1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. martamaria

    martamaria Membro Junior

    Privato Cittadino
    al 1° novembre 2000 ho affittato un locale commerciale a lire 600 mila mensili, trasformatesi a 300 al mese per i primi 6 anni. alla richiesta di aggiornamento del canone alla scadenza dei 6 anni mi è stato risposto che il contratto doveva essere rinnovato per altri 6 anni allo stesso prezzo per non aver citato nella disdetta l'articolo 29 della legge 392/78. il 31 ottobre scadranno questi nuovi 6 anni. vorrei sapere se sono dovuta a pagare l'indennità di avviamento nel caso la conduttrice non accettasse l'aumento del canone mensile a 800 euro da me richiesti.
     
  2. Leprotto

    Leprotto Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Ciao, purtroppo sembrerebbe di si.
    A meno che il contratto si risolvesse per inadempimento da parte del conduttore. (ad es. smettesse di pagarti il canone).
    Oppure fosse il conduttore a mandarti disdetta o recesso, ma dubito che voglia farlo.
    Oppure nel caso il conduttore venisse sottoposto a procedura fallimentare o qualsiasi altra procedura concorsuale.
    Non è dovuta indennità di avviamento anche i questi 3 casi ben precisi:
    1) rapporti di locazione relativi ad immobili utilizzati per lo svolgimento di attività che non comportano contatti diretti con il pubblico degli utenti e dei consumatori.
    2) se l'immobile viene destinato all'esercizio di attività professionali (es. avvocato) o ad attività di carattere transitorio (es. gelateria in località turistica)
    3) ultimo caso degli immobili complementari od interni a stazioni ferroviarie, porti, eree di servizio stradali ed autostradali, alberghi e villaggi turistici.
    In tutti gli altri casi se il conduttore non accetta l'aumento che tu gli proponi ha diritto ad una indennità pari a 18 mensilità dell'ultimo canone corrisposto nel caso si tratti di attività industriali, commerciai ed artigianali e di interesse turistico e a 21 mensilità per le attività alberghiere (art. 34 l. 392/1978).
    Stai attenta perchè l'indennità di cui abbiamo parlato raddoppia (36 e 42 mensilità) nel caso l'immobile venga, da chiunque, adibito all'esercizio della stessa attività o di attività incluse nella medesima tabella merceologica che siano affini a quella già esercitata dal conduttore uscente. Oppure nel caso che il nuovo esercizio venga iniziato entro un anno dalla cessazione del precedente.
    L'esecuzione del provvedimento di rilascio dell'immobile è condizionata all'avvenuta corresponsione dell'indennità di cui sopra.
    L'indennità ulteriore (il raddoppio, per capirsi), se dovuta, deve essere corrisposta tassativamente all'inizio del nuovo esercizio.
    Spero di esserti stato utile. Nelle agenzie SOLO AFFITTI troverai ulteriori spiegazioni.
     
  3. martamaria

    martamaria Membro Junior

    Privato Cittadino
    si grazie mille chiarissimo,ora vedremo di concordare oppure le pagherò il dovuto.:disappunto:
     
    A Leprotto piace questo elemento.
  4. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    • L'indennità sarebbe 300 euro x 18 ?
     
  5. manuurn

    manuurn Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Oppure nel caso che il nuovo esercizio venga iniziato entro un anno dalla cessazione del precedente.

    [​IMG]
     
    A H&F piace questo elemento.
  6. Leprotto

    Leprotto Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Si, l'indennità è 300 x 18. Se fosse un albergo sarebbe 300 x 21.
     
    A H&F piace questo elemento.
  7. Leprotto

    Leprotto Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Mi scuso con tutti. Non sono stato preciso.
    Perchè l'indennità raddoppi è necessario che nell'esercizio venga svolta, da chiunque, la stessa attività, ma entro un anno dalla cessazione dell'esercizio precedente. Es. agenzia di viaggio che non accetta l'aumento del canone. Indennizzo di 18 mensilità, che raddoppiano (altre 18) se ci viene messa un'altra agenzia di viaggi. Ma se l'agenzia di viaggi apre dopo i 12 mesi dalla cessazione dell'altra il raddoppio dell'indennità non è dovuta.
     
    A pensoperme e Umberto Granducato piace questo messaggio.
  8. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Veramente io non ho capito bene quale fosse il canone effettivamente pagato nel secondo periodo di 6 anni, e non ho capito nemmeno perchè non sia stato ricondotto ai 600 concordati.
    L'avviamento dovuto è comunque legato al canone versato, (che avrebbe dovuto essere anche quello contrattualmente stabilito...)
     
  9. Leprotto

    Leprotto Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Attento Bastimento, fai confusione tra il canone in lire (600mila) stipulato il 1° novembre 2000 e la trsformazione in euro (300) dopo il 28/02/2002. Sono gli stessi soldi. Soltanto che la proprietaria ritiene congruo chiedere al conduttore € 800 al termine dei 12 anni. Si tratta di € 500 al mese in più. Se trova un nuovo conduttore disposto a pagare € 800/mese può essere conveniente pagare l'indennità di avviamento, 300 x 18 = 5.400, quei soldi spesi verrebbero recuperati in quasi 11 mesi di nuovo canone. Fammi sapere se sono stato chiaro.:occhi_al_cielo:
     
    A Bastimento piace questo elemento.
  10. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Chiarissimo, grazie. Non avevo fatto caso che parlava di lire.
     
    A Leprotto piace questo elemento.
  11. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    E poi l'indennità di avviamento potrebbe doverla pagare anche alla scadenza del rinnovo, non è vero, leprotto ?

    Però il rischio di averlo sfitto, oggi c'è.
    Le città sono piene di locali commerciali sfitti, anche in collocazioni una volta ottime. E le imposte le paghi anche sul locale sfitto. 0 affitto + indennizzo.
    Pensaci Marta Mara !
     
  12. Leprotto

    Leprotto Membro Junior

    Agente Immobiliare
    No, l'indennità di avviamento, deve essere corrisposta, al ternine del periodo di locazione (6+6) solamente se il conduttore non accetta l'aumento di canone. Fosse anche di solo € 10/mese. Se il conduttore non recede dal contratto, e non manda la disdetta, questo si rinnova per altri 6 anni e così di seguito all'infinito. Il canone vedrà l'aumento, ogni anno, del solo indice ISTAT, che, lo ricordo, è del 75%, e solo se ne fà richiesta scritta il locatore. Altrimenti non è dovuto.
    Queste sono considerazioni che attengono alla discrezionalità del proprietario!:occhi_al_cielo:
     
  13. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ma oltre alla richiesta di aumento del canone gli hai intimato di rendere liberi i locali al 31 ottobre 2012 nel caso non accetti l'aumento?
     
    A H&F piace questo elemento.
  14. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Se ben capisco dopo 6+6+6, non tocca più l'indennità di avviamento ?

    Nel contempo invitavo Marta Maria proprio a riflettere sulla convenienza generale dell'operazione, considerati i tempi.
     
  15. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Se ben capisco dopo 6+6+6, non tocca più l'indennità di avviamento ?


    Tocca comunque
     
    A Leprotto e H&F piace questo messaggio.
  16. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    E' quello che intevo dire io. Il ? era retorico. Il post di Leprotto mi era sembrato dicesse il contrario, ma Leprotto è comptetente sugli affitti e non voluvo contraddirlo inutilmente. Nè mi andava di rileggere la Legge 392/78. Di quì la mia richesta di precisazione, da pigro.
    Quindi Marta Maria consideri che comunque anche fra 100 anni di locazione sarà da pagare l'avviamento rapportato alla mensilità di allora.
    Adesso su 300 euro. Già la prossima, se c'è il rinnovo, su 800 euro e così via, più aumenta il canone, più aumenta l'indennità di avviamento.
     
    A Leprotto piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina