• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

AnnalisA87

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buonasera, sto per acquistare la mia prima casa. Premetto che si tratta d una palazzina con piano terra (il mio), primo piano, secondo piano e terrazza ( di proprietà del piano terra). Ora, io sto comprando il piano terra ma non sono interessata alla terrazza e quindi il proprietario insieme al tecnico ha preparato il tutto (il cosiddetto DOCFA) per togliere, dalla planimetria catastale, la terrazza dall'appartamento..... Il mio notaio ha chiesto di fare la SCIA, ma loro si rifiutano perchè dicono che la scia viene richiesta nel momento in cui tu inizi dei lavori...lavori che effettivamente non sono stati fatti all interno della casa nè tantomeno all'esterno. Possiamo dire che non c'è stato nessun lavoro effettivamente. QUINDI questa SCIA si deve o non si deve fare?
 

AnnalisA87

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Anche se non si tratta di lavori di nessuna categoria?quali manutenzione o ristrutturazione...è l'unico notaio che dice di dover fare questa cosa perciò voglio un confronto
 

akaihp

Membro Attivo
Professionista
Mah, se non vi sono opere edili e le due parti sono già fisicamente separate, non vedo perché sia obbligatoria una pratica edilizia. Lo sarebbe se si andassero a modificare parametri urbanistici, accessibilità delle unità immobiliari risultanti, ecc.
Si può chiedere una verifica ad un professionista tecnico e - al limite - produrre una relazione accompagnatoria per il notaio.
 

brina82

Membro Senior
Professionista
Si che si deve fare
Però in effetti non è che cambia il progetto... Non è che nel progetto originario vi e scritto che la terrazza appartiene al proprietario del piano terra (non sono neppure collegate!). Sarei dell'idea di fare solamente un frazionamento catastale, non credi?
 

AnnalisA87

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Però in effetti non è che cambia il progetto... Non è che nel progetto originario vi e scritto che la terrazza appartiene al proprietario del piano terra (non sono neppure collegate!). Sarei dell'idea di fare solamente un frazionamento catastale, non credi?
La terrazza fa parte del primo piano...sulla pianta c stavano due disegni, uno dell'appartamento e l altro della terrazza...hanno dovuto togliere la terrazza dalla pianta però perchè nonero interessata
 

AnnalisA87

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Curiosità; il venditore ti vende solo la casa, e non la terrazza, che quindi resta sua ?
Abita lì in altro appartamento ?
Lo sapete che dovranno anche essere modificati i millesimi condominiali ( se esistono le tabelle), o quantomeno i criteri di divisione delle spese ?
Si io sto comprando solo la casa...il proprietario abita al secondo piano se non erro.
 

ingelman

Membro Supporter
Agente Immobiliare
Mah, se non vi sono opere edili e le due parti sono già fisicamente separate, non vedo perché sia obbligatoria una pratica edilizia. Lo sarebbe se si andassero a modificare parametri urbanistici, accessibilità delle unità immobiliari risultanti, ecc.
Si può chiedere una verifica ad un professionista tecnico e - al limite - produrre una relazione accompagnatoria per il notaio.
Quello che dici è sicuramente vero ma ogni qualvolta ci sono delle modifiche che variano dei subalterni almeno da noi la cila è sempre obbligatoria anche senza opere reali, il terrazzo o lastrico solare una volta frazionato avrà una sua identità catastale in ditta al proprietario venditore...... certo che la situazione è alquanto bizzarra.

Fossi in te mi acquisterei anche il lastrico solare magari ci tiri fuori un utile istallandoci un fotovoltaico ah ah oppure ci vai a prendere il sole in bikini ... cero che di cose strane se ne sentono :)
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Gli ingegneri di Roma critici sul DL semplificazioni: “per l'edilizia sarà peggio”
[ bit.ly/3iyXhKH ]
Buonasera vorrei avere informazioni circa la vendita di una casa popolare riscattata 13anni fa precisamente nel 2007. È vero che pur essendo passati 13anni l'istituto case popolari può sempre esercitare il diritto di prelazione pari al 10% degli estimi catastali e che si dovrebbe fare una raccomandata per rendere noto all'istituto dell'intenzione di vendere?
Alto