1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. RONAT47

    RONAT47 Ospite

    Da lunghi anni Il nostro condominio viene gestito a rotazione e gratuitamente da alcuni condomini che adesso si sono ridotti a non più di tre. Prima che anche loro si stufino e si vada per l'amministratore esterno, è emersa l'ipotesi di premiare in qualche modo questi due o tre condomini che a rotazione continuano a prestarsi. Avremmo pensato quindi di ripartire fra tutti i condomini una parte delle spese che dovrebbe pagare il condomino che amministra.
    Tutti sarebbero d'accordo ad eccezione di due condomini che vogliono fare ostruzionismo e quindi vorrebbero rimanere esenti. Le domande che pongo sono:
    a) l'ipotesi sù esposta è fattibile dietro delibera assembleare o vi sono controindicazioni di carattere legale o fiscale?
    b) qualora sia fattibile, per poterla rendere esecutiva con quale maggioranza la si può deliberare in assemblea?
    c) una volta deliberata, qualcuno si può rifiutare di pagare le quote del condomino amministratore?
    Ringrazio per i pareri ed i consigli che verranno dati.
     
  2. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    A mio modo di vedere state proponendo una retribuzione dell'amministratore, di importo pari all'entità della quota di spese condominiali che mediamente a lui condomino/amministratore spetterebbe.

    Dal punto di vista fiscale questa entrata dovrà essere assoggettata a IRPEF (verosimilmente nei redditi diversi o occasionali).

    Se ricordo bene non è obbligatorio avere la partita IVA se si amministra un solo condominio

    Le delibere per la nomina dell'amministratore, e quindi anche della sua retribuzione, richiedono la maggioranza degli intervenuti che rappresentino almeno la metà del condominio

    Nessuno può esimersi dal versare quanto deliberato a preventivo o approvato a consuntivo.

    Consiglierei comunque ai condomini di aprire un conto corrente condominiale, con delega all'amministratore di turno, su cui far transitare le quote e gli esborsi condominiali.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina