Imm. Centrale di B.L

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Ho stipulato un contratto transitorio concordato e prodotto il certificato di rispondenza relativo adesso l'inquilna chiede al proprietario, cosa mai fatta, la possibilità di prendere la residenza ..... secondo me non ha diritto.... secondo voi?
 

Giuseppe Di Massa

Membro Senior
Agente Immobiliare
Ho stipulato un contratto transitorio concordato e prodotto il certificato di rispondenza relativo adesso l'inquilna chiede al proprietario, cosa mai fatta, la possibilità di prendere la residenza ..... secondo me non ha diritto.... secondo voi?
Si può fare, ma il proprietario deve essere d'accordo.
Questo perchè essendo transitorio non è detto che stia sempre in quella casa, potrebbe tornare nei fine settimana, anche in settimana se non ha lezione o lavoro, pertanto la casa dove ha la residenza abituale può restare tale. Se il proprietario non è d'accordo non si può fare.
 

Zagonara Emanuele

Membro Senior
Agente Immobiliare
L'ottenimento della residenza è un diritto innegabile dell'inquilino, indipendentemente da qualunque tipo di contratto di affitto abbia sottoscritto, quindi anche se transitorio (anche se per pochi mesi o addirittura settimane).

E' sufficiente avere titolo per occupare un'abitazione (quindi il contratto d'affitto registrato) e dimostrare che si abiti abitualmente nell'immobile (saranno gli organi preposti a verificarlo; in genere la polizia municipale).

Saperlo rientra tra l' A, B, C della nostra professione, in tema di locazioni.
 

cristian casabella

Membro Senior
Agente Immobiliare
L'ottenimento della residenza è un diritto innegabile dell'inquilino, indipendentemente da qualunque tipo di contratto di affitto abbia sottoscritto, quindi anche se transitorio (anche se per pochi mesi o addirittura settimane).

E' sufficiente avere titolo per occupare un'abitazione (quindi il contratto d'affitto registrato) e dimostrare che si abiti abitualmente nell'immobile (saranno gli organi preposti a verificarlo; in genere la polizia municipale).

Saperlo rientra tra l' A, B, C della nostra professione, in tema di locazioni.
Ma... come si fa a dire che si vive abitualmente in un immobile che si ha in affitto per 1 o 2 settimane? Una volta che uno fa la residenza e non la sposta...che succede? A livello civile e penale, se tale tizio fa casini...che succede? Se lo arrestano, ad esempio, e gli danno i domiciliari, lo mandano dove era in vacanze o dove aveva un contatto "strambo" per cui avrebbe dovuto rimanere lì per così poco tempo?
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità
Alto