1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. GFCase

    GFCase Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ciao a tutti, avrei un quesito da proporvi,

    un cliente che ha visionato una casa con me la stà ora acquistando all'asta !

    ho diritto alla provvigione ???

    ringrazio tutti x la cortese risposta
     
  2. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Direi di no.
     
    A slucidi piace questo elemento.
  3. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Potresti chiedere 3% all' assegnatario e l' altro 3% al giudice che firmerà il decreto di trasferimento....

    Smoker
     
    A proge2001 piace questo elemento.
  4. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
  5. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Moralmente direi di si.
    Il cliente non avrebbe certamente partecipato all'asta se non avesse visitato
    l'immobile con il tuo aiuto.
    Gli potresti parlare cercando di fargli capire questo concetto ma la vedo dura.
    Hai il foglio di visita? potrebbe già essere un buon inizio per la trattativa.
    Anche se otterrai poco sarà sempre meglio di niente ma tutto dipende dalla tua
    diplomazia.
    Se ti risponde picche mettiti il cuore in pace.
     
  6. slucidi

    slucidi Membro Attivo

    Altro Professionista
    Direi assolutamente no.
    Avrebbe avuto un senso se l'attività dell'agente fosse stata finalizzata ad accompagnare l'acquirente nella partecipazione all'asta o meglio ancora nella trattativa con i vari creditori (saldo&stralcio) e contemporaneo acquisto dell'immobile fuori dall'asta.
     
    A Ponz piace questo elemento.
  7. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Al massimo sarebbe stata una "consulenza", che andava pre-accordata prima, anche nella entità del compenso. ;) Importante ribadire che non c'è diritto alla provvigione, nel caso.
     
    A slucidi piace questo elemento.
  8. slucidi

    slucidi Membro Attivo

    Altro Professionista
    certo, era quello che intedevo. grazie:)
     
    A Ponz piace questo elemento.
  9. GFCase

    GFCase Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ok grazie a tutti x la cortese risposta !
     
  10. GFCase

    GFCase Membro Attivo

    Agente Immobiliare
     
  11. Feder79z

    Feder79z Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti, posso chiedervi di arricchire la discussione rispondendo al mio quesito di privato cittadino? Scrivo qui per evitare di aprire altri post

    Abito in un piccolo paese e pertanto sono venuto a sapere che vi erano degli appartamenti inseriti in 2 palazzine che erano interessate da un fallimento di un’immobiliare.

    In questa palazzina vi sono diversi appartamenti non abitati, pertanto quando ho visto l’annuncio “vendesi”, ho deciso di contattare l’agenzia. Gli annunci parlavano di appartamenti in concordato preventivo e di appartamenti in vendita.

    A novembre 2013 vado a vedere l’appartamento e l’agente mi conferma che trattasi di appartamenti inseriti in un concordato preventivo. Inoltre mi da fantomatiche informazioni (posso fare l’offerta che voglio al curatore, il bando viene pubblicato e tempo un mese scatta l’asta, come se fosse una cosa veloce..). L’agente mi ha fatto firmare un foglio di visita all’uscita dell’appartamento


    Io mi informo e scopro che anche quegli appartamenti sono inseriti nel fallimento dell'immobiliare, ed ovviamente i ribassi sono limitati al 10/15%. La persona con cui ho parlato non mi è piaciuta per nulla per le false informazioni che mi ha dato. Decido di lasciar perdere. Tra l’altro quando gli ho chiesto, telefonicamente, l’importo della sua parcella, la risposta è stata “vediamo come va la trattativa….”

    A maggio 2013 viene fatta la prima asta in cui viene venduto un appartamento.

    A fine novembre 2013, viene fatta una seconda asta, io faccio un’offerta direttamente al tribunale su un appartamento, sul quale, tra l’altro, è stata fatta un’offerta diretta al curatore.

    Mi aggiudico l’appartamento.

    L’agente immobiliare mi ha fatto scrivere dall’avvocato chiedendomi il 5% del prezzo base d’asta

    Premesso che ho intenzione di riconoscere una parcella perché comunque ha perso del tempo a farmi vedere l’appartamento, lei cosa ne pensa?

    In base alla sua esperienza sussiste il diritto di mediazione?
     
  12. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    A parte che giudico la prima parte del racconto un mero parere, basato su impressioni che nulla hanno di concreto (ma come tali lecite in quanto uno deve provare fiducia e avere le giuste spiegazioni), ritengo difficile che possa vantare il diritto alla provvigione per un acquisto fatto all'asta.

    Consiglierei spassionatamente al mio collega di cambiare avvocato... e magari augurarsi clienti meno malfidati... :D

    Comunque visto che lo paghi, penso si possa accontentare...

    Detto tutto quanto sopra, sono aperto a sorprendermi, non mi stupisco quasi più di niente....
     
  13. Feder79z

    Feder79z Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao, premetto 2 cose:
    - le pubblicità fasulle sono documentabili;
    - per forza di cose la prima parte inquadra il mio punto di vista.
    Detto che voglio pagare il giusto e dimostrare a questa persona che non mi faccio prendere per i fondelli.
    Sulla base di quale principio ritieni che sia difficile vantare il diritto alla provvigione?
     
  14. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Fasulle... questo concetto è completamente errato e dettato dalla non conoscienza delle cose. ( e uno riflettendo potrebbe arrivare a capire che ad un agente non conviene certo fare una pubblicità a prezzo superiore rispetto alla richiesta del proprietario quando altri agenti lo hanno in carico, quell'immobile ;) basta poco, checcevò? Quindi... potrebbe esserci un altra ragione? Quale? ;) )

    Io ritengo che non abbia proprio diritto alla provvigione, purtroppo... ma non per le cose che sostieni che sono altamente discutibili (e il cliente NON ha sempre ragione) e non sto a spiegarti i motivi (ma potrei farlo e diventerebbe una noiosa lezione su come funziona il mondo immobiliare in italia).

    Ritengo semplicemente che non ci sia NESSO in una compravendita all'asta.

    La segnalazione di immobile da acquistare all'asta non penso rientri nei diritti compresi nel codice civile in materia di mediazione, in quanto l'affare non è sicuramente dovuto all'attività del mediatore, ma semmai all'attività del tribunale e all'aggiudicatario (tu)....

    Infatti nel caso di solito si fissa un compenso, non si riscuote una provvigione per mediazione... lo puoi chiamare come vuoi, ma non si rifà agli articoli del CC che ci danno quel diritto.

    Potrebeb essere un vincolo contrattuale ad esempio, una prestazione pagata.

    Infatti tu vuoi riconoscergli una cifra, perchè gli riconosci implicitamente il merito, penso che formalmente la tua interpretazione è migliore di quella del collega...

    Consiglio... la prossima volta che pensi di non poterti fidare di un agente non scavalcarlo così alla leggera, se non compri da un tribunale come stavolta, le obiezioni che hai descritto sopra non ti servirebbero a nulla.
     
    Ultima modifica: 11 Febbraio 2014
  15. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Hai letto prima di firmare? conosci il contenuto del documento?

    Smoker
     
  16. Feder79z

    Feder79z Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ponz, la prima parte del tuo ragionamento non l'ho proprio capita. Assolutamente d'accordo sulla seconda.
    Cmq, fosse stata una trattativa privata non mi sarei mai permesso di scavalcarlo! Va contro i miei principi personali. Ho fatto questo perchè l'agente non si è dimostrato professionale... Se lo fosse stato, l'avrei chiamato prima dell'asta.
     
  17. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Allora, visto che dimostri assoluta onestà, ritiro la mia infelice affermazione e ti spiego la prima parte.

    Gli annunci con prezzo differente sono cose non rare.

    Possono accadere per due ragioni :

    1) Il cliente ha aggiornato solo una delle agenzie con il nuovo prezzo.

    1-bis) L'agente 2 ha chiamato il cliente e ha aggiornato il prezzo a differenza del collega 1. (variante del punto 1)

    2) L'agente 2 ha messo in pubblicità un prezzo più basso di quanto voleva il cliente contando sul fatto che poi questi lo accetti comunque ai fini di sembrare migliore della concorrenza. (attività non rara e eticamente scorrettissima).
     
  18. Feder79z

    Feder79z Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ponz... nn è che hai fatto confusione? Io nn ho parlato di prezzo. .io ho parlato di appartamenti inseriti in una procedura fallimentare proposti come appartamenti in normale vendita o in concordato preventivo (a seconda dell'annuncio che leggevi..)
     
  19. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Mmmm perdonami, tu non concordi nulla tu compri. Un annuncio che dice che un annuncio è in vendita non è falso, basta che ti venga detto che è in concordato preventivo quando mostri interesse. ;)

    Mi pare te l'abbia detto?

    Tu scrivi che nell'annuncio c'era scritto... o diceva che alcuni erano esclusi e altri no?
     
  20. Feder79z

    Feder79z Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ti vorrei inoltrare in privato gli annunci ma non riesco.
    Questo agente ha 2 agenzie immobiliari, con una agenzia pubblicizza questi appartamenti come se fossere in vendita da un privato/impresa.
    Con l'altra li pubblicizza dicendo che sono in concordato telefonico. A me li ha proposti come appartamenti in concordato preventivo.
    Ho fatto delle verifiche ed ho scoperto che, come già sapevo, quegli appartamenti erano inseriti in una procedura fallimentare.
    Non era un concordato ma una vendita fallimentare.
    se un agente ti racconta delle palle, ritieni che ti devi fidare di lui?
    oltretutto se ci fosse stato scritto vendita fallimentare (come fanno tutte le altre agenzie) non avrei chiamato, perche', senza offese per nessuno, non ho bisogno di una consulenza di un agente per acquistare all'asta.
    E se ne avessi bisogno, chiedo un preventivo e prendo degli accordi.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 12 Febbraio 2014

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina