1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ale121212

    ale121212 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    buona sera, vi descrivo brevemente cosa mi sta succedendo...acquistai una casa tramite edilizia agevolata a roma. trascorsi i 5 anni obbligatori nel 2011 decisi di rivenderla. prezzo di aquisto 120.000euro.tramite agenzia passato poco tempo l'ho rivenduta a 280.000 euro. ovviamente il notaio era stato portato dagli acquirenti che hanno acquistato in contanti. adesso mi hanno scritto tramite avvocato per riavere la differenza,160.000 euro, richiedendo i danni anche al notaio e all'agenzia facendo appello ad una sentenza della cassazione del 2015. Perché molti pensano che io abbia speculato? Io stavo in buona fede, non ho puntato il fucile agli acquirenti i quali erano liberissimi di accettare il prezzo o no,credo che il notaio avrebbe dovuto bloccare la vendita visto che è pagato per tutelare gli acquirenti.se avesse detto che potevo vendere solo a 120.000 non avrei mai venduto.adesso con quei soldi ho ricomprato e mi ritrovo a dover affrontare una causa che se dovessi perdere mi lascerebbe in mezzo a una strada. Io speculatore? Per carità mi metto nei panni degli acquirenti che ad oggi in caso di vendita si ritrovano una casa svalutata, ma io che colpa ho?
     
  2. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    A Avv Luigi Polidoro piace questo elemento.
  3. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    La discussione in merito è la seguente

    Sentenza n. 18135 del 16/09/2015

    arrivata alla pagina 290, ma ti conviene leggerla tutta.

    Io non credo che possano realmente rivalersi su di voi, dal momento che siete stati autorizzati dal Comune e dal Notaio, ma loro ci provano.

    E' una situazione molto complessa e dubito che troverà una soluzione indolore, anche se è già stata fatta una delibera.

    Prenditi comunque un avvocato con le controp...e esperto in diritto immobiliare, perchè ci sarà da battagliare...
     
    A Seya e Rosa1968 piace questo messaggio.
  4. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Che situazione del cavolo che hanno creato tra comune e notai... :confuso:

    Mi fa un po' ridere che sia stata tirata in mezzo l'agenzia, ma ne abbiamo già parlato di là...

    3k
     
  5. angy2015

    angy2015 Membro Junior

    Altro Professionista
    che colpa? hai ignorato le norme di assegnazione dell'edilizia agevolata. Una mia amica vorrebbe dividersi dal convivente e non ci riesce proprio perchè non può vendere la casa per gli stessi problemi. Avevo letto però che ultimamente era cambiato qualcosa.
     
  6. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Lui ???
    La colpa è di chi gli ha permesso - lui inconsapevole - di farlo !
     
    A specialist piace questo elemento.
  7. angy2015

    angy2015 Membro Junior

    Altro Professionista
    lui inconsapevole non può essere, quando ha acquistato c'eran le clausole nell'atto. Può comunque chiedere a un'avvocato se può rivalersi sul notaio che ha rogitato ultimamente e che doveva quantomeno leggersi l'atto di provenienza.
     
  8. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    @angy2015, vai a leggerti la discussione che ho citato sopra e capirai qual'è il problema di Roma.
     
    A Seya piace questo elemento.
  9. angy2015

    angy2015 Membro Junior

    Altro Professionista
    x Bagudi, la discussione sopracitata è un pò lunghetta. Ti riferisci al discorso del possibile affrancamento? è quello a cui mi riferivo prima dicendo che c'erano stati dei cambiamenti. O se c'è dell'altro visto che sopra dici che Ale è stato autorizzato dal Comune e dal notaio, aveva forse pagato al Comune per liberarsi dal vincolo? non l'ho letta questa affermazione sui suoi post.
     
  10. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Lo so che la discussione è lunghetta, ma quando hai tempo è interessante.

    La colpa è del Comune di Roma che dava i nullaosta per rogitare a libero mercato e dei notai che rogitavano.
     
    A Avv Luigi Polidoro, Seya e ab.qualcosa piace questo elemento.
  11. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    In sintesi, gli acquirenti fanno valere la nullità del contratto e, per tale ragione, mettono in mora sia il venditore che i professionisti la cui attività ha permesso la stipula.
    Da un punto di vista giuridico è corretto operare così.
    Il venditore, naturalmente, chiamerà in causa il notaio (e volendo anche l'agente immobiliare, seppure i suoi profili di responsabilità siano eventuali) per essere tenuto indenne.
    La sentenza cui ti hanno già fatto cenno @Bagudi e @miciogatto ha dato vita ad una enorme bagarre, ma a mio parere non ha detto l'ultima parola ed il futuro contenzioso potrebbe anche riservare sorprese.
    Quindi cerca di non scoraggiarti (senza neanche sottovalutare il problema però!).
    In bocca al lupo.
     
    A Roby e ab.qualcosa piace questo messaggio.
  12. ale121212

    ale121212 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    scusate il ritardo,non mi scoraggio affatto ma mi trovo ad affrontare un problema enorme nonostante la mia buona fede era assoluta. visto che un notaio ha consentito la vendita ed è pagato profumatamente per far si che l'atto sia legittimo non vedo perchè ha subire un danno che potrebbe rovinare la mia vita sia io. se avesse bloccato il rogito dicendomi che ero obbligato a vendere al prezzo imposto dell'edilizia agevolata non avrei mai venduto.a lui chiedono indietro i soldi spesi per rogitare,e sicuramente sarà anche assicurato, a me 160.000 euro.avete qualche consiglio da darmi?

    e comunque sull'atto di rogito il notaio ha riportato che si trattava di una vendita di un appartamento con diritto di superficie perchè costruito in edilizia agevolata.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 26 Maggio 2016
  13. angy2015

    angy2015 Membro Junior

    Altro Professionista
    ma quando hai comprato non c'era menzione dettagliata a quali vincoli era soggetta l'assegnazione?
     
  14. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Rivolgiti ad un avvocato, il quale risponderà all'avvocato del compratore contestando ogni tua responsabilità ed indicando, quale unico responsabile, il notaio.
    Qualora il compratore (come immagino che avverrà) ti citi in giudizio, tu chiederai al giudice di far chiamare in causa il notaio perché ti tenga indenne da ogni danno. Il giudice autorizzerà. Il notaio si costituirà e chiederà al giudice di poter chiamare in causa la propria compagnia assicuratrice e, chi lo sa, forse anche il Comune di Roma.
    A quel punto il giudizio entrerà nel vivo.
    Questo, a brevi linee, quello che accadrà.
     
    A Roby e miciogatto piace questo messaggio.
  15. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E chiamare in causa da subito anche il Comune ?
     
  16. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Il compratore deve rivalersi sul venditore (perché si tratta di una nullità contrattuale ed il contratto è stato stipulato fra loro); può a mio parere citare anche il notaio, senza attendere che lo chieda il venditore, in virtù del conferimento di incarico professionale.
    Non c'è però alcun legame fra il compratore ed il Comune.
     
    A ab.qualcosa, Roby e Bagudi piace questo elemento.
  17. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ok, grazie Luigi !
     
    A Avv Luigi Polidoro piace questo elemento.
  18. ale121212

    ale121212 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno, un avvocato mi consigliato di andare in comune per riscattare il diritto di superficie.mi ha detto che con una delibera fatta dal commissario tronca adesso è possibile mentre nel 2011 quando ho venduto non lo era.mi domando se io come ex proprietario posso richiedere tale cosa.cosa ne pensate? Grazie a tutti per i consigli.
     
  19. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Certamente non vi siete ben compresi, il riscatto può essere richiesto soltanto dall'attuale proprietario che poi (ci sono tempi lunghi, perché le domande sono molte) stipulerà una convenzione modificativa ove verrà prevista l'eliminazione del vincolo del prezzo imposto.
    Ma si tratta, ribadisco, di una facoltà del proprietario attuale.
     
    A Santi60 piace questo elemento.
  20. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Forse il legale di ale121212 intendeva dire che si poteva provare a proporre alla controparte una risoluzione bonaria (in cambio ovviamente della rinuncia agli atti) che preveda il riscatto del diritto di superficie formalmente a cura dell'attuale proprietario ma a spese di ale121212.

    Magari sarà difficile convincere la controparte ma ritieni sia una ipotesi percorribile @Avv Luigi Polidoro ?
     
    A Avv Luigi Polidoro piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina