#32
Unanimitá se si spalmano su tutti i condomini non potrebbe mai pagare solo uno. Ma non ha diritto uno solo di imporre il suo volere in un assemblea che è costituita apposta per deliberare in maniera congiunta.
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
#34
Faccio questa domanda ......... che maggioranza necessita per avere un'assemblea valida regolarmente costituita e che possa regolarmente deliberare il punto all'ordine del giorno
Dici di essere Architetto ......io ne conosco di diversi e mi sembrano tutti persone perspicaci .
Alla domanda che indichi ti è stato già dato risposta sopra....... segnatamente al post #6
ma credo che tu abbia qualche problema a capire !!!!
Tanto è vero che ad un certo punto cominci a parlare di "innovazioni" e quindi di cose del tutto fuori luogo.
------------------------------
ricordo che molti condomini realizzati dai costruttori sono stati venduti con regolari atti notarili senza che questi avessero l'agibilità - esistono ( egregio sig. marcanto posso assicurarglielo )
in questi contesti continui ancora a parlare di agibilità in modo erroneo .
Il tuo problema non è l'agibilità in se e per se ma il preliminare che occorre per il suo rilascio .....ossia il Collaudo Statico !!!
quindi dire non ho agibilità ma è tutto completato per il genio civile
è ben diverso dal dire non ho agibilità e non ho neppure il collaudo statico che ergo significa di NON AVER COMPLETATO l'iter per il genio civile.

vedi egregio sig. GIUSEPPE BASTA .......se al mondo ci sono degli asini che rogitano senza un collaudo statico .......io che posso farci !!!!
 

GIUSEPPE BASTA

Nuovo Iscritto
Professionista
#35
i notai rogitano anche con la sola domanda di condono se questo ha versato le oblazioni e si impegna bla bla bla altro che collaudo agibilità ed asini che vedi . Comunque se vuoi venire a farla tu l'agibilità del condominio , l'incarico telo faccio dare dl signore del condominio a fianco .

E un problema di spesa , come fare la procedura condominiale per farsi che le spese vengano suddivise tra i condomini e nessuno può esimersi dal pagare la quota spettante QUESTO STO CHIEDENDO , non collaudi relazioni sanatorie rogiti ecc.

nei condomini le maggioranze per deliberare non sono sempre uguali per ogni punto all'ordine del giorno , ecco perche chiedevo eventualmente come catalogare il punto pratica agibilita' non riesco a trovarlo .

Dot. Marcanto , le comunico- che sono appena arrivati tutti i 18 condomini nel mio studio e mi hanno conferito l'incarico per procedere alla pratica per l'agibilità del fabbricato , hanno messo nero su bianco che le spese relative saranno suddivise in base ai valori millesimali della tabella di proprietà generale - e che per tanto ho risolto il problema senza la sua scienza o conoscenza , comunque è stato un piacere aver conosciuto un cervellone come lei . Spero abbia capito adesso quale era il problema altrimenti mi faccia sapere che le mando il mio numero di cellulare ed eventualmente ne parliamo a voce . E visto che lei è uno strutturalista perspicace in circolazione , se vuole può farmi un preventivo per la verifica strutturale ed il rilascio del collaudo statico , mi dica come posso fargli pervenire la richiesta di preventivo .
Grazie
 
Ultima modifica di un moderatore:

marcanto

Membro Attivo
Professionista
#36
la Calabria è un po fuori mia portata altrimenti ti davo i miei recapiti per girarmi l'incarico !!!
ri-leggiti il post #6 e il 35 ........che non hai compreso un H !!

Poi, avevo per certi versi il quagro della situazione in merito alle tue conoscenze in ambito condominiale , ed il post #39 mi da ancora conferma che non comprendi 3H di condominio e delle norme che lo regolano.

Cosa centrano le modalità di costituzione regolare di un assemblea con i criteri di ripartizione dei relativi costi ???
Un conto è la costituzione regolare dell'assemblea e la delibera regolarmente approvata > la tua domanda al #31
Con la suddivisione delle spese o ripartizione delle spese tra i condòmini > quello che indichi al #39

POI >>> esempio se hai 10 condòmini, fai assemblea ma se ne presentano SOLO 2 allora l'assemblea è nulla e non puoi deliberare.
NEPPURE con i soli 2 puoi imporre dei costi agli altri 8 con un deliberazione nulla o annullabile. Questo anche un ritardato lo comprende.
ANCHE per questo aspetto ti sono stati già dati chiarimenti.

A mio avviso ci sonno due problemi principali:
1- NON comprendi quello che ti viene detto !
2- con conosci le norme che regolano il condominio ...e stai a chiedere, e stai a chiedere ......MA non arrivi a capire che le risposte GIA' LE HAI !!!!

PS: bla... bla ...bla gli asini che hanno rogitato in quel condominio ORA si devono accollare le spese del Collaudo Statico e dell'agibilità che erano di competenza del costruttore.

ti saluto !!!

hanno messo nero su bianco che le spese relative saranno suddivise in base ai valori millesimali della tabella di proprietà generale - e che per tanto ho risolto il problema senza la sua scienza o conoscenza
ECCO, ancora una conferma e per tua stessa ammissione ....... che non hai nessuna e la ben che minima cognizione delle norme che regolano il condominio.

Vi è stato bisogno dell'intervento dei condòmini per dirti e farti comprendere che le ripartizioni avvengono in base alle tabelle millesimali !!!

Non sapevi che in un condominio di 18 unità esistono le tabelle mill

Ma non era più semplice e banale chiedere:
devo far deliberare il completamento di un collaudo statico ad un condominio, mi dite con quali criteri devo far ripartire i costi e gli onorari professionali ???
 
Ultima modifica di un moderatore:

ludovica83

Membro Vintage
Privato Cittadino
#37
Dot. Marcanto , le comunico- che sono appena arrivati tutti i 18 condomini nel mio studio e mi hanno conferito l'incarico per procedere alla pratica per l'agibilità del fabbricato , hanno messo nero su bianco che le spese relative saranno suddivise in base ai valori millesimali della tabella di proprietà generale
Qui aveva già risposto un amministratore parlando appunto di delibera assembleare con unanimità.

Se son stati convocati i 18 proprietari... che hanno conferito incarico. Quella è una delibera all'unanimità (ci son tutti = unanimità).
La ripartizione delle spesa in base alle tabelle millesimali... ma le spese vengono suddivise in base ai millesimi di proprietà...
Spese invece come l'acqua in comune viene conteggiata in base alle persone che abitano la singola unità immobiliare + la parte in comune se esistente.

La risposta era già in prima pagina... al post #16

L'alternativa che ti è stata proposta è quella di ricorrere al 1130 c.c. comma 4 (compiere gli atti conservativi relativi alle parti comuni dell'edificio) in cui è l'amministratore che ha mandato in forza di quell'articolo. Quindi sarebbe stato lui a darti incarico.

Non capisco quindi il problema... :riflessione:


Se devi dividere le spese ti occorre una delibera assembleare con unanimità perché con quella qualificata non puoi spalmare i costi fissi che appartengono a tutto il condominio. Altra possibilità per bypassare l'assemblea è una debacle, e che in virtù del mandato conferito dal condominio all 'amministratore quest'Ultimo si impegna a mettere in atto tutte le azioni conservative e legali che interessano l'intero stabile quindi in Forza del suo mandato è tenuto ad occuparsi della richiesta di agibilitá e procedere a tutte le pratiche per ottenerla. Ovviamente nella prima assemblea utile rendere partecipi i condomini della decisione presa. Potrebbe sembrare un pò tirata ma in questo caso l'amministratore non infrange nessuna legge e viene in aiuto del condomino richiedente.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

costarelli ha scritto sul profilo di cristian casabella.
Ho un immobile artigianale-commerciale in un piccolo centro commerciale a bastia umbra (tra assisi e perugia) questo composto da 9 studi medici, una palestra,2 bagni e 2 spogliatoi oltre le zone comuni per un totale di 240 mq più 160 mq di terrazzo. E' affittato ad euro 1850+IVA mensili ad una società che svolge poliambulatorio medico con un contratto di 6 anni coperto da fideiussione. Prezzo 340000 rendita 6,5% anno
Alto