1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. CalaTarida

    CalaTarida Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti! Eccomi con un altro dubbio, spero riusciate ad aiutarmi ;)

    in sintesi: il mio ragazzo ha una proprietà in un’area definita (accatastata?) “zona agricola di sviluppo”, composta da distributore di benzina + immobile monofamiliare (accatastato residenziale, in quanto abitazione degli ex titolari del distributore). Lui vorrebbe recuperare l’immobile in questo modo
    - piano terra: realizzare un bar, senza però modificarne la dimensioni
    - sottotetto: recupero ed elevazione per realizzare un appartamento
    ora, in base alle disposizioni del comune dove si trova la proprietà, in questa “zona agricola di sviluppo” possono essere edificati e/o modificati solo edifici adibiti ad uso agricolo (come capannoni, ricoveri attrezzi, stalle ecc) oppure immobili adibiti ad abitazione degli agricoltori o dei dipendenti che abitano la zona, a patto di dimostrare che la costruzione e/o il recupero siano necessarie

    insomma, la legge locale pare escludere la possibilità per il mio ragazzo di alzare il sottotetto per ricavarne un appartamento abitabile

    la mia domanda è: in base al piano casa della regione (che come dite qui è entrato in vigore il 16 ottobre scorso) lui potrebbe agire in questo modo?
    se non sbaglio, tra le altre cose la legge regionale autorizza
    “recupero e riutilizzo degli spazi edilizi attualmente inutilizzati, sottoutilizzati e degradati a fini residenziali e di servizi e attività compatibili con la residenza”
    “ampliamento del 20% degli edifici residenziali esistenti, mono-bifamiliari o di volumetria inferiore a 1200 mc, ubicati al di fuori delle aree storiche o di antico insediamento”
    Infine, ammette la
    “possibilità di deroga alle previsioni dei piani urbanistici comunali, negli aspetti quantitativi ma nel rispetto delle destinazioni d'uso stabilite dai piani stessi”

    Insomma, pensavo di essermi fatta una certa cultura in materia, ma quando si tratta di applicare la legge a un caso specifico…ti viene il mal di testa… :?
     
  2. Antonio Tedesco

    Antonio Tedesco Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Secondo il mio modesto parere, se si tratta solo di intervenire sul sottotetto, puoi utilizzare la legge Regionale della Lombardia per il loro recupero.

    23/12/2005 - É stata approvata dal Consiglio regionale della Lombardia la nuova legge proposta dalla Giunta regionale per il recupero abitativo dei sottotetti esistenti.
    La norma modifica alcune parti della legge regionale 12/2005 per il governo del territorio.
    Il provvedimento estende la possibilità di recuperare i sottotetti agli edifici esistenti fino al dicembre 2005 (precedentemente il limite era fissato a marzo 2005) o assentiti sulla base di permessi di costruire rilasciati entro il 31 dicembre o soggetti a DIA presentata entro il 1° dicembre 2005.

    Il divieto di realizzare sottotetti negli edifici di nuova costruzione è esteso da tre a cinque anni; ciò significa che è necessario che trascorrano almeno 5 anni dalla concessione dell'agibilità all'edificio prima di poter procedere al recupero.

    In poche parole, se il sottotetto esiste da più di 5 anni, puoi chiederne il recupero ai fini ABITATIVI.

    SALUTI
     
  3. CalaTarida

    CalaTarida Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ok, ti ringrazio per la risposta :innamorato:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina